I segreti di Osage County

Media utenti
Titolo originale: August: Osage County
Anno: 2013
Genere: drammatico (colore)
Regia: John Wells
Note: Tratto da un dramma teatrale di Tracy Letts.
Numero commenti presenti: 13

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/02/14 DAL BENEMERITO GALBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Domino86 5/04/15 18:23 - 557 commenti

I gusti di Domino86

Quello che viene da pensare durante lo svolgimento del film (senza dover aspettare troppo) è che sicuramente ci si trova davanti a una "banda di matti". Bella la scelta, che rafforza il senso del film, di girare quasi tutta la pellicola in un'unica ambientazione e con poche figure. Bravissima come sempre Meryl Streep e buona anche l'interpretazione di Julia Roberts.

Galbo 2/02/14 19:58 - 11512 commenti

I gusti di Galbo

La morte del padre riunisce tre figlie presso la casa materna, in Oklahoma. Tratto da un testo teatrale dell'autore di Killer Joe, il film di John Wells è un dramma familiare la cui forza è ovviamente costituita dalla sceneggiatura e dai dialoghi che valorizzano le performance di un gruppo di attori impegnati in una gara di bravura. Domina, come da previsioni l'interpretazione di Meryl Streep. Notevole anche la prova di un grande caratterista come Chris Cooper. Pregevole l'ambientazione, piuttosto anonima la regia. Non male anche se un po' "verboso".

Paulaster 3/02/14 10:09 - 2907 commenti

I gusti di Paulaster

Il ritrovo familiare dove volano i coltelli non è che sia un’idea originale; stavolta siamo in una contea desolata e il caldo tiene tutti all’interno. Sceneggiatura con sovrabbondanza di situazioni al limite degli affetti, che straborda nel finale. La Streep ha grandi momenti, anche se il suo istrionismo sovrasta il resto del cast. Regia insufficiente per un inizio poco chiaro, piattezza nei momenti topici e con scelta conclusiva inutile solo per rendere omaggio anche alla Roberts.

Capannelle 7/02/14 11:51 - 3779 commenti

I gusti di Capannelle

Un evento tragico riunisce tutta la famiglia e vengono fuori tutti i rancori e le malefatte commesse. Fulcro di tutto una Streep strafatta di pillole, a metà tra il convincente e il troppo teatrale, come del resto l'intero lavoro. Non ci si fa mancare niente: dall'adulterio nel passato (che rende fratelli i cugini tra loro innamorati) fino al playboy 50enne che ci prova con l'adolescente. Il problema è che su questo lungo drammone, comunque diretto in modo professionale, aleggia un'aria da articioso spinto.

Nancy 6/03/14 15:11 - 774 commenti

I gusti di Nancy

Un dramma familiare ambientato nel Midwest americano, quasi un Nebraska al femminile: una madre pazza e tre figlie che si fanno la guerra. Maryl Streep rischia l'overacting in certi passaggi; molto più inquadrata la Roberts, da segnalare anche l'interpretazione di Cumberbatch. La sceneggiatura, tratta da un testo teatrale, sembra per piccoli momenti ingranare ma poi torna a fare lunghe pause smorzando il climax e ovviamente tutto l'impianto drammatico ne risente. Gestito un po' male, soprattutto a fronte del cast che Wells aveva a disposizione.

Cotola 9/04/14 22:03 - 7690 commenti

I gusti di Cotola

Dramma familiare dalle poche sorprese: il funerale del patriarca; i parenti riuniti; livori e segreti che vengono a galla con più di una prevedibile scena madre. Tutto già visto, ma almeno in originale ci si può godere le belle interpretazioni degli attori: io mi sento di segnalare quella di un sempre bravo Chris Cooper. Il testo di partenza ha vinto il Pulitzer: si spera sia migliore o almeno più originale della sua riduzione in celluloide. Molto verboso, ma in ogni caso non male.

Myvincent 12/04/14 11:23 - 2655 commenti

I gusti di Myvincent

Il dolore in alcune sue più intime, sconvolgenti, profonde rivelazioni, è di casa a Osage County, dove una riunione familiare in piena regola fa esplodere un vulcano di emozioni, trattenute o non. Non possiamo certo definirlo un brutto film, ma se l'interpretazione degli interpreti è indiscutibile, la tentazione di essere drammatici a tutti i costi non rimane inevasa. Molte situazioni echeggiano film precedenti a "tema".

Nando 1/03/15 01:16 - 3498 commenti

I gusti di Nando

Tratto da una pièce teatrale, il film si ammira per il notevole cinismo presente che emerge osservando le vicissitudini di una "normale" famiglia americana. Sempre eccelsa la Streep, che regala una grande interpretazione, deludente (opinione personale) la Roberts, che incarna la sorella alla fine più sfigata. Menzione per la Lewis, perfetta come sciacquetta...

Viccrowley 3/03/15 01:31 - 803 commenti

I gusti di Viccrowley

Tratto da una pièce teatrale e condito con un cast da grandi eventi, il film di Wells è un robusto dramma familiare quasi tutto in interno, dove al funerale del patriarca emergeranno antichi dissapori mai sopiti. Grandi le prove della Roberts e della Streep e ottimi tutti i comprimari, bravi nel delineare le grettezze e la cattiverie sepolte e irrisolte di una famiglia con parecchi scheletri nell'armadio. Da segnalare una certa prolissità e una tendenza alla ripetizione che ne minano il giudizio finale. Comunque non male.

Vitgar 3/04/15 23:04 - 586 commenti

I gusti di Vitgar

A volte sembra di vedere una tragedia greca di antica fattura portata per magia negli Stati Uniti. Ci sono tutti gli ingredienti, dai rapporti incestuosi alla sindrome di Giocasta, manca solo il coro. Film di buona fattura ricavato da un testo per commedia, che pure forza pesantemente molte situazioni. Meritano la fotografia, la coreografia, il commento musicale e l'ennesima grande prova di Meryl Streep, accompagnata da una convincente Julia Roberts.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Kinodrop 23/03/18 20:18 - 1666 commenti

I gusti di Kinodrop

"L'esca" costituita da un cast importante, nasconde in realtà la debolezza della sceneggiatura e della regia quasi anonima, che non riesce a valorizzare il testo teatrale da cui è tratto, anzi lo banalizza in situazioni limite. L'ennesimo dramma familiare dove vengono a galla veleni e segreti più o meno indicibili, tresche e prurigini assortite; troppa carne al fuoco, ma anche tanti tempi morti che distolgono invece che concentrare. La Streep sovraeccitata e marionettistica concentrata troppo su di sé, misurato e credibile invece Cooper. Lungo e verboso.
MEMORABILE: Le estenuanti baruffe tra madre e figlie; La domestica giustiziera; Il finale "tanto per".

Festo! 24/08/18 09:32 - 83 commenti

I gusti di Festo!

Definire "drammatico" questo film è un eufemismo. La pellicola è deprimente. Affossante, da non guardare se si è tristi. Nulla da dire sugli attori, la Streep e la Roberts sempre brave. Il problema è la sceneggiatura: il fatto che capiti una disgrazia dopo l'altra diventa dopo un po' ripetitivo, noioso, oltre che poco credibile. Conseguenza di ciò è che le vicende dei protagonisti non appassionano come dovrebbero, tanto comunque vada ognuno finisce male…
MEMORABILE: L'ultima scena (è il momento leggermente - ma poco, attenzione - più allegro).

Rambo90 23/01/19 17:23 - 6512 commenti

I gusti di Rambo90

Ritratto di famiglia allo sfascio, custode di tanti segreti non così segreti (o almeno non per tutti) e di rancori accumulati nel tempo. Wells dirige in modo asciutto lasciando spazio alle splendide interpretazioni del ricco cast, che trova nella Streep e nella Roberts due eccellenti punte di diamante. Ci si commuove un po', si sorride anche, non si sa che parti prendere e le ambientazioni assolate e afose della provincia americana fanno il resto. Ottimo.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.