I migliori anni della nostra vita

Media utenti
Titolo originale: Les plus belles années d'une vie
Anno: 2019
Genere: sentimentale (colore)
Note: Suite dei film "Un uomo, una donna" (1966) e "Un uomo, una donna oggi" (1986).
Numero commenti presenti: 1

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 25/09/19 DAL BENEMERITO ETICO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Etico 25/09/19 10:42 - 8 commenti

I gusti di Etico

Guardare e ricordare. Ricordare e sognare. Sognare e rivivere. È la storia dei tratti della vita di Anne (Aimée) e Jean-Louis (Trintignant) al capitolo finale. Lelouch genera il suo explicit sul senso dell'amore nella vita e ne dichiara l'incipit: Ladri di biciclette. L'amore del figlio (Sire) verso il padre è la radice germinativa. Ricordando il passato con la splendida Anne, Jean-Louis dà un senso alla vita, al futuro. È cinema che racconta, intimista e universale, lirico e ironico, sognante e vero (dichiaratamente "neorealista"). Merci Claude.
MEMORABILE: “Si può dimenticare tutto ma non lo sguardo”; "Quando uno è solo ha paura di morire, quando si è in due si ha paura che l’altro muoia prima".
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Musiche Etico • 25/09/19 11:04
    Galoppino - 7 interventi
    Nei titoli di testa Lelouch dedica a Francis Lai e a Pierre Barou il suo lavoro. Lo meritano, non solo per la prolifica e struggente sintonia che li ha uniti nel passato, ma soprattutto perché questa è la testimonianza dell'eternità che le melodie semplici, di poche note, contengono nel loro nucleo. Note che sembrano la marea in Normandia, come i suoi flussi e riflussi, che ogni volta è una scoperta. Viene da chiedersi fino a che punto questo orizzonte perpetuamente cangiante possa aver influenzato la percezione di due uomini di mare (Lai viveva in Costa Azzurra, Lelouch si è fatto costruire una dimora qui(https://france3-regions.francetvinfo.fr/normandie/2015/06/03/decouvrez-l-incroyable-maison-de-claude-lelouch-tourgeville-grace-france-5-738419.html).
    A contrappunto di "Un homme, une femme", un classico delle soundtrack, gli acerbi tentativi di un certo Calogero, che pare piacere al regista. Così almeno si sente la differenza...
    Ultima modifica: 25/09/19 11:18 da Etico