Il suo ultimo desiderio

Media utenti
Titolo originale: The Last Thing He Wanted
Anno: 2020
Genere: drammatico (colore)
Regia: Dee Rees
Note: Soggetto dal romanzo omonimo del 1996 scritto dalla giornalista e scrittrice Joan Didion.
Numero commenti presenti: 3

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/02/20 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 24/02/20 11:06 - 9529 commenti

I gusti di Daniela

Indagando su un traffico d'armi in America Latina, una reporter d'assalto scopre che è organizzato dal padre per conto dei servizi segreti. L'uomo, gravemente malato, chiede alla figlia di esaudire il suo ultimo desiderio... Film insensato nel senso letterario del termine, un pasticcio che mescola senza criterio thriller e action, intrighi spionistici e critica alla politica USA, affetti familiari ed amori sospetti, il tutto condito da dialoghi pesanti e comportamenti incomprensibili da parte di personaggi stereotipati o cartavelinici. Confezione accettabile ma attori alla deriva. Evitabile.
MEMORABILE: In negativo: nella parte iniziale, le frasi con cui la reporter riassume la sua esperienza (chi ci capisce è bravo)

Taxius 22/03/20 12:11 - 1643 commenti

I gusti di Taxius

Brutto action/thriller targato Netflix che gira intorno a una reporter che deve sostituire il padre malato in una consegna di armi in cui sono coinvolti servizi segreti e milizie sudamericane. Film confuso e girato male, zeppo di personaggi che entrano ed escono dalla scena senza che sia spiegato il loro ruolo all'interno della storia a cui bisogna aggiungere odiose voci fuori campo e inutili flashback che creano ancor più confusione. Come se non bastasse dura anche molto: il patetico finale è una grande liberazione.

Galbo 25/08/20 08:00 - 11424 commenti

I gusti di Galbo

Storia di un traffico d’armi nell‘America di Ronald Reagan, Il suo ultimo desiderio non conferma le buone impressioni del precedente film della regista Dee Rees. Nonostante la “confezione“ accettabile e l’impegno della protagonista Hathaway, che fornisce una prova di buon livello, il film si basa su una sceneggiatura di livello davvero basso, con momenti davvero illogici e incomprensibili e, protagonista a parte, di una scadente caratterizzazione dei personaggi. Evitabile.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Daniela • 24/02/20 11:10
    Consigliere massimo - 5229 interventi
    Film presentato in anteprima al Sundance Film Festival 2020 ed in seguito distribuito sulla piattaforma Netflix.
    Ultima modifica: 24/02/20 18:41 da Daniela