Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/11/17 DAL BENEMERITO COTOLA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cotola 1/11/17 10:23 - 8313 commenti

I gusti di Cotola

Difficile giudicare e capire a chi potrà piacere questo "biografico" in bilico tra commedia e dramma. Di sicuro lo "capirà" meglio e lo apprezzerà di più chi conosce Godard, il suo cinema, i suoi stilemi: sotto questo punto di vista è un bell'omaggio, fatto bene da chi ha "studiato" l'autore e che potrà divertire, almeno a tratti, chi è abituato al linguaggio godardiano. Gli altri lo potranno vedere come una qualsiasi storia d'amore non particolarmente originale ma con qualche frecciata ironica che sembra andare a bersaglio. Stacy Martin, bellissima, è perfetta per il ruolo. Garrel se la cava.
MEMORABILE: Una manifestante: "La vita è triste: al cinema voglio divertirmi" e Godard: "Chi lo ha detto che il cinema non deve imitare la vita?".

Ira72 29/04/19 19:19 - 1168 commenti

I gusti di Ira72

Molto curato, rivolto agli amanti di Godard (“un intrattenitore che gioca a fare il rivoluzionario” anche cinematograficamente parlando), parla degli anni condivisi con la prima giovane moglie Anna (interpretata da una bellissima Stacy Martin). Bisogna essere davvero amanti della filosofia “godardiana” geniale, snob e insolente (fatta di teorie maoiste, cortei, contraddizioni e secche sentenze) per apprezzare il contenuto del film che, va detto, a tratti pecca di eccessivo manierismo e risulta poco scorrevole, in perfetto stile francese (quando lo stile deborda).
MEMORABILE: “La cultura è la regola. L’arte l'eccezione“; ”È ora di smetterla di fare film che parlano di politica. È ora di fare film in modo politico” (Godard).

Reeves 4/10/20 20:09 - 1018 commenti

I gusti di Reeves

Che Jean-Luc Godard sia uno dei registi piu famosi del mondo è cosa nota, così come il fatto che o lo si ama o lo si odia. Però la colpa del regista di questo film (e di Louis Garrel, che ha accettato la parte) è quella di rendere il regista che ha creato il cinema moderno una sorta di macchietta, ivi compreso il suo travagliato momento di passaggio alla militanza politica (a differenza di altri, Godard ha davvero smesso di girare film per cercare una rivoluzione forse impossibile). Insopportabile.

Michel Hazanavicius HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.