LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/02/10 DAL BENEMERITO COTOLA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cotola 9/02/10 22:52 - 7546 commenti

I gusti di Cotola

Un uomo che vuole morire ingaggia un sicario per farsi uccidere. L’incontro con una donna gli fa cambiare idea ma… Impagabile film diretto dal regista finlandese col suo solito stile stralunato e con i suoi ritmi dilatati nonostante i quali la storia riesce ad appassionare e divertire. Uno dei migliori lavori di Kaurismaki e sicuramente uno dei più emozionanti, impreziosito dalla prova del sempre grande Léaud.

Didda23 3/03/11 18:09 - 2288 commenti

I gusti di Didda23

Piccolo gioiellino firmato Kaurismaki. Sono di parte perché adoro tutta l'opera del regista finlandese, che reputo fra i cineasti più dotati del panorama europeo. Il film racchiude tutte le peculiarità del regista e viene arricchito dalla intensa prova di Léaud. Film d'autore, molto poetico e introspettivo, credo però che non sia assolutamente adatto a tutti i palati. Consigliato (insieme al bellissimo L'uomo senza passato) per chi è interessato a capire chi è e cosa vale Kaurismaki.

Capannelle 18/10/11 10:27 - 3730 commenti

I gusti di Capannelle

La cosa migliore del film sono le facce perennemente attonite dei protagonisti che gli donano quel che di grottesco che caratterizza la pellicola. Un grottesco non paradossale ma ripetitivo, alla fine dei conti. Affiora anche qualche sprazzo di "povero" romanticismo nel rapporto che si instura tra l'uomo e la fioraia e nella figura del killer che si dichiara un fallito.

Daniela 26/03/12 09:00 - 9493 commenti

I gusti di Daniela

Licenziato in tronco dall'azienda in cui lavora da 15 anni, dopo un paio di maldestri tentativi di suicidio, un modesto impiegato spende i suoi ultimi soldi per ingaggiare un killer che faccia il lavoro al posto suo... Finlandese dirige un film su un francese in terra inglese, una operina morale appesa al filo del grottesco e pervasa da un soffio di poesia forse troppo esibita per essere davvero convincente. Più che il protagonista, interpretato da Léaud in modo molto malinconico e dimesso, intriga la figura del killer malato terminale.
MEMORABILE: "Quanto mi resta da vivere?" "Un mese... forse due, se è fortunato"

Rambo90 27/09/12 13:11 - 6382 commenti

I gusti di Rambo90

Un film riuscito, nonostante i tempi morti, i silenzi, riesce spesso a divertire e a farsi seguire con attenzione. Ottima l'interpretazione di Leaud, che con il suo sguardo sempre stupito e interdetto contribuisce non poco all'aura di grottesco della vicenda. Bella anche la colonna sonora (in particolare i pezzi cantati da Strummer). Notevole.

Caesars 12/12/12 14:38 - 2716 commenti

I gusti di Caesars

La storia è drammatica e i tempi sono lentissimi, eppure questo film di Kaurismaki (ben lungi dal potersi definire comico) riesce a divertire. Cinema atipico, quello del regista finlandese, che sicuramente richiede un buon grado di predisposizione per essere gustato pienamente, ma che gratifica lo spettatore con una storia raccontata in modo originale e ben interpretata dagli attori (sempre bello ritrovare Léaud sullo schermo). Nel ruolo di un chitarrista/cantante compare Joe Strummer (The Clash). ***

Pinhead80 3/10/15 13:52 - 3966 commenti

I gusti di Pinhead80

Una straniero che vive e lavora da moltissimi anni in Inghilterra viene licenziato e decide di suicidarsi; ma non ne ha il coraggio è così assolda un killer che lo uccida. Lo stile di Kaurismaki permette alla storia di offrire particolare credibilità e di sviluppare tutta una serie di ragionamenti in merito al destino e al valore stesso dell'esistenza. Non si entra in contatto solo con il mondo del protagonista ma anche con quello del killer, che a sua volta vive una vita amara. L'unica cosa che ci difende dalla vita è l'amore. Intenso.

Paulaster 29/10/15 16:14 - 2815 commenti

I gusti di Paulaster

Nella breve storia di un ripensamento si trova l’impronta di Kaurismaki: ambienti desolati, regia senza orpelli, facce da cinema e una punta di ironia. Meno incisivo di altri lavori, si fa apprezzare per lo stile e per brevi momenti riusciti (la rapina su tutti). Léaud è modesto senza apparir tragico. Cameo di Joe Strummer, che delizia con la consueta classe.

Kinodrop 25/03/20 20:03 - 1532 commenti

I gusti di Kinodrop

Piuttosto marginale questa commedia, rispetto alla più matura cinematografia e alla poetica del regista finlandese. Già il tema in sé ha qualcosa di "vignettistico" (i vari tentativi di suicidio) e non è riscattato da una coerenza narrativa plausibile, anzi si disperde in sketch più o meno patetici, compreso il tardivo rigurgito erotico per la sconosciuta fioraia. Il fascino estetico, i colori e le inquadrature teatralizzate restano, ma in questo caso il caratteristico clima sospeso non trova giustificazione. Léaud frenatissimo e deprimente.
MEMORABILE: Il bizzarro contratto; Il killer in fin di vita.

Leandrino 27/09/20 22:46 - 41 commenti

I gusti di Leandrino

Un'amara commedia con una premessa quasi geniale, dal passo lento e malinconico come il confuso e riluttante protagonista Léaud. Visi e corpi, luoghi e oggetti incorniciati in tutta la loro plasticità da una fotografia sempre attenta al dettaglio, che siano le posate sporche della cucina-bettola del killer londinese o il vaso di fiori in linea con la camicetta di Margaret. Memorabili le scene con la musica (e la figura) di Joe Strummer.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.