Hole - L'abisso

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 16/02/19 DAL BENEMERITO HERRKINSKI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Herrkinski 16/02/19 02:56 - 6164 commenti

I gusti di Herrkinski

Horror irlandese che in linea di massima si può dire avere alcuni punti in comune con Babadook, perlomeno nel rapporto madre/figlio; la location boschiva - con il misterioso buco nel terreno al centro - è la cosa che si fa apprezzare di più e che inizialmente promette bene, ma tolti l'atmosfera e il mistero della prima parte il film sembra perdere per strada le idee e la parte finale risolutrice è deludente e lascia con più dubbi che altro, facendo forse pensare a soluzioni sci-fi alla Invasione degli ultracorpi. Ritmo tendente al soporifero.

Daniela 15/11/19 20:55 - 10922 commenti

I gusti di Daniela

Mamma depressa va a vivere col figlioletto in una casa isolata vicino al bosco, nel mezzo del quale si trova un enorme buco nero. La vicina più prossima è una vecchietta che anni prima ha ammazzato il figlio sostenendo che non era più lui. Indovinate cosa succede... Modesto horror irlandese che potrebbe essere visto anche ad occhi chiusi, tanto la fotografia è costantemente buia, le luci fioche, le pile elettriche inefficienti. Trucco per spendere poco, contando sull'immaginazione dello spettatore, che qui però è indotto piuttosto a rimpiangere i film a cui questo si ispira.

Ryo 24/11/19 23:39 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Sembra un film che si rifà parecchio al soggetto del Presagio. La cosa qui è tuttavia un po' più velata, in quanto sino alla fine non è scontato se sia davvero il bambino ad avere qualcosa di strano o la mamma! La regia è, da un punto di vista tecnico, ineccepibile, ma c'è da dire che si vedono pochi tocchi autorevoli che facciano la differenza con il resto dei prodotti dello stesso genere. Gradevole per passare una serata ma povero di spunti.

Hackett 2/02/20 10:20 - 1817 commenti

I gusti di Hackett

Horror irlandese abbastanza efficace e d'impatto, almeno nella parte iniziale quando ci avviciniamo con la coppia madre-figlio al limitare del bosco e guardiamo in quell'enorme buco nel terreno. Il resto invece è più prevedibile, con il gioco già visto del bambino clonato e la discesa agli inferi per cercare di recuperare il figlio perduto. Diligente, ben fotografato e diretto con mestiere, ma poco memorabile.

Taxius 16/02/20 12:10 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Mamma depressa si trasferisce col figlio in una casa in mezzo alla foresta ma fin da subito cominciano i problemi, perché la donna si convince che il bambino che ha in casa non è più il suo ma un clone. Storia vista e rivista che gioca tutto sull'ambiguità della situazione: è la donna che sta impazzendo o il figlio è realmente un clone? Nonostante la banalità di fondo il film funziona discretamente grazie a una buona ambientazione e a un'atmosfera tetra e inquietante. Il classico horror piacevole che si fa dimenticare velocemente.

Lupus73 5/04/20 16:42 - 1065 commenti

I gusti di Lupus73

Una madre che abita col figlio vicino ai boschi inizia a non riconoscerlo più. Bambino demoniaco (Il presagio)? Genitore folle a causa di strane forze (Shining) presenti nel cratere nel bosco? Forse siamo più vicini alla Jolie di Changeling o a In fondo al bosco , ma qui si va diretti al nocciolo della questione scendendo nel cratere: il mutaforma (o changeling) del folclore, un essere dei boschi che si sostituisce ai bambini (A Christmas horror story). Sovrannaturale o viaggio mentale? Buona confezione, risultato discreto.

Pumpkh75 15/04/20 14:17 - 1457 commenti

I gusti di Pumpkh75

Aggrappiamoci alla bella e brava Kerslake, fiammella di luce di una pellicola che brancola nella tenebra creativa. E siccome al buio si va a tentoni, si incoccia su spigoli già appuntiti in pellicole di livello infinitamente superiore senza che si sia tentato di dare una minima levigatura personale. Si spera in quel cratere nel bosco, poi viene alla memoria come lo stesso è stato sfruttato da quel gioiellino sconosciuto di The pit e siamo da capo a dodici. Una fitta coltre di fumo che nasconde il piatto vuoto. Che cocente delusione.

Pinhead80 27/07/20 20:34 - 4172 commenti

I gusti di Pinhead80

Le cose migliori le troviamo nell'ambientazione oppressiva e sinistra della palude e nelle riprese notturne all'interno della stanza del bambino. Il resto è una solfa di una durata accettabile che se ne frega di ogni regola di buon senso in termini di logicità della sceneggiatura. L'obiettivo è quello di instillare nello spettatore una sorta di dubbio patologico che non gli consenta di capire più la natura dei personaggi. Il gioco però non vale la candela perché l'unica cosa che rimane è una confusione pazzesca e la sensazione di aver assistito a una buona idea sviluppata malamente.

Piero68 30/07/20 10:21 - 2848 commenti

I gusti di Piero68

Per essere un film irlandese low budget è tutto sommato di buona fattura. Regia e fotografia se la cavano decisamente bene. Peccato che soggetto e sceneggiatura siano del tipo ultra-abusato. Il bosco, il bambino posseduto, la mamma che lotta per salvarlo... Eppure la pellicola ha un suo fascino e crea discreti momenti di tensione, soprattutto quando si rivela la natura dell'"essere". In un panorama horror che lesina novità e qualità è comunque una piccola, piacevole sorpresa.

Nando 31/07/20 13:05 - 3591 commenti

I gusti di Nando

Horror irlandese che vede protagonista una mamma con il figlio nell'ambito di un'oscura campagna provvista di un periglioso abisso. Lo sviluppo narrativo è alquanto risaputo nonostante qualche figura, vedi l'anziana signora, cerchi di rendere la narrazione più plumbea. Nel complesso una pellicola non esaltante che offre un finale dubbioso e due protagonisti sufficienti.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Enzus79 12/10/20 17:02 - 2142 commenti

I gusti di Enzus79

Ragazza si trasferisce nella campagna irlandese con suo figlio: questi inizierà ad avere comportamenti tutt'altro che normali. Lo sceneggiatore si è sbizzarrito nell'ispirarsi a più film possibili per dare alla luce questa storia, che seppur abbia qualche parvenza di interesse risulta più che lenta, con la tensione che latita. Seconda parte meglio della prima. Mediocre.

Siska80 11/12/20 21:38 - 1713 commenti

I gusti di Siska80

Di positivo troviamo il buon cast, le musiche melanconiche, i movimenti della macchina da presa, alcune sequenze inquietanti (il cadavere con la testa sepolta nel fango, il braccio di ferro col fantasma); di negativo la quasi costante presenza del buio che tenta invano di creare suspense, l'intreccio stravisto (la casa dai rumori sinistri, il mutamento di personalità del piccolo, il suo rapporto controverso con la madre depressa sulla falsariga di The dark), il finale che vorrebbe essere un vero colpo di scena rivelandosi al contrario una delusione.
MEMORABILE: "Non è tuo figlio!" (cit. signora Brady).

Onion1973 3/11/21 18:34 - 157 commenti

I gusti di Onion1973

C'è questo misterioso buco nel bosco, che uno psicanalista non avrebbe difficoltà a identificare in altro, e una madre sola con lo scialbo figlioletto. Col lento passare dei minuti l'alterità del figlio va crescendo lasciando sempre più inquieta la madre. L'accumularsi di varie testimonianze la convincono a dubitare della sua identità. Horror noiosetto, che ricerca tensione nell'atmosfera buia e polverosa più che nella trama. Più psicologico che d'azione, si può vedere, se si acuiscono vista e pazienza. Certo la parte risolutiva lascia un po' perplessi per inconsistenza ed effetti.
MEMORABILE: Uno ... due ...
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.