Lo trovi su

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/10/18 DAL BENEMERITO COTOLA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Taxius 3/02/19 15:53 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Serie tv tratta dall'omonima opera letteraria che narra le vicende di una famiglia di sette persone e del suo legame con una casa maledetta. La storia è raccontata in tre diverse linee temporali e sette episodi su dieci sono dedicati ognuno a un diverso componente della famiglia. La regia è ottima, così come la costruzione della trama, la caratterizzazione dei personaggi e l'atmosfera. Delude il lato horroristico, in quanto più che di horror si parla di una serie tv drammatica. Quindi chi cerca solo ed esclusivamente l'horror potrebbe rimanerne deluso.

Cotola 20/10/18 13:13 - 8102 commenti

I gusti di Cotola

La serie è ben scritta e ben realizzata, intendiamoci. Ma se ci si aspetta un racconto squisitamente horror (memori anche dell'opera letteraria di partenza), non si può che restare delusi poiché i drammi e le beghe familiari la fanno da padrone più che gli spaventi e la suspence. E così ci si deve sorbire continue liti familiari di vario tipo ed a tutti livelli: davvero troppo (non c'è un episodio esente da ciò). Non giovano nemmeno i continui andirivieni temporali che spezzano la già flebile tensione narrativa. Ed anche la lettura psicanalitica dei fantasmi è trita e lasca il tempo che trova.

Gabigol 2/08/19 21:50 - 453 commenti

I gusti di Gabigol

Partita con tutti i cliché cari al sottogenere, la serie - distante, per approccio al sovrannaturale, rispetto al capostipite di Wise - acquisisce carica drammatica nell'impostare la narrazione come una vera e propria saga familiare; e i fantasmi, come vuole tradizione, sono la quintessenza delle paure, i rimorsi e tutti i desideri segretamente anelati. La sceneggiatura a incastro (particolarmente curata) e l'affiatamento del cast, senza dimenticare la regia ispirata di Flanagan, concorrono a restituire una storia classica e potente.
MEMORABILE: Il piano sequenza del sesto episodio; L'uomo con il cappello; La donna con il collo storto; L'ultima notte; La stanza con la porta rossa.

Mike Flanagan HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Brainiac • 11/12/18 09:04
    Call center Davinotti - 1469 interventi
    Serie da cui non mi aspettavo assolutamente nulla non essendo un fan delle produzioni Netflix e nemmeno di Flanagan, regista solido ma invero canonico. Intendiamoci, anche Hill house è una ghost-story standard, ma è girata con classe old-school e scritta con mano ferma. Personaggi caratterizzati il giusto, e tresche familiari che allegeriscono la strizza delle sequenze paurose. E' ammantata di cupissima tristezza e ricorda Gli invasati, Amityville e le cose di James Wan. Senza spolierare granchè c'è una puntata girata in unità di luogo (una camera mortuaria) e sotto una pioggia incessante che sembra sbucare dagli Anni Sessanta per la fluidità dei movimenti di macchina e la parsimonia nelle apparizioni. Se la gioca per godimento con l'epica scena di assedio di True detective. Mi mancano un paio di puntate ma per me è già un Cult, se uscirà mi prenderò seduta-stante il bluray, Hill house è davvero preziosa. A naso la consiglio a Daniela e Buio e a tutti gli appassionati di queste coordinate filmiche. Siamo a Dicembre, si può dire: Miglior serie del 2018.
    Ultima modifica: 11/12/18 09:15 da Brainiac
  • Discussione Buiomega71 • 11/12/18 10:27
    Pianificazione e progetti - 23305 interventi
    Grazie della dritta Brain. La serie cascherebbe a fagiuolo in questo periodo, che mi sto' spalmando un po' di " ghost movie".

    Ma è una serie, e io ho non pochi problemi con le serie, appunto.

    Eccettuato AMERICAN HORROR STORY, dove, a brevissimo, solchero' le porte di HOTEL
    Ultima modifica: 11/12/18 10:28 da Buiomega71
  • Discussione Daniela • 11/12/18 10:35
    Gran Burattinaio - 5684 interventi
    Brainiac ebbe a dire:
    Serie da cui non mi aspettavo assolutamente nulla non essendo un fan delle produzioni Netflix e nemmeno di Flanagan

    Appunto, il regista, la cui filmografia mi aveva fatto scansare questa serie - continuo a perdere tempo con gli horrorini in cerca del tesori nascosti ma le serie sono impegnative, la scelta deve essere giocoforza più ponderata - ed il commento dell'anima gemella Cotola non mi invogliava certo a tornare sui miei passi...
    Di te Brainiac però mi fido ad occhi chiusi, data l'alta collimazione di gusti in questo genere particolare, per cui la metto in programmazione, dopo aver finito la seconda stagione di Patriot (fantastica, spiazzante, originalissima) e visto l'unica di Quarrie che mi è stata consigliata vivamente da Kinodrop. Grazie quindi della dritta :o)
    Ultima modifica: 11/12/18 10:40 da Daniela
  • Discussione Brainiac • 11/12/18 13:07
    Call center Davinotti - 1469 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Grazie della dritta Brain. La serie cascherebbe a fagiuolo in questo periodo, che mi sto' spalmando un po' di " ghost movie".

    Ma è una serie, e io ho non pochi problemi con le serie, appunto.


    Anch'io. Per ogni Dexter e True detective che mi hanno detonato gli occhi ne ho interrotte dieci sane-sane. Ma H.Hill spreme il maggior tempo a disposizione rispetto ad un film per andare più in profondità ad ogni puntata con uno specifico personaggio, perdendo per strada la serialità a favore della forma di mini-film che potrebbero benissimo essere autoconclusivi. Ci sono delle affinità con AHS, non te le so neanche elencare su due piedi, ma guardandolo me lo ha ricordato. Forse si somigliano per lo strabiliante modo di unire il classicismo delle atmosfere alla narrazione moderna.
  • Discussione Brainiac • 11/12/18 13:21
    Call center Davinotti - 1469 interventi
    Daniela ebbe a dire:
    Brainiac ebbe a dire:
    Serie da cui non mi aspettavo assolutamente nulla non essendo un fan delle produzioni Netflix e nemmeno di Flanagan

    Appunto, il regista, la cui filmografia mi aveva fatto scansare questa serie

    Flanagan me lo avevano talmente pompato per Ocolus che mi era rimasto antipatico. Ci andai al cinema e mi annoiai mortalmente, però anche allora gli riconoscevo una certa onestà nel trattate la materia ed un rispetto per lo spettatore ragguardevole. Mi sembrò uno che non cercava scappatoie facili ma perseguiva la sua via. Beh, l'ha trovata. Qui si supera, mantiene il suo stile quadrato che a livello di spaventi, come intensità, si piazza per esempio un gradino sotto alle montagne russe di un James Wan, ma ti lavora ai fianchi coi personaggi. Squadrati, archetipici ma di così facile immedesimazione. Ovviamente veditela quando ne hai voglia perchè approcciarsi ad una cosa se mentalmente si ha un'altra scaletta è controproducente, ma quando avrai il tempo giusto da dedicargli potrebbe farti provare quel brivido vecchia-scuola che uno da Netflix non si aspetta.
  • Discussione Buiomega71 • 11/12/18 14:00
    Pianificazione e progetti - 23305 interventi
    Per il sottoscritto OCOLUS è uno degli horror più feroci ( la madre ridotta a un cane in catene difficilmente si scorda) e visivamente terrificanti degli ultimi anni

    Basterebbe questo a mandare Flanagan nell' olimpo di " quelli da tenere assolutamente d' occhio"

    Ci farò un pensierino...
  • Discussione Brainiac • 11/12/18 17:17
    Call center Davinotti - 1469 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Per il sottoscritto OCOLUS è uno degli horror più feroci ( la madre ridotta a un cane in catene difficilmente si scorda) e visivamente terrificanti degli ultimi anni

    Basterebbe questo a mandare Flanagan nell' olimpo di " quelli da tenere assolutamente d' occhio"

    Ci farò un pensierino...

    Come no, mi ricordo che ne avevi scritto bene. Io ero rimasto perplesso. Forse mi aspettavo di essere fulminato dalle scariche elettriche di Wan, e invece il buon Mike restava nel suo, senza strafare. Con il superbo Gerald's game (una delle migliori trasposizioni di King) -però attenzione- Flanagan diventa il più interessante regista horror dell'ultimo biennio. Mi viene voglia di recuperare addirittura Ouija 2, ho detto tutto, anche se Ouija pt I è stato un supplizio.
    Ultima modifica: 11/12/18 17:24 da Brainiac
  • Discussione Buiomega71 • 11/12/18 18:09
    Pianificazione e progetti - 23305 interventi
    Brainiac ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Per il sottoscritto OCOLUS è uno degli horror più feroci ( la madre ridotta a un cane in catene difficilmente si scorda) e visivamente terrificanti degli ultimi anni

    Basterebbe questo a mandare Flanagan nell' olimpo di " quelli da tenere assolutamente d' occhio"

    Ci farò un pensierino...

    Come no, mi ricordo che ne avevi scritto bene. Io ero rimasto perplesso. Forse mi aspettavo di essere fulminato dalle scariche elettriche di Wan, e invece il buon Mike restava nel suo, senza strafare. Con il superbo Gerald's game (una delle migliori trasposizioni di King) -però attenzione- Flanagan diventa il più interessante regista horror dell'ultimo biennio. Mi viene voglia di recuperare addirittura Ouija 2, ho detto tutto, anche se Ouija pt I è stato un supplizio.


    Si, si, infatti ne fui entusiasta, e mi colpi soprattutto la crudeltà della pura essenza del male che si annidava nello specchio ( con fitte assai dolorose sotto la cintola, penso ai denti spaccati o incatenata alla parete come una cagna rabbiosa)

    E qui Flanagan potrebbe mandare in castigo anche il buon Wan ( non faccio mistero che i due CONJURING , soprattutto il primo, mi abbiano seriamente deluso, anche se INSIDIOUS è tutt' altro paio di maniche, dove Wan dà il meglio di sè nell'"altrove")

    Di Flanagan ho visto solo il suo " mirroresco" gioiellino, ma ho già in saccoccia il secondo SPIRITIKA ( ops, OUIJA) e SOMNIA che mi ispirazza non poco ,mentre il King movie mi manca ahimè, non fosse altro perché targato Netflix ( che io chiamo in altra maniera, ma assai troppo colorita, e poco consona, per scriverla sul sito)
    Ultima modifica: 11/12/18 19:54 da Buiomega71
  • Discussione Schramm • 11/12/18 18:16
    Controllo di gestione - 6967 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Eccettuato AMERICAN HORROR STORY, dove, a brevissimo, solchero' le porte di HOTEL

    preparati a cose davvero ENORMI.