LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/05/19 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 24/05/19 12:23 - 9075 commenti

I gusti di Daniela

Allevatore di bestiame e sceriffo, Big Dan Halliday lascia che venga linciato un suo dipendente mezzosangue che aveva avuto l'ardire di innamorarsi di sua figlia, entrando così in conflitto con il figlio maggiore... Lewis dirige un western atipico, produttivamente di serie B ma con una storia di contrasti familiari potente e un cast eccellente: se Cotten offre una buona prova ma risulta troppo anziano per il ruolo, Bond ha modo di cimentarsi in uno dei ruoli più rilevanti della sua lunga carriera. Titolo poco noto, da recuperare.
MEMORABILE: La scoperta dell'impiccato, di cui si scorgono solo le gambe
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Daniela • 24/05/19 12:43
    Consigliere massimo - 5005 interventi
    Talvolta, pescando più a caso che a naso fra i titoli meno noti di un genere particolare - in questo caso il western degli anni 50/60 - ci si imbatte in qualche perla. E' il caso di questo bel western di Joseph H. Lewis, più noto per le sue regie in ambito noir e poliziesco, di cui consiglio il recupero. Nel commento ho accennato al fatto che Joseph Cotten è troppo anziano per il ruolo. Nel film interpreta il personaggio di Daniel Halliday, figlio ribelle del patriarca Big Dan Halliday a sua volta interpretato da Ward Bond, caratterista specializzato nel genere western il cui nome è legato soprattutto alle regie di John Ford (un titolo per tutti: Sfida infernale, in cui era Morgan Earp). Bond, che è in effetti il vero protagonista del film, era nato nel 1903, Cotten nel 1905, il che rende poco verosimile il rapporto padre-figlio, anche se Bond è stato invecchiato dal trucco nella parte della vicenda che incornicia il lungo flashback nucleo del film. Il personaggio interpretato da Bond è un uomo autoritario, dal carattere difficile e facile all'ira: sembra che fuori dal set, anche l'attore avesse modi simili.