I predatori della pietra magica

Media utenti
Anno: 1988
Genere: action (colore)
Note: Aka "Raiders of the magic ivory".
Numero commenti presenti: 4

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/09/17 DAL BENEMERITO MARKUS
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Markus 14/09/17 08:25 - 3329 commenti

I gusti di Markus

Due mercenari yankee (James Mitchum, figlio del ben più noto Robert e Christopher Ahrens) sono ingaggiati da un ricco cinese per trovare una tavoletta d'avorio custodita da una setta religiosa sita in una regione dal nome sinistro: "L'inferno dal quale nessuno ritorna". Su soggetto di Dardano Sacchetti, l'ennesimo action-movie all'amatriciana ambientato tra le "fauci" di una funesta foresta che promette solo grane da sbrogliare nella maniera più rozza possibile; un po' come il film, che definire povero è un eufemismo. Per appassionati del genere.

Herrkinski 20/09/17 06:04 - 5281 commenti

I gusti di Herrkinski

Avventuroso all'italiana in linea con lavori similari di Margheriti tipo I cacciatori del cobra d'oro o Fuga dall'arcipelago maledetto, girato nella giungla in Repubblica Dominicana. Rispetto ai suddetti i problemi qui sono il budget ancora più risicato e l'assenza di ritmo e idee; l'80% del film è letteralmente composto da camminate circospette nella foresta, prive di dialoghi, spezzate da qualche sparatoria con gli indigeni (dotati di un temibile make-up) fino a un finale tra "soprannaturale" e ninja del tutto anti-spettacolare. Per completisti.

Disorder 7/12/17 21:53 - 1410 commenti

I gusti di Disorder

Canonico action "poveristico" anni 80, di quelli un po' fantasy coi cattivi in maschera e parruccone e la solita ambientazione nella giungla di qualche paese tropicale. La trama non è niente di che (il recupero di una pietra che donerebbe l'immortalità) così come gli effetti speciali e gli attori. Per fortuna il ritmo non è lentissimo e si arriva alla fine senza troppe difficoltà. Comunque, a parte qualche battuta divertente dei protagonisti, c'è ben poco da salvare...

Daidae 10/09/18 03:16 - 2762 commenti

I gusti di Daidae

Essendo un film a basso costo presenta parecchi difetti, ma ha anche qualche buona freccia al suo arco: per una volta invece dei soliti cannibali abbiamo una tribù dedita alla magia nera nella giungla. La prova del cast è buona. Qualche sciocchezza di troppo in bocca ai protagonisti e l'inguardabile trucco dei nativi non pregiudicano un lavoro tutto sommato passabile.
MEMORABILE: I ninja
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.