I gringos non perdonano

Media utenti
Titolo originale: Die schwarzen adler von Santa Fe
Anno: 1965
Genere: spaghetti western (colore)
Note: Nella versione tedesca la regia è accreditata anche a Ernst Hofbauer
Numero commenti presenti: 2

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/07/08 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 19/07/08 19:22 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Il losco Morton intende suscitare una rivolta indiana, e assolda degli scagnozzi per provocare degli incidenti... Legnosissimo western di produzione italo-franco-crucca, di quelli girati in Jugoslavia, quindi ancora old-fashioned anche se Leone aveva ormai fatto la sua rumorosa comparsa. Indiani e giacche blu, Brad Harris e la Berova (una love story), un inguardabile Tony Kendall capo comanche prima di diventare l'agente Jo Walker: sia Cardone che il resto della banda han fatto di meglio.

Reeves 24/10/21 08:32 - 756 commenti

I gusti di Reeves

Il primo incontro tra Harris e Stella avviene in un western che fa ancora finta di essere americano, con indiani, giacche azzurre, cavalcate e una musica simil - Dimitri Tiomkin che sembra davvero fuori tempo massimo. Incongruenze nella trama (il capo indiano convinto di essere stato ingannato solo perché gli fanno vedere un bossolo di colt...), lunghe e inutili cavalcate, dialoghi che vorrebbero essere spiritosi e non lo sono: un film fuori dal tempo, che il simpatico Brad Harris (fa anche vedere i muscoli perfetti) non riesce a riscattare.

Werner Peters HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Reeves • 24/10/21 08:33
    Call center Davinotti - 394 interventi
    Olli Shoberova diventerà poi famosa come Olinka Berova, moglie di Harris e indimenticabile Poppea nelle calde notti raccontate qualche anno dopo....