Il torcinaso - Quando il sangue diventa bollente...

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Anno: 1975
Genere: action (colore)
Note: Aka "Il torcinaso".
Numero commenti presenti: 3
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO INSERITO IL GIORNO 4/04/14 DAL BENEMERITO DUSSO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 17/02/15
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Dusso 4/04/14 12:28 - 1533 commenti

I gusti di Dusso

Discreta perla trash, questa trasferta greca (con qualcosina girato in Italia) di Romitelli. Vicenda di antichi preziosi trafugati dove Ardisson indaga (lui e la Lassander non si vedono comunque molto). Girata in modo mediocrissimo (con ampi siparietti erotici), ha una scena da resa dei conti tra la Arno e un panzuto attore greco da morir dal ridere, ma anche un tipo che si scaccola più volte mentre legge il giornale non è male... Alla fine la più convincente sembra la Arno. Lo strumento del titolo è usato non sul naso ma sul p...

Fauno 29/10/14 02:53 - 1907 commenti

I gusti di Fauno

Non solo lo strumento che dà il titolo al film, ma pure gli altri metodi di tortura fan rabbrividire. La Arno recita bene nel ruolo di comprimaria spietata e la Lassander se la cava col cinismo, necessario alla sua posizione di boss. Da radiare invece il critico d'arte; ed è proprio la sua comicità (oltre al modo astruso di indagare di Ardisson) il tallone d'Achille del film. La sorpresa finale non ne risolleva le sorti. Peccato, perché l'idea del commercio di reperti archeologici e la leggenda della Venere del Pireo si potevano sfruttare meglio.
MEMORABILE: L'utilizzo della fiocina per chiudere certe partite molto particolari; La frase "Ad Atene ci sono molti cantieri in funzione..."

Panza 16/07/19 22:03 - 1488 commenti

I gusti di Panza

Oggetto indefinibile che ibrida una classica storia d'azione che Ardisson avrebbe benissimo potuto interpretare negli anni '60 con momenti buffoneschi davvero fuori posto e una certa componente erotica. Purtroppo l'opera di Romitelli non funziona proprio, non ingrana mai davvero, limitandosi a una serie di scenette affollate di incredibili personaggi (pazzesco l'esperto d'arte) in cui ogni tanto fa capolino Ardisson, nei panni di un serioso commissario. C'è solo la curiosità di sapere a cosa si riferisca il titolo, tutto qui.
MEMORABILE: "Il fieno porta fortuna".
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.