Il bosco 1

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Anno: 1988
Genere: horror (colore)
Note: Distribuito in Usa dalla Troma col titolo di "Evil clutch".
Numero commenti presenti: 21
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

E' quasi incredibile leggere dopo l'ultima sequenza di questo EVIL CLUTCH (improbabile titolo per l'esportazione) la lunga lista di crediti o comunque di persone che hanno collaborato alla realizzazione di questo pietoso prodotto di origine inequivocabilmente veneta. Evidentemente suggestionato dalla CASA di Sam Raimi, il regista Andrea Marfori ha pensato bene di riprenderne la stessa semplicissima idea di base (un gruppo di giovani che viene imprigionato in un luogo maledetto) e di trasferirla in un poco impressionante boschetto della campagna veneta. Dal principio alla fine IL BOSCO si perde in continue citazioni dal capolavoro di Raimi,...Leggi tutto riproposte però da un'equipe che come si può prevedere è ben meno abile di quella che aiutò il regista americano a completare il suo EVIL DEAD (da notare anche lo spudorato richiamo nel titolo inglese). Se si eccettua il direttore della fotografia, assai abile nel rendere al meglio gli affascinanti paesaggi collinari, i componenti della troupe lasciano alquanto a desiderare: il regista si rivela incapace di un minimo guizzo di originalità, il truccatore è castrato dall'evidente povertà dei mezzi, il tecnico degli effetti speciali ci mostra addirittura la pompa che schizza fuori il sangue dalla testa mozzata nella sequenza finale, gli attori sono assai poco convincenti (eufemismo, non si capisce poi perché si è portata Coralina Cataldi Tassoni a recitare con accento americano incredibilmente forzato). Impeccabili invece le carrellate tipicamente alla Raimi girate con una steadicam professionale. Se il termine trash va usato con parsimonia, IL BOSCO 1 lo richiede a gran voce. A tratti assolutamente esilarante!
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 25/03/07 23:57 - 3841 commenti

I gusti di Undying

Come ci sia entrata Coralina Cataldi Tassoni, all'epoca compagna di Dario Argento (anche nell'avventura televisiva "Giallo"), all'interno di questa demente parodia di una parodia (La Casa girato con mezzi ancora più di fortuna!) è un mistero. Perché, a parte alcuni effetti gore anche risuciti (la strega con la mano artigliata che esce dalla vulva), il livello di interesse che genera il film è pari allo zero. Le riprese "mosse" nei boschi creano solo mal di testa, e a fare paura è quell'1 nel titolo!

Deepred89 6/05/07 13:44 - 3259 commenti

I gusti di Deepred89

Tra gli horror più brutti mai realizzati. Per oltre un'ora e dieci non accade assolutamente niente, poi nell'ultimo quarto d'ora iniziano gli effetti speciali e il trash raggiunge livelli altissimi. Comunque i protagonisti non aiutano (neanche Coralina Cataldi Tassoni, qui veramente pessima) e la regia è assolutamente da dimenticare. Assolutamente inguardabile. Degno di nota invece il commento sul retro della custodia vhs, che dipinge il film come un capolavoro dell'horror.

Spectra 16/12/07 16:17 - 84 commenti

I gusti di Spectra

Trashone di notevole stazza. Il film di Marfori è divenuto una leggenda all'interno degli ambienti trash di tutto il mondo. Il motivo? Sicuramente la storia! I dialoghi! Incredibili zombi saltellanti, streghe deliranti e scrittori horror imparentati con esse. Regia pessima e attori scalcinati fanno da contorno alla noia che si diffonde in questo film. Qualche risata però sono riuscito a farmela.

Cotola 19/12/07 00:15 - 7406 commenti

I gusti di Cotola

Incredibile trashone italico che scopiazza senza pudore e senza alcun risultato La casa di Raimi. Degli effetti speciali, se così li possiamo chiamare, è meglio non dire nulla, gli attori sono pietosi e la sceneggiatura è del tutto inesistente. Tensione e spaventi assolutamente assenti mentre la noia regna sovrana. Tuttavia la ridicolaggine (involontaria?) di certe scene strappa qualche risata. Non credo però che l’intento del regista fosse questo. O forse sì?

Pol 8/05/08 10:40 - 589 commenti

I gusti di Pol

Durante la visione ho avuto il dubbio di essermi imbattuto in una vecchia puntata di "linea verde": per un'ora vediamo gente che cammina nel bosco spiegando di tanto in tanto le "meraviglie" del luogo. Il concetto di ritmo dev'essere completamente estraneo a Marfori, che ci delizia con lunghissime sequenze di spostamenti senza che in pratica accada nulla di interessante. Qualche sequenza splatter/trash c'è, ok, ma arrivarci da svegli è un'impresa. Con l'aggravante che, a occhio, il budget c'era.
MEMORABILE: La fuga finale della protagonista: 5 interminabili minuti di trekking nel bosco.

Herrkinski 14/12/08 12:07 - 4969 commenti

I gusti di Herrkinski

Incredibile vaccata girata in Italia e successivamente comprata e distribuita dalla Troma (e un motivo ci sarà!). Il film soffre di una sceneggiatura praticamente inesistente, tanto che spesso e volentieri sembra che il regista abbia girato e montato scene a caso, nel tentativo di tirarne fuori un lungometraggio. Per non parlare di tutti i minuti persi in camminate nei boschi (su tutti, il finale), dialoghi idioti e scene gore senza senso (seppur provviste di discreti effetti speciali). Penoso il cast, sia da vedere che da sentire. Trash!

Daidae 4/02/09 07:47 - 2721 commenti

I gusti di Daidae

Un ottimo esempio di film mutante. Voleva essere dell'orrore, ma è uscito un comico. Un curioso bosco è infestato non si sa perché da presenze maligne, un uomo dal particolare abbigliamento avverte due ignari fidanzatini ma loro si avventurano comunque... Ci si piscia addosso dalle risate quasi subito. La trama non è malvagia (forse un po troppo copiata da La casa) ma la regia e gli attori sono ridicoli; ne conseguono scene d'orrore che diventano gag. Nella vhs è scritto testuale "che pone il regista come diretto erede di Frankenstein e Dario Argento".
MEMORABILE: Lo zombi fango.

Ale56 20/07/09 10:06 - 225 commenti

I gusti di Ale56

Nella graduatoria dei peggiori horror della storia, Il bosco (1) occupa sicuramente uno tra i primi cinque posti. La Tassoni che recita in americano è già puro trash ma, aggiungendoci un tocco di dialoghi assurdi, un pizzico di situazioni prevedibili e aggiungendoci una recitazione assurda il trash viene superato. Ovviamente non possiamo dir nulla sull'ottima fotografia e sulle splendide carrellate nel bosco, inoltre c'è una certa cura anche nel make-up e negli effetti meccanici, ma la ripetitività rende Il Bosco 1 un vero oggetto trash.
MEMORABILE: La mano che esce dalla "parte intima" della strega, il make-up dello zombi.

Disorder 13/12/09 23:30 - 1408 commenti

I gusti di Disorder

Ineguagliato apice del brutto e della comicità involontaria. Pazzeschi i personaggi: la protagonista che va in campeggio agghindata come Alex di Flashdance, lo scrittore che gira in camice da laboratorio e occhialoni da aviatore, lo zombie-fango ecc... Gli effetti speciali sono i più trash mai visti (tubi e cannucce in bella mostra). Interminabili le sequenze di corsa nel bosco o di jeep in movimento. Se la gioca con Alex l'Ariete e pochissimi altri per il titolo di peggior lavoro italiano di sempre.
MEMORABILE: Il ragazzo che cade in trance e parla in un esilarante "aramaico"; lo zombie fangoso che abbaia!; l'accento "americano" della protagonista.

Bmovie 20/01/10 18:29 - 110 commenti

I gusti di Bmovie

Il Bosco 1 è il La Casa made in Italy con un budget che si aggira pressappoco sulle 10.000 lire. Semplicemente esilarante, ha delle trovate geniali (lo zombie-fango, l'artiglio malefico che spunta dalle gambe della strega). E i suoi effetti speciali, arrangiati con mezzi di fortuna, non fanno altro che esaltarlo a capolavoro trash. Anche la recitazione ed il doppiaggio sono sul ridicolo andante, ma non raggiungono l'apice che si ebbe con Paganini Horror. Il doppiaggio con l'accento inglese della ragazzina è tediosissimo.
MEMORABILE: La ragazza, scampata dalla mattanza, ringrazia in lacrime il "Dio della luce".

Metuant 8/02/10 14:01 - 454 commenti

I gusti di Metuant

Difficile considerare questo abominio come un vero film, a meno che l'intenzione iniziale non fosse quella di realizzare un trash horror (spero ancora fosse quella, ma ho i miei dubbi): l'unica cosa decente forse è l'ambientazione, che a tratti risulta suggestiva, ma tutto il resto si rivela null'altro che un'imitazione disastrosa di Evil Dead. Stendiamo sette veli pietosi sugli attori, che chiamare tali è dire troppo e sulla storia, un autentico delirio.
MEMORABILE: Il corto splatter inserito nel film (che col resto non c'entra niente).

Buiomega71 28/01/12 18:28 - 2213 commenti

I gusti di Buiomega71

Cultissimo di alto rango ultratrash. La Tassoni scappa, urla, cade e sgalletta come preda del ballo di San Vito per tutto il filmazzo, recitando con terrificante slang inglese. Reminiscenze da Inferno (lo scrittore con il magnetofono) e paesini deserti alla Antropophagus; in mezzo zomboni ringhiosi e incazzosi che spappolano mani in stile Django e teste che esplodono tipo tappi di spumante. Fiaba nera ultragore tra streghe che strabuzzano gli occhioni e strappano testicoli e delirio caciarone assoluto. Però la passione c'è, e pure il divertimento.
MEMORABILE: La sexy streghetta che strappa i testicoli ad un giovinotto e l'artiglio del malaugurio le esce proprio da lì; L'incubo della Tassoni stile Dèmoni.

Werebadger 28/05/12 19:46 - 270 commenti

I gusti di Werebadger

Trash che più trash non si può, in ogni suo particolare (e proprio per questo esilarante): l'accento inglese della Tassoni, i farneticamenti della strega, l'inutile (ai fini della trama) racconto dello scrittore e moltissimo altro. Non si può non ridere dall'inizio alla fine della visione di questo abominio, tra recitazione pessima, SFX osceni, dialoghi scritti da cani e un finale assolutamente senza senso. Distribuito all'estero (udite udite) dalla Troma.
MEMORABILE: L'idiota che, dopo essere stato castrato dall'artiglio della strega, urla spalancando la bocca come un pitone (vedere per credere!).

Kazanian 29/09/12 17:06 - 48 commenti

I gusti di Kazanian

Adorabile filmaccio horror comico interpretato dalla mitica Coralina Cataldi Tassoni con la sua inquietante parlata. Gli effettacci grossolani, i rimandi a capolavori horror realizzati prima, i dialoghi assurdi lo fanno almeno sembrare divertente. Il fatto che sia stato distribuito dalla Troma in America lo ha reso comunque un prodotto che si ricorda. Peccato che non sia arrivato anche il numero 2.

Quietcrash 8/09/13 10:28 - 83 commenti

I gusti di Quietcrash

Horror splatter realizzato con un basso budget, effetti speciali molto artigianali, trama quasi inesistente e dialoghi non certo da Oscar. Fa sorridere non per la trema ma per il modo in cui è realizzato. Nonostante i limiti neglli effetti speciali le qualità del regista non passano inosservate. Provocatorio il titolo "Il bosco 1", che prende in giro i vari sequel realizzati in quel periodo.

Tarchetti 3/12/14 20:05 - 34 commenti

I gusti di Tarchetti

Due penso siano le cose da fare per votare questo film: dare un pallino oppure il massimo, cioè cinque per il culto dello stesso. Incredibile pellicola di super B horror-splatter-movie di Marfori che, in puro stile Sam Raimi, confeziona una fiaba nera contornata di streghe, zombi, strani scrittori che si muovono nei pressi di un paesino di montagna contornato da boschi e casolari assai sinistri. Gli effetti sono abbastanza splatter ma il finale è in puro stile Sam Raimi. Cinque pallini per il culto.
MEMORABILE: L'orologio del casolare con un bizzarro cucù; La testa mozzata del protagonista appesa al muro da un gancio che scoppia come una bomba (?!): esagerazione!

Pinhead80 27/02/15 16:03 - 3837 commenti

I gusti di Pinhead80

A memoria uno dei film più brutti che io abbia mai visto. Non c'è proprio niente da salvare, dal regista alla sceneggiatura, per non parlare della recitazione (basta sentir parlare la Tassoni per rendersene conto). Si gira sempre intorno allo stesso casolare, con attori che sembrano inebetiti di fronte alla cinepresa. Un'impresa riuscire ad arrivare alla fine del film ancora svegli. Tremendo.
MEMORABILE: "Grazie Dio della luce!"

Minitina80 25/02/15 08:27 - 2272 commenti

I gusti di Minitina80

Resta difficile giudicare un lavoro del genere: da una parte la pochezza dei mezzi è straripante, dall'altra l'audacia del regista si lascia apprezzare notevolmente. Paga qualche dazio alla Casa di Raimi (ma solo per i movimenti radenti della steadicam) e qualcosa a Dèmoni nelle fattezze dei mostri, ma sono particolari che non influiscono sul giudizio finale. Si intravede un ottimo potenziale, purtroppo non sorretto a dovere dai mezzi. Da vedere almeno una volta.

Jurgen77 7/10/15 11:02 - 630 commenti

I gusti di Jurgen77

Horror semi-amatoriale italico. La trama è ridicola, come gli attori e gli effetti speciali a bassissimo costo. A mio avviso le uniche cose da salvare sono le ambientazioni e qualche sprazzo della colonna sonora. A volte è quasi comico per le ingenuità che propone. Non parliamo poi del doppiaggio e dei dialoghi ridicoli...

Taxius 14/06/19 19:32 - 1643 commenti

I gusti di Taxius

Dispiace solo che con la valutazione non si possa andare in negativo. Il film di Marfori, rispetto ad altri trash, come a esempio Troll 2 di Fragasso, non riesce neanche a essere abbastanza stupido da diventare divertente; è semplicemente orribile e noioso. Come se non bastasse diverse sono le scopiazzature al limite del plagio da altre pellicole, in particolar modo dalla Casa di Raimi. Semplicemente inguardabile.

Lupus73 15/04/20 12:10 - 507 commenti

I gusti di Lupus73

Z-movie che fa sembrare La casa di Raimi una grossa produzione e i film di Ed Wood degli horror d'essai. Recitazione scadente, sceneggiatura agli stessi livelli, montaggio praticamente casalingo e SFX caserecci (la testa finta con il petardo che esplode e fontanella di sangue), tanto che sembra di trovarsi di fronte a uno scherzo. A far guadagnare l'esclamativo ci pensano la comicità involontaria e l'essere un punto di riferimento (verso il basso).
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Buiomega71 • 21/08/13 00:33
    Pianificazione e progetti - 21680 interventi
    Didda23 ebbe a dire: Ho letto che il regista Marfori, a 25 anni di distanza, sta lavorando al sequel del film. L'intenzione del regista è quella di farlo uscire nella prossima primavera. Dopo aver firmato alcune puntate di Un Posto Al Sole...Gran ritorno!
  • Discussione Didda23 • 21/08/13 00:40
    Comunicazione esterna - 5713 interventi
    Mi dispiace solo perché il bosco 1 è un titolo storico e con un sequel quel maledetto numero acquisisce un senso
  • Discussione Zender • 21/08/13 11:26
    Consigliere - 43823 interventi
    In effetti è vero, perderebbe di "senso" il numero 1, acquisendo un senso vero. Sarei comunque curiosissimo di vedere Il Bosco 2, magari ancora con la Tassoni che parla con accento americano. Sarebbe un instant-cult!
  • Homevideo Zender • 22/08/13 11:36
    Consigliere - 43823 interventi
    Sì, questo però non ha l'audio italiano purtroppo, e senza si perde del tutto la mitica interpretazione della Tassoni!
  • Homevideo Quietcrash • 8/09/13 10:39
    Galoppino - 646 interventi
    E' uscito da meno di un mese : Il Bosco 1: 25th Anniversary Limited 300 Edition, in doppio DVD. E' una versione artigianale realizzata dal regista stesso, i DVD sono numerati ed autografati personalmente dal regista. Il primo DVD contiene il Film, il secondo presenta dei contenuto speciali come trailer e un documentario realizzato dal regista. Al prezzo "modico" di 25 euro. Ho avuto modo di visionare questa edizione, posso dire che è davvero molto artigianale, e il regista pur avendo migliorato la qualità della traccia audio , la qualità video è davvero pessima, peggio dell'edizione VHS, anche se adesso è in widescreen (senza scherzi). Resta pur sempre una DVD da collezione a tiratura molto limitata.
    Ultima modifica: 8/09/13 10:41 da Quietcrash
  • Homevideo Zender • 8/09/13 12:20
    Consigliere - 43823 interventi
    Peccato che la qualità sia così bassa, perde parecchio di senso... Informazione interessante comunque, grazie.
  • Homevideo Quietcrash • 8/09/13 16:27
    Galoppino - 646 interventi
    Penso sia per fare cassa, visto che nel DVD c'è una traccia che preannuncia l'uscita di un probabile il Bosco 2, che dovrebbe uscire per la primavera 2014.
  • Discussione Daidae • 7/07/14 16:07
    Compilatore d’emergenza - 856 interventi
    Deepred89 ebbe a dire: Le scritte sul retro della vhs del Bosco1 sono fantastiche. Le avevo pure scannerizzate (insieme al resto della cover), ma ora non ricordo dove avevo salvato il file. È possibile vederle qua http://www.filmbrutti.com/images/imdirect.php?load=67 "tensione a mille" "luogo mitico" "straordinario negli effetti speciali"(!) "erede diretto di Frankenstein" Un plauso al curatore della vhs
  • Discussione Daidae • 7/07/14 16:11
    Compilatore d’emergenza - 856 interventi
    http://www.cineblog.it/post/295177/il-bosco-2-il-regista-andrea-marfori-conferma-il-sequel-evil-clutch-2 Speriamo esca,ma secondo me ai tempi di oggi è impossibile ricreare quel trash genuino degli anni 80,quando con poche lire uscivano porcherie che comunque hanno fatto storia,vedi La croce delle sette pietre.