I figli del Fiume Giallo

Media utenti
Titolo originale: Jiang hu er nv
Anno: 2018
Genere: drammatico (colore)
Note: Aka "Ash is the purest white". Presentato al XXXVI Torino Film Festival nella sezione Festa Mobile.
Numero commenti presenti: 5

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/12/18 DAL BENEMERITO COTOLA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cotola 26/12/18 18:25 - 7871 commenti

I gusti di Cotola

Il film si regge su una regia ed una sceneggiatura che si rivelano ben solide. La prima non vola alto, ma è buona e sempre professionale. La seconda sa amalgamare bene dramma, crime-story e parte sentimentale, senza perdersi in inutili ed urlate scene madri nonché in puerili melensaggini che stonerebbero in un film del genere. Anzi: ha il coraggio di scegliere sempre la via più difficile, la svolta narrativa più dura ed impopolare. Ritmi e coinvolgimento non sono ad altissimi livelli, ma non ci si annoia. Un buon film.

Bubobubo 17/05/19 23:42 - 1446 commenti

I gusti di Bubobubo

Sempre complesso entrare in completa sintonia con la (po)etica che anima i soggetti dei cineasti orientali, a maggior ragione se provenienti da una tradizione, quella cinese, a noi ancora poco nota. Nei risvolti drammatici del quotidiano, questo ibrido gangst(ent)imentale dimostra (anche grazie a una prospettiva temporale lunga due decenni) di saper funzionare molto bene. Altre scelte narrative (la natura del rapporto fra i due protagonisti, il finale) spiazzano e non risultano facilmente incasellabili. Avrebbe forse giovato un taglio di 20'.

Daniela 3/12/19 09:58 - 10326 commenti

I gusti di Daniela

Amante di un gangster di piccolo calibro, Qiao finisce in carcere dopo essere intervenuta per difenderlo da un'aggressione. All'uscita, scopre che lui si è trasferito altrove... Una storia d'amore altalenante in un periodo di forte cambiamento economico e sociale come quello attraversato dalla Cina dal 2000 in poi: Qiao cerca di restare ancorata ai valori tradizionali, anche se sono quelli della criminalità organizzata, mentre l'uomo tenta di distaccarsene ma viene travolto. Film complesso, ancorato alla realtà con poche concessioni allo spettacolo, dall'epilogo molto amaro, da vedere.

Giùan 28/12/19 16:33 - 3296 commenti

I gusti di Giùan

Rapsodico e dilatato come tipico dello stile del regista ma intrinsecamente più impervio e "cinese" dell'universale e fruibile Al di là delle montagne. Appare evidente in particolare come il non possedere alcune coordinate storico-economiche ma anche elementi tematici della precedente filmografia di Zhangke renda complesso orientarsi nel tessuto narrativo di un film sorretto comunque da una messinscena di rigoroso controllo. Notevole la crescita (perfino in termini empatici) del personaggio di Zhao Thao, di impassibile intensità emotiva. Spaesante.
MEMORABILE: La mdp che si alza sull'urbanizzazione del Datong; Gli espedienti di Qiao per tirare a campare uscita di prigione.

Galbo 13/02/21 20:16 - 11612 commenti

I gusti di Galbo

Una storia d'amore dai toni amari che si dipana negli anni, dal 2001 al 2018. La vicenda è raccontata con toni sobri, senza accenti eclatanti, neanche nei momenti più concitati e procede parallela ai cambiamenti socio politici della Cina contemporanea che si riflette nei mutamenti del contesto ambientale. Tecnicamente pregevole, alterna la pellicola alle riprese digitali. Di assoluto rilevo la prova dell'attrice protagonista, le cui espressioni riflettono la disillusione sentimentale del proprio personaggio. Da vedere. 

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.