LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/09/08 DAL BENEMERITO RENATO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Renato 19/09/08 13:01 - 1534 commenti

I gusti di Renato

Un film affascinante, che ancora oggi è visivamente inquietante, soprattutto nella prima parte. L'intreccio poi segue meccanismi abbastanza ovvi, ma può contare comunque su ottime intepretazioni e un certo fascino. Sjostrom passò poi a dirigere film a Hollywood.

Homesick 11/08/10 19:14 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Descrivibile con l’ossimoro di “realismo fantastico” – il sovrannaturale della leggenda nordica unito alla toccante concretezza dell’affresco sociale e del precetto evangelico – con l’innovativa tecnica dei flashbacks multipli e delle sovrimpressioni dipinge scene epocali come il brindisi di Capodanno al cimitero, l’anima che si distacca dal corpo e lo sfondamento della porta con la scure, in anticipo di mezzo secolo sul celebratissimo Shining. Fotografia cangiante (giallo dorato negli interni, blu lunare negli esterni notturni) ed intense recitazioni di Sjöström e della Holm.

Cotola 5/04/10 23:47 - 7459 commenti

I gusti di Cotola

Seminale opera oscillante tra dramma e fantastico che se da un lato mostra tutto il suo moralismo e la sua natura edificante (ma va considerato che siamo all'inizio degli anni Venti) e a tratti patetica (soprattutto il finale) dall'altro si riscatta con uno stile affasciante e di grande caratura tecnica che influenzerà notevolmente il cinema del futuro. Prevedibile la sceneggiatura tratta da un romanzo di Selma Lagerlof (che ha gli stessi difetti del film) ma eccellente regia di un Sjostrom assoluto mattatore anche come attore. Imperdibile.

Saintgifts 3/06/10 22:41 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Di una modernità incredibile. Oltre ad un'ottima regia e a buone interpretazioni (non ci sono nemmeno la teatralità e le esagerazioni espressive classiche del muto), Sjostrom sperimenta anche notevoli effetti speciali, illuminazioni e contrasti particolari, l'uso corretto del flashback e anche una certa suspense con la scelta di una tempistica eccellente. La storia poi, tratta dal romanzo di Selma Lagerlof, è ancora un soggetto notevole. Bergman ha preso molto da Sjostrom, il quale ha recitato, sessantottenne, ne Il posto delle fragole.

Rebis 2/03/14 16:31 - 2088 commenti

I gusti di Rebis

Non un capolavoro, ma un film spartiacque che attraverso l'innovativa commistione di realismo sociale e sovrannaturale ha aperto alla settima arte strade fino ad allora impensabili. Complesso, meticoloso nella costruzione narrativa a "scatole cinesi", fluttua sulla linea del tempo articolando il racconto in una ininterrotta tensione drammaturgica. Accurato l'uso delle sovraimpressioni che evocano tenebrose fantasmagorie. Le concessioni al moralismo d'epoca e il finale edificante ne inficiano in parte l'incidenza. Sjöström, antesignano Jack Torrance, straripa in ogni inquadratura.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Noir • 19/11/09 22:09
    Galoppino - 575 interventi
    In dvd dal 08/01/2010 per Ermitage Cinema/Medusa Video

    Ultima modifica: 19/11/09 22:10 da Noir
  • Homevideo Cotola • 19/11/09 23:39
    Consigliere avanzato - 3619 interventi
    Che notizia fantastica!
  • Discussione Cotola • 2/10/10 23:21
    Consigliere avanzato - 3619 interventi
    Verrà proiettato su grande schermo al cinema Massimo di Torino nella seguente data:

    Sabato 23 ottobre ore 20,30

    Accompagnamento musicale dal vivo di Stefano
    Maccagno.

    Credo che mai come questa volta sia un'occasione
    più unica che rara di vedere una delle pietre
    miliari del cinema muto.