Il segno di Zorro

Media utenti
Titolo originale: The Mark Of Zorro
Anno: 1940
Genere: avventura (bianco e nero)
Numero commenti presenti: 8

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/02/08 DAL BENEMERITO LOVEJOY
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Lovejoy 13/02/08 14:20 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Il giovane Diego De la Vega torna nella natia California in risposta alla chiamata del padre. Qui un brutale governatore assilla gli inermi contadini. Appare così il misterioso Zorro. Bella, divertente trasposizione su grande schermo del personaggio mascherato realizzato con polso robusto dal bravo Mamoulian. Gran ritmo, esemplari scene d'azione, uno splendido bianco e nero e un cast da applausi a scena aperta. In particolare i grandissimi Power e Rathbone. Cult.
MEMORABILE: Il primo incontro tra Zorro e lo spietato Rathbone e il duello finale.

Daniela 13/04/09 15:48 - 9091 commenti

I gusti di Daniela

Tornato nella natia California dopo gli studi in Spagna, Diego de la Vega scopre che il paese è nelle mani di un governatore corrotto e dei suoi sgherri e li combatte dietro la maschera di "Zorro", cavaliere nero. Classico che riprende un personaggio già portato sugli schermi da Douglas Fairbanks, il babbo di tutti gli eroi cinematografici di cappa e spada (e non solo). Power perfetto nel doppio ruolo dell'ozioso Diego e dello spavaldo Zorro, Darnell decorativa, elegante il cattivo Rathbone. Gran ritmo, fotografia e musiche all'altezza. Sempreverde, resta il miglior Zorro di sempre.
MEMORABILE: Il duello finale con Rathbone (con la candela tagliata a metà)

Pigro 6/12/09 09:02 - 7701 commenti

I gusti di Pigro

Splendida trasposizione della storia di Zorro, grazie a un'orchestrazione esemplare della narrazione, del ritmo e degli attori, tra i quali spiccano un fascinoso e scattante Power e un maligno Rathbone. Non solo i duelli sono notevoli (incalzante quello, appunto, tra i due), ma anche il resto è realizzato con grande maestria e con un buon gusto della composizione visiva (esemplari alcune panoramiche sui peones che fanno la siesta). Imperdibile.

Galbo 18/12/09 05:47 - 11310 commenti

I gusti di Galbo

Bel film del genere cappa & spada, nonchè una delle versioni cinematografiche meglio riuscite delle avventure dello spadaccino mascherato che lotta per il riscatto del suo popolo nella California ottocentesca. Estremamente ben fatto e coinvolgente, il film si avvale della raffinata regia di Rouben Mamoulian (che imprime alla storia un grande ritmo) e dell'interpretazione di due attori carismatici come Tyrone Power e Basil Rathbone.

Belfagor 20/06/11 16:06 - 2620 commenti

I gusti di Belfagor

Avvincente trasposizione delle avventure dello spadaccino mascherato, può contare su tutti gli elementi migliori del cinema di cappa e spada: ritmo, recitazione espressiva, scene d'azione coinvolgenti. Mamoulian dirige con professionalità, Power conferisce fascino al protagonista dalla doppia identità mentre Rathbone impersona un cattivo azzimato e carismatico. Fotografia in bianco e nero di alto livello. Tutto da gustare il duello finale, realizzato con grande maestria.

124c 20/06/11 17:29 - 2755 commenti

I gusti di 124c

Intramontabile classico d'avventura, lo Zorro di Tyrone Power non è che un eroe romantico, che passa più il tempo ad amoreggiasre con le donne che a combattere i soldati cattivi nelle vestiti della "volpe". Quando finalmente c'è una scena di duello, Power la fa in modo inconsueto, preferendo usare Zorro solo come una sorta di fantasma che serve a terrorizzare il nemico. Una pellicola che ha fatto più palpitare i cuori delle spettatrici che degli spettatori, abituati ad uno Zorro più Zorro di questo. Nonostante ciò, è un film da quattro.

Saintgifts 11/09/14 20:16 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Tutto sommato è uno Zorro piuttosto casalingo quello di Tyrone Power (veramente in gran spolvero in questa interpretazione), che tra due spade piantate nel soffitto deve risolvere la situazione californiana per poi godersi la vita in pantofole guardando l'uva maturare. Dopo lo Zorro di Douglas Fairbanks (della generazione precedente la mia) il vero Zorro per me è Tyrone Power, insuperato nonostante i tanti che lo hanno seguito. Le scene di scontri di massa possono sembrare inverosimili, ma sono comunque girate molto bene e nessuno è fuori posto.

Almicione 7/01/16 00:58 - 765 commenti

I gusti di Almicione

Zorro è un personaggio relegato fra le cose vecchie, di quelle che passavano la mattina su Rete 4 e che solo ai nonni potevano piacere. Invece ho dovuto gradevolmente rivalutare questa brillante interpretazione del brioso Power, che si prende gioco dei farabutti che governano e sta dalla parte dei poveri. Gli altri personaggi sono pervasi dai giusti stereotipi mentre la vicenda, per quanto banale, riesce ad avvincere lo spettatore. Gli ultimi dieci minuti non sono certo i migliori e il finale poteva essere meglio, ma soddisfa.
MEMORABILE: La spada che viene conficcata nel soffitto; Il duello con le spade.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Digital • 16/11/18 08:29
    Segretario - 3009 interventi
    Dvd A&R disponibile dal 06/12/2018.