LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/10/07 DAL BENEMERITO UNDYING
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 18/10/07 17:12 - 3828 commenti

I gusti di Undying

Franz Schiller (Sergio Pislar) si reca in Transilvania, nel castello del Conte Dracula, alla ricerca del misterioso e magnetico (nonché potentissimo) "anello dei Nibelunghi", in grado di conferire potere al proprietario e attualmente nelle mani della Contessa Sara Bay (Rosalba Neri). In realtà la donna è una vampira e si accinge a sacrificare 5 giovani vergini la notte del primo plenilunio di "mezza estate". Notevole la scenografia e la fotografia (opera di Massaccesi), ma la storia viaggia intricata. Rosalba Neri è sublime, ricolma di sangue.
MEMORABILE: Il rito di evocazione con sacrificio "multiplo".

Ciavazzaro 8/08/09 03:49 - 4769 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Non un trashone, ma neanche eccelso. Se infatti molte cose funzionano (la Neri sexy e pericolosa Lady Dracula, le scenografie), vi sono anche molte ridicolaggini (Damon che taglia teste a tutto spiano, la parte finale del rito satanico...). Tirando le somme alla fine il film risulta essere godibile e nulla più.

Trivex 27/01/09 17:36 - 1560 commenti

I gusti di Trivex

Un giovanotto parte alla ricerca dell'anello dei Nibelunghi, ma trova anche una deliziosa e sensualissima vampira, (ex) moglie di Dracula. Pellicola dall'eccellente fotografia e con un cast che trova la sufficenza solo per lo straordinario fascino della provocantissima Rosalba Neri. La trama traballa abbastanza, considerando che il doppio ruolo interpretato da Mark Damon, seppure funzionale alla storia, la banalizza alquanto. La versione del vhs visionato potrebbe essere censurata nella scena lesbo tra la contessa e la sua servitrice. Finale con sorpresa.
MEMORABILE: Il bagno di sangue ed il sacrificio multiplo delle vergini.

Homesick 25/08/09 12:26 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Le dotte citazioni letterarie nell'incipit e la rutilante fotografia di Massaccesi nobilitano una fiacca e derivativa vicenda di vampiri che si estrinseca fondamentalmente nell'aspetto erotico e nei deliri in puro stile Batzella: nel primo, le opime forme della Neri e i suoi sensuali incontri bisex; nel secondo, i close-ups sul muso del pipistrello, il rituale con le vergini, i freaks Gatti e Papa. Accreditato come costumista scenografo, Carlo Gentili - commissario dei gialli di Ercoli - appare anche nelle vesti del locandiere; Pislar controfigura il duplice Damon.

Ronax 31/08/09 00:03 - 961 commenti

I gusti di Ronax

Rozzissimo eros-horror firmato dal mitico Batzella e coevo ad altri "capolavori" come L’amante del demonio di Lombardo o Il sesso della strega di Pannacciò. Dilettantesco e infantile, ridicolo nei trucchi che dovrebbero teoricamente spaventare e assolutamente nullo sul versante erotico, il film tradisce ad ogni sequenza il vuoto di idee, l’insipienza tecnica e la povertà di mezzi ben evidenziata dalle desolanti location. Interpreti al disotto di ogni commento, ma l'innata sensualità di Rosalba riesce nonostante tutto a "bucare" lo schermo.

Daidae 24/11/09 00:27 - 2847 commenti

I gusti di Daidae

A me è piaciuto. Contando i pochi mezzi a disposizione il regista sardo Batzella ci offre un film dell'orrore dignitoso. Buona l'interpretazione degli attori, stupenda l'ambientazione resa ancor meglio dall'ottima fotografia di Massacesi. Da vedere.

Cotola 22/03/10 23:56 - 7871 commenti

I gusti di Cotola

Film simpaticamente baracconesco realizzato da Balzella, i cui sceneggiatori hanno deciso di risparmiare sulle parole. Pur essendo non poco trash, riesce comunque a divertire e il risultato finale è, tutto considerato e a patto di stare al gioco, abbastanza soddisfacente.

Von Leppe 4/11/10 19:56 - 1093 commenti

I gusti di Von Leppe

Film vampirico erotico, molto ben fatto, protagonisti un Mark Damon tenebroso e ottocentesco in un doppio ruolo e Rosalba Neri in quello della Contessa Dracula, molto azzeccata per la parte e ispirata al personaggio di Erzsebet Bathory (bella la scena del bagno nel sangue). La trama ruota intorno a un fatidico anello dei nibelunghi da cercare in Transilvania. La parte finale è ottima e solleva di molto la qualità del film, fatto con pochi soldi e girato in Italia.
MEMORABILE: La mano amputata...

Fauno 23/12/10 12:03 - 1997 commenti

I gusti di Fauno

Non sto a dare giudizi infimi perché non è il mio genere, ma si salva dal baratro per l'interessante discorso iniziale sull'anello dei Nibelunghi e sulla Valle dei Re. Finalmente poi si vede un film in cui gli attori quasi muti come la Barros e Gengher Gatti surclassano quella pacioccona della Neri, che anzichè lanciare maledizioni usando l'anello come mirino (ridicola!) farebbe meglio a continuare ad amoreggiare con la Bouchet o con la Fenech...
MEMORABILE: L'inquadratura del vampiro.

Deepred89 2/12/11 00:53 - 3385 commenti

I gusti di Deepred89

Horror gotico di poche pretese, così ricco di elementi fuori luogo (le musiche quasi da western durante le scene a cavallo, una Romania che più appenninica non si potrebbe) o semplicemente ridicoli (il pipistrello, la pettinatura ottocentesca di Mark Damon, le imbarazzatissime scene erotiche) da risultare decisamente godibile. La confezione inoltre (al di là di bloopers e scavalcamenti) raggiunge la sufficienza e Rosalba Neri in versione Bathory funziona bene. Varie affinità con La terrificante notte del demonio. Per appassionati.

Paolo Solvay (Luigi Batzella) HA DIRETTO ANCHE...

Ryo 1/03/12 20:11 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Un buon horror-erotico softcore di Batzella, con poco horror e abbondanti scene di nudo. Rosalba Neri è una succhiasangue sexy abbastanza convincente, che passa gran parte del tempo più da non-vestita, che da non-morta. Peccato per il ritmo zoppicante e la quasi totale assenza di suspense. Ad ogni modo agli appassionati di lesbo-vampire movies piacerà.
MEMORABILE: La contessa che si contorce intorno ad un sarcofago rosa, mentre il servo le versa lentamente una brocca di sangue di vergine fresco addosso.

Pumpkh75 19/05/12 17:38 - 1400 commenti

I gusti di Pumpkh75

Prodotto artigianale, scalcinato, ma efficace come si facevano un tempo da noi. La trama è classica, senza guizzi particolari, con scenografie e parte artistica che attingono alla tradizione e alla cultura italiana. Bellissima Rosalba Neri, chiaramente soddisfacente la pioggia di topless vari che allaga l’ultima parte del film. Quante fesserie però fanno i vari personaggi del film, e quante situazioni ridicole!

Bruce 18/04/13 17:35 - 1006 commenti

I gusti di Bruce

Abbastanza penoso, girato al rallentatore con quattro soldi e quattro, ma forse anche meno, idee su di un soggetto e una sceneggiatura infantili. Da vedere soltanto per la scena del conturbante bagno nel sangue di Rosalba Neri, citato in Hostel 2 e fotografato con la giusta maestria da Massaccesi. Il resto è noia.

Il Gobbo 6/03/15 18:23 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Batzella in tandem col proto-vampiro del nostro gotico Walter Brandi per un film dalla fama sproporzionata ai pochi meriti. Spunto delirante (l'anello dei Nibelunghi - sic - che a conti fatti si rivela una sòla), idee sceme (Ladracu??), due Damon quando uno bastava e avanzava, effetti poveracci, e l'estremizzazione del vagare per il maniero in modo da far metraggio. Certo Rosalba è Rosalba.

Samdalmas 23/07/15 19:36 - 302 commenti

I gusti di Samdalmas

Horror italiano molto erotico che vede il trionfo di Rosalba Neri come crudele e affascinante Contessa de Vries. In una scena emerge dalla tomba nuda e coperta di sangue, avvolta nel fumo, in un'altra attira nel suo castello le vergini da sacrificare con un diabolico anello! Dirige lo specialista Batzella mentre la fotografia è di Massaccessi. La trama sembra presa da un fumetto sexy horror dell'epoca; merita una visione per gli appassionati della mitica Neri.
MEMORABILE: La Neri che esce dalla tomba e la sua chiamata alle vergini dal torrione del castello.

Rufus68 24/03/18 15:30 - 3367 commenti

I gusti di Rufus68

Il mischiettone (Nibelunghi, Dracula, Elisabetta Bathory) non è indizio di intelligente sincretismo, ma di furioso affastellamento di luoghi comuni. Ne risulta un film senza capo né coda, con musiche ed effetti sonori inascoltabil, in cui pure le forme delle protagoniste sono usate per tirare la volata all'insensatezza. Al solito le cose migliori sono le location di un'Italia magnifica che trasuda bellezza persino dalle sbrecciature. Stavolta non basta, però.

Myvincent 20/08/17 08:39 - 2832 commenti

I gusti di Myvincent

Rosalba Neri, accattivante, iconica, al centro di questa storia fatta di sacrifici umani, coppe ripiene di sangue e perversioni varie. Non sembra, ma è un film anche draculesco, di forte impatto visivo ed estetico, grazie a una fotografia di qualità. L'intreccio si aggira attorno agli usuali topoi del genere, attraente per le sue ambientazioni gotiche dentro a un castello superlativo.
MEMORABILE: I bagni di sangue della contessa e il suo iridiscente anello.

Markus 14/05/18 08:40 - 3409 commenti

I gusti di Markus

Horror gotico ambientato in Transilvania (in realtà in Abruzzo!), dove nel famigerato castello di Dracula si consumano deliranti storie di amuleti con poteri sovrannaturali e amenità del genere. Modesto - almeno nei contenuti - film di Luigi Batzella, che dà alla sua opera il valore aggiunto di qualche burrosa bellezza (su tutte Rosalba Neri) e di una bella fotografia firmata da Aristide Massaccesi. Si tratta di uno di quei film involontariamente trash che acquistano valore agli occhi un po' goliardici dello spettatore contemporaneo.

Keyser3 3/12/20 23:14 - 210 commenti

I gusti di Keyser3

Batzella, che qui si firma Paul Solvay, segue la moda del momento e si cimenta nel gotico. Il risultato è un frullato piuttosto rabberciato, fra Nibelunghi, vampirismo (la pretesa Transilvania è in realtà l'Abruzzo...), cinema dell'orrore e una discreta dose di eros. Damon si sdoppia senza lasciare troppo il segno, mentre Rosalba è fascinosa anche quando fa il bagno nel sangue (pari pari alla Bosè nelcoevo Le vergini cavalcano la morte). Mediocre, sì, tuttavia, pur lambendolo in certi frangenti, riesce ad evitare lo sprofondo nel ridicolo.

Caesars 12/05/21 09:10 - 2972 commenti

I gusti di Caesars

Batzella riesce in un'impresa quasi impossibile: arrivare a un'ottantina di minuti di pellicola con materiale idoneo a girarne al massimo un quarto. Per riuscire in ciò, ricorre a tutti gli espedienti del genere: locanda vicino al castello di Dracula, passeggiate infinite nel castello medesimo, messe nere e (ovviamente) una spruzzata di sesso. Tutti questi ingredienti (inseriti in una trama risibile), più il "magico" anello dei Nibelunghi (?!) danno vita a un film scarsino assai, in parte "nobilitato" dalla fotografia di Massaccesi. La Neri rimane sempre un bel vedere...

Enza Sbordone HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Von Leppe • 6/04/12 22:57
    Call center Davinotti - 973 interventi
    Mi sembra faccia parte dello stesso gruppo di interviste fatte di recente per le uscite cinekult, quelle presenti in La mano che nutre la morte, la morte ha sorriso all'assassino...ecc
  • Homevideo Von Leppe • 7/04/12 10:49
    Call center Davinotti - 973 interventi
    Mi correggo.
    Ho dato una rapida occhiata all'intervista a Rosalba Neri sul dvd La bestia uccide a sangue freddo, ed è evidente che sia estrapolata da quella. Non l'ho rivista tutta, quindi non so se ripete cosa già dette li.
    Se proprio mi devo lamentare è per la mancanza di un intervista a Mark Damon.
  • Homevideo Xtron • 19/07/12 09:39
    Servizio caffè - 1861 interventi
    Il dvd Cinekult ha una durata di 1h19m40s

    Ultima modifica: 19/07/12 12:15 da Zender
  • Curiosità Von Leppe • 7/09/12 14:44
    Call center Davinotti - 973 interventi
    La storia uscì anche in fotofilm (dalla prestigiosa collezione cartacea Von Leppe):

  • Discussione Caesars • 10/05/21 08:43
    Scrivano - 12911 interventi
    Luigi Baltzella in questo film si firma Paolo Solvay. Non so se sia da indicare in scheda (forse gli pseudonimi non si mettono sempre).
    Invece Imdb dà come co-regista Joe D'Amato...

  • Discussione Zender • 10/05/21 08:56
    Consigliere - 44539 interventi
    Lo pseudonimo possiamo metterlo, su Joe D'Amato mi piacerebbe capire da dove viene la info di Imdb.

    Ultima modifica: 10/05/21 08:56 da Zender
  • Discussione Caesars • 10/05/21 10:46
    Scrivano - 12911 interventi
    Zender ebbe a dire:
     su Joe D'Amato mi piacerebbe capire da dove viene la info di Imdb.

    Si concordo sul fatto che sarebbe da accertare meglio da dove venga questa attribuzione.
    Vedo che anche Undying, nella sezione Homevideo, accennava alla cosa, ma anche lì non era indicata la fonte.


    Ultima modifica: 10/05/21 10:47 da Caesars
  • Discussione Von Leppe • 10/05/21 12:25
    Call center Davinotti - 973 interventi
    Caesars ebbe a dire:
    Zender ebbe a dire:
     su Joe D'Amato mi piacerebbe capire da dove viene la info di Imdb.

    Si concordo sul fatto che sarebbe da accertare meglio da dove venga questa attribuzione.
    Vedo che anche Undying, nella sezione Homevideo, accennava alla cosa, ma anche lì non era indicata la fonte.


    Viene detta anche da Gaudenzi nelle interviste degli extra del dvd cinekult

  • Discussione Caesars • 12/05/21 09:39
    Scrivano - 12911 interventi
    Mark Damon interpreta i due fratelli gemelli.
    Però nei titoli di coda è chiaramente attribuito a Sergio Pislar il ruolo di uno dei due (Franz).
    La domanda è: Pislar è uno pseudonimo usato da Damon per "differenziarsi" oppure è l'attore che davvero interpreta Franz in alcune scene, ad esempio il combattimento col fratello (secondo Imdb  Sergio Pislar ha interpretato ssolo 2 film: Le caldi notti del Decameron e Virus)?
  • Discussione Caesars • 13/05/21 08:35
    Scrivano - 12911 interventi
    Caesars ebbe a dire:
    Mark Damon interpreta i due fratelli gemelli.
    Però nei titoli di coda è chiaramente attribuito a Sergio Pislar il ruolo di uno dei due (Franz).
    La domanda è: Pislar è uno pseudonimo usato da Damon per "differenziarsi" oppure è l'attore che davvero interpreta Franz in alcune scene, ad esempio il combattimento col fratello (secondo Imdb  Sergio Pislar ha interpretato ssolo 2 film: Le caldi notti del Decameron e Virus)?
    P.S:
    Vedo un articolo su Nocturno che conferma che  Pislar è la controfigura di Damon.