Il volo della fenice

Media utenti
Titolo originale: Flight of the Phoenix
Anno: 2004
Genere: avventura (colore)
Regia: John Moore
Note: Remake dell'omonimo film del 1966 diretto da Robert Aldrich
Numero commenti presenti: 7

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/03/08 DAL BENEMERITO GALBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 17/03/08 18:09 - 11343 commenti

I gusti di Galbo

Un aereo che ha il compito di evacuare alcuni addetti petroliferi in Mongolia, precipita a causa di una tempesta di sabbia. I superstiti cercheranno di rimetterlo in sesto e di ripartire. Remake di un film degli anni '60 diretto da Robert Aldrich, il film di John Moore sebbene un po' forzato nei risvolti narrativi, risulta abbastanza godibile. Tecnicamente ben realizzato, il film ha il pregio di una ambientazione scenograficamente molto suggestiva mentre la sceneggiatura presenta la pecca di una limitata attenzione ai dialoghi.

Magnetti 5/05/10 11:24 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Remake dell'omonimo film del 1965, Il volo della fenice è un pò anonimo, senza personalità ma ben realizzato. Buona la fotografia di quello che dovrebbe essere il terribile deserto dei Gobi in Mongolia, gli attori se la cavano e gli effetti speciali sono credibili. Interessante il personaggio interpretato dal nevrotico Giovanni Ribisi, ma questo è più che altro un merito del film originale. Dennis Quaid recita in modo solido come sempre.

Jcvd 4/06/11 15:07 - 258 commenti

I gusti di Jcvd

Un film che ho visto e rivisto più volte. Davvero bello, serrato e con la splendida trovata del gruppetto sperduto nel deserto in mezzo al nulla. Tra questi spicca un Ribisi in stato di grazia e un cast in genere azzeccato, dove spicca il protagonista Dennis Quaid.
MEMORABILE: Il pezzo in cui cantano e ballano. La scoperta del segreto di Ribisi...

Daniela 24/06/12 09:30 - 9218 commenti

I gusti di Daniela

La fenice torna a volare e, come sempre accade in questi casi, l'areo è più grande, i personaggi più numerosi, gli accadimenti più incidentati. Se lo spettacolo c'è (il deserto della Mongolia non fa rimpiangere il Sahara e gli effetti speciali sono discreti), manca quello che costituiva il pregio maggiore dell'originale, ossia l'interesse umano verso i naufraghi nel mare di sabbia, che qui sono troppo stereotipati, anonimi oppure odiosi per suscitare la nostra empatia. Non è tanto colpa degli interpreti, quanto di una sceneggiatura tirata via. Potabile ma l'originale era un'altra cosa.
MEMORABILE: La sequenza dell'incidente aereo e dell'atterraggio di fortuna - la bellezza delle dune di sabbia (esclamativo per la fotografia)

Nando 16/07/14 10:19 - 3458 commenti

I gusti di Nando

Un film di avventura su un viaggio tragico con conseguente reazione dei superstiti. Scenari affascinanti e situazioni ben delineate, personaggi lievemente sopra le righe con qualche figura troppo teatrale e poco aderente alla realtà, tuttavia Quaid è solido e Ribisi sorprendente per trasformismo.

Piero68 16/07/14 13:29 - 2754 commenti

I gusti di Piero68

Classico film che alla fine della visione ti fa esclamare "Ma è tutto qui?" Perchè i presupposti sono buoni, lo svolgimento iniziale coinvolgente e la sequenza dell'incidente aereo davvero ben fatta. Peccato che la seconda parte cada nello scontato e nella noia assoluta proponendo clichè e situazioni abbondantemente scontate e già viste. Caratterizzazioni debolucce e soluzioni tutto sommato infantili. Dando per scontato la buona fotografia, grazie soprattutto al suggestivo scenario, nel complesso si salva poc'altro: sicuramente Quaid, meno Ribisi.

Vitgar 3/08/14 16:41 - 586 commenti

I gusti di Vitgar

Un eterogeneo gruppo (manca solo il bambino di turno) di sopravvissuti da un disastro aereo nel deserto del Gobi costruisce un velivolo di fortuna con i rottami dell’aereo precipitato. Il tutto tra svariati pericoli e problemi. Attori modesti, sceneggiatura fiacca, dialoghi a volte imbarazzanti. L’unica cosa che si salva è l’ambientazione, dove il deserto diventa il protagonista principale.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Magnetti • 5/05/10 11:35
    Call center Davinotti - 213 interventi
    Caro Zender,
    sebbene trattasi di film anonimo e senza pregi particolari... diciamo mediocre, penso che si potrebbero aggiungere alcuni attori al cast un pò "denutrito" (trattandosi di film nel deserto...), come segue: Miranda Otto, Tony Curran, Sticky Fingaz, Jacob Vargas, Hugh Laurie (il famoso dottor House) e Scott Michael Campbell.

    Si potrebbe aggiungere anche la R di remake davanti al titolo.

    Grazie.
  • Discussione Zender • 5/05/10 15:11
    Consigliere - 43514 interventi
    Aggiunti House e compari e messa la R. Grazie Magnetti.
  • Homevideo Gestarsh99 • 14/08/11 14:53
    Scrivano - 14063 interventi
    Disponibile in edizione Blu-Ray Disc per 20th Century Fox:



    DATI TECNICI

    * Formato video 2,35:1 Anamorfico 1080p
    * Formato audio 5.1 Dolby Digital: Italiano Spagnolo
    5.1 DTS HD: Inglese
    * Sottotitoli Italiano Inglese Spagnolo
    * Extra Commento audio
    Curiosità
    Trailers vari