Lo trovi su

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/06/15 DAL BENEMERITO GIACOMOVIE
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 7/06/15 18:53 - 11522 commenti

I gusti di Daniela

Cantante ebrea sopravvissuta ai campi di concentramento, col volto ricostruito da un'operazione chirurgica, va alla ricerca del marito ariano che l'ha denunciata ai nazisti... La donna che visse due volte incontra Fassbinder in questa parabola in cui, ancora una volta, si parla di un paese incapace di fare i conti con il passato. Nelly non è una contessa di Montecristo in cerca di vendetta, vorrebbe solo tornare a vivere ed amare, anche a patto di una illusione, ma l'impossibilità (quanto inconsapevole?) del marito di riconoscerla vanifica i suoi sforzi. Bello e dolente il finale sospeso.
MEMORABILE: Nelly racconta all'uomo un episodio vissuto nel campo di concentramento, spacciandolo come letto in un libro

Giacomovie 6/06/15 13:45 - 1376 commenti

I gusti di Giacomovie

Storia di una donna che cerca di mettersi sulle tracce del marito (complice del suo arresto) dopo essere stata sfigurata dai nazisti. I ritmi sono lenti ma ciò favorisce la densità di una trama che procede in modo scarno e distillato, senza però perdita d’interesse. La precisione della regia e la buona ricostruzione ambientale completano il discreto lato qualitativo, che poteva essere ulteriormente arricchito completando certi punti della vicenda lasciati in sospeso. Soundtrack basata su “Speak Low”, canzone usata nel film Il bacio di Venere.

Capannelle 18/06/15 13:59 - 4050 commenti

I gusti di Capannelle

E' il classico passato che ritorna, un passato terribile (anche se sullo schermo non viene raccontato) di una donna che si ricongiunge in modo quantomeno forzato al marito traditore senza che lui lo sappia. Sentimentale e thriller cercano la giusta combinazione, il tentativo promette ma viene realizzato con parecchie indecisioni e un ritmo talmente compassato che fa perdere la presa e aspirare alla fine.

Galbo 31/10/15 06:23 - 11876 commenti

I gusti di Galbo

La guerra dilania corpi e coscienze e lo stesso volto può evocare persone diverse. La protagonista del film concede al marito una seconda occasione impersonando sé stessa. Il film di rivela le devastazioni belliche nei corpi e nell’animo dei personaggi, ma la protagonista femminile persegue tenacemente l’obiettivo del ritorno alla propria esistenza alla luce di una nuova coscienza. Un film dal ritmo lento e dalla narrazione dolente, con un finale magnifico e una bravissima protagonista.

Nando 2/03/16 16:24 - 3641 commenti

I gusti di Nando

Una donna sfigurata dopo il ritorno dalla deportazione e la sua lenta riconquista del marito perduto. Una pellicola interessante che presenta qualche lentezza di troppo e non appare del tutto originale, ma che si fa apprezzare per la delicatezza e il tatto evidenziato. Appropriati gli interpreti e finale che genera riflessioni.

Thedude94 24/05/22 23:45 - 850 commenti

I gusti di Thedude94

Storia molto interessante, ambientata nella Berlino dopo la guerra mondiale, che tratta il tema della trasformazione del corpo e del disturbo post trauma da campo di concentramento risultando non troppo pesante per via anche della storia molto melò tra i due protagonisti. La Hoss è eccellente nell'interpretazione di questa donna sfregiata e tormentata, vittima degli eventi e delle azioni di chi le sta intorno; un personaggio molto ben scritto da una sceneggiatura che non fa una piega e che si chiude bene con un finale forse prevedibile ma messo in scena ottimamente. Da vedere.

Cotola 9/06/22 10:33 - 8347 commenti

I gusti di Cotola

Sopravvissuta ai campi di concentramento, Nelly ha bisogno di farsi ricostruire il volto. Si mette poi alla ricerca del marito, ma non tutto andrà come previsto. Al solito il cinema di Petzold sa coniugare genere ed autorialità, con spunti e riflessioni intriganti e interessanti. E sa coinvolgere con quel suo fascino vischioso che avvolge lo spettatore, incanalandolo su sentieri mai banali e prevedibili e regalandoci anche questa volta un bel ritratto di donna e un finale intenso e potente che resta nella memoria.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Daniela • 7/06/15 18:59
    Gran Burattinaio - 5809 interventi
    Galbo, credo che questo ti potrebbe piacere...
  • Discussione Galbo • 7/06/15 19:14
    Consigliere massimo - 3914 interventi
    Grazie, lo metto in lista
  • Discussione Galbo • 29/10/15 19:02
    Consigliere massimo - 3914 interventi
    @Daniela
    Sono riuscito a vederlo e mi è piaciuto parecchio; trovo che dica tanto sul sentimento del popolo tedesco nei riguardi del proprio passato; il finale è magnifico. Hai avuto modo di vedere il film precedente del regista La scelta di Barbara ?. A mio parere meno buono di questo ma merita comunque la visione
    Ultima modifica: 29/10/15 19:09 da Galbo
  • Discussione Daniela • 30/10/15 08:40
    Gran Burattinaio - 5809 interventi
    Galbo ebbe a dire:
    @Daniela
    Hai avuto modo di vedere il film precedente del regista La scelta di Barbara ?. A mio parere meno buono di questo ma merita comunque la visione


    Contenta che tu abbia apprezzato il film, compreso il finale, per me assai bello. Non ho visto La scelta di Barbara, se dici che merita l'aggiungo alla lista :o)