Hanna

Media utenti
Titolo originale: Hanna
Anno: 2011
Genere: action (colore)
Regia: Joe Wright
Numero commenti presenti: 24

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/07/11 DAL BENEMERITO SCHRAMM
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 29/07/11 16:16 - 9628 commenti

I gusti di Daniela

La ragazza selvaggia vive in mezzo al bosco, veste di pelli, caccia con l'arco. Il babbo ex agente segreto l'ha addestrata da killer, missione uccidere la strega cattiva. Fiaba nera, che non a caso si conclude in un parco giochi, previa sosta nella casetta di marzapane di Hansel e Gretel, Hanna è opera di elegante confezione, illuminata dalla bellezza aliena di Saoirse Ronan, che tuttavia stenta a mantenere vivo l'interesse per demerito di una sceneggiatura sfilacciata, fitta di incongruenze e snodi irrisolti. Poco avvincente, poco convincente.

Schramm 29/07/11 13:51 - 2446 commenti

I gusti di Schramm

Metà ragazza selvaggia metà Nikita, campionessa di Salt in alto in lungo e in largo, ora bullet dancer ora Orzowei ora disorientata e omniglotta -e qui scatta una prece per il doppiaggio italiota- Alice in tutti paesi al netto d'ogni meraviglia, la nostra candida panzerfaust da far spavento a Terminator si muove cerbiatta e temibile in un'opera che è un distillato di plegine, nitroglicerina e sismicità, ma scremata da tanta -troppa- caciaronaggine cui l'action coevo ci ha assuefatti e straviziati, e intensificata da iniezioni di melancholia e dal midollo sonoro di Chemical Bros mai così nucleari.

124c 16/08/11 20:15 - 2778 commenti

I gusti di 124c

Questo film è una sorta di Kill Marissa (così qui si chiama il personaggio di Cate Blanchett) in salsa Nikita, con spruzzatine di Biancaneve e i sette nani e le favole dei fratelli Grimm. Joe Wright affida a Saoirse Ronan il ruolo della baby killer, compito che assolve magnificamente, ma anche la già citata Blanchett è perfetta nel ruolo della cattiva, che è un po' agente segreto e un po' matrigna delle fiabe. Riuscite le scene dell'addestramento della ragazzina, ma anche quelle in camper, quando Hanna diventa amica d'una ragazzina inglese. Buono.
MEMORABILE: Hanna spara ad un cervo che prima ha ferito con una freccia ed esclama: "non ti ho preso il cuore!"

Galbo 12/08/11 14:25 - 11446 commenti

I gusti di Galbo

Il connubio tra il regista Joe Wright e l’attrice Saoirse Ronan si rinnova dopo Espiazione in un efficace thriller che pur non molto originale nell’impostazione riesce a trovare una cifra narrativa decisamente personale nella descrizione del carattere della protagonista, giovane disadattata eppure in disperata ricerca di un contatto con il mondo. Riuscito nella caratterizzazione ambientale, il film presenta belle sequenze d'azione ed è segnato da un'ottima prova del cast, nel quale spiccano oltre alla Ronan la bravissima Cate Blanchett.

Puppigallo 17/08/11 13:44 - 4524 commenti

I gusti di Puppigallo

La ragazzina, quasi robotica, pur avendo un perchè è più fastidiosa che altro (il suo estremo controllo alla lunga scoccia), la sceneggiatura è un po' annacquata (il film risulta inutilmente prolisso) e uno dei due cosiddetti cattivi (l'ossigenato) è artificioso, troppo costruito. In poche parole si tratta di un action che non dice niente di particolarmente interessante, o originale, ma che almeno può vantare qualche scena riuscita, soprattutto quando si spara, si fugge (qui corrono parecchio), o si insegue. Un'occhiata gliela si può dare, ma se si cerca qualcosa di nuovo, questa miniRambo...
MEMORABILE: La fuga (ragazzina contro tutti...vince la ragazzina...); Il tombino che dà sul deserto; Lo scontro tra i container, con ignara amica spettatrice.

Ishiwara 20/08/11 22:09 - 214 commenti

I gusti di Ishiwara

Forse molto più riuscito nel casting che non nella sceneggiatura, il film mantiene indubbiamente un ritmo sufficientemente intenso da non annoiare, ma la trama ha le sue pecche e non le riesce a nascondere. La protagonista (donna, adolescente e letale) seppur non totalmente originale come idea riesce a non essere troppo scontata. Ambientazioni adatte e buone sequenze d'azione anche se non sempre gli effetti digitali sono del tutto riusciti e -Blanchett esclusa- il reparto cattivi rasenta la parodia. Nulla che lo renda memorabile. Sufficiente.

Capannelle 20/08/11 23:03 - 3742 commenti

I gusti di Capannelle

Tra un primo tempo sfilacciato e poco convincente (si perde tempo in dettagli turistici, si ride alla fuga della bambina dal centro dell'intelligence ma per fortuna c'è il tombino a stupire davvero) e un secondo ravvivato dalle tinte fiabesco-berlinesi e dalla musica stupendamente modulata, alla fine prevale il secondo. Corroborato da buone prove degli attori (anche se alla Blanchett potevano risparmiare le scarpine griffate per fare l'agente sul campo) e una serie di morti violente ma non compiaciute.
MEMORABILE: L'approccio di Hanna con la modernità nella casa del marocchino.

Supercruel 1/09/11 00:40 - 498 commenti

I gusti di Supercruel

Il trailer prometteva un simil-Nikita, ricco di azione e adrenalina. In fin dei conti invece siamo al cospetto di un'insipida mezza via tra action e pallidi tentativi di introspezione psicologica. Ci sono parecchi momenti di calma piatta e la protagonista spesso risulta irritante a causa di una sceneggiatura fiacca e bucherelleta(il padre ha cresciuto una killer o una specie di selvaggia che non conosce nulla del mondo?) e fuori parte. Il tentativo di dare un tono pseudo-fiabesco a un film d'azione non è riuscito, peccato. Bocciato.

Satyricon 13/11/11 21:20 - 147 commenti

I gusti di Satyricon

Film che nel complesso si fa vedere più per capire dove vuole andare a parare che per altro. Saoirse Ronan, pur essendo brava, non convince nel ruolo della donna bionica o semi. Trama assolutamente non originale e un po' pasticciata basata soprattutto su scene di fuga e di combattimento. In conclusione il film non lascia molto una volta finito e trovo anche la colonna sonora non adatta a questo prodotto (poco techno).

Jandileida 3/12/11 22:56 - 1274 commenti

I gusti di Jandileida

Dignitosa azione mischiata con un tocco, leggero, di fiabesco. Protagonista una ragazzina semi-robotica, figliastra della scienza e inseguita da una matrigna che calza Prada. Partendo da uno spunto già utilizzato, anche dal mondo videoludico, la storia si dipana in maniera abbastanza originale: purtroppo qua e là si perdono dei pezzi per strada e non tutto viene chiarito a sufficienza. I cattivissimi tedeschi sembrano gli Autobahn del carissimo Lebowski, cosa che stona decisamente nel complesso del film. Regia abbastanza piatta.
MEMORABILE: L'ineffabile Isaacs e i suoi completini sportivi firmati Sergio Tacchini che nemmeno a Spandau in pieni anni '80.

Disorder 20/12/11 15:23 - 1410 commenti

I gusti di Disorder

Colpaccio a sorpresa per Joe Wright che, pur pescando storia e personaggi dai quattro angoli dell'action (Nikita, X-Men, Kill Bill...) riesce a confezionare quello che è, almeno per i miei personalissimi gusti, un film d'azione pressoché perfetto. Curatissimo nelle immagini come nelle musiche, perfetto nel ritmo (né indolente né troppo serrato), non concede la minima distrazione dall'inizio alla fine. L'inizio al circolo polare artico è di una bellezza estetica incredibile. Bravissime anche le due protagoniste. Da vedere...
MEMORABILE: L'inizio nella taiga innevata; La fuga dalla base; L'inseguimento sui container (con grandiose musiche dei Chemical Brothers).

Magnetti 8/05/12 00:53 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

L'inizio non mi ha entusiasmato, qualche bella ripresa non basta. Ma con l'arrivo dei cattivi a infrangere la pace della baita nei paesaggi innevati e l'innesco della protagonista ho quasi urlato al miracolo. Una tale, giovane bellezza "selvatica" in un film sulla fuga e la vendetta che fa un c... così a tutti e' una variante originale nel genere e cosi' si rimane su alti livelli, diciamo fino a tre quarti. Poi diventa un po' ripetitivo e la spiegazione clou e' sbrigativa e deludente. Totalmente fuori parte la Blanchett e di poca personalita' Bana. Molto bravo il regista nelle scene di azione.
MEMORABILE: Il timido ragazzino spagnolo che cerca di baciare la Ronan e finisce maluccio.

Hackett 21/05/12 07:03 - 1742 commenti

I gusti di Hackett

Riuscito film di spionaggio-azione che non eccede con le scene adrenaliniche, ma quando lo fa riesce ad avvincere e tenere costante l'attenzione. Bravi gli interpreti, dall'atletico Bana alla perfida Blanchett ma soprattutto la giovane protagoniste, un mix letale di ingenuità e determinazione. Buone alcune ambientazioni, come quella del parco giochi finale, che aggiunge un tocco surreale alla vicenda.

Cloack 77 24/05/12 17:16 - 547 commenti

I gusti di Cloack 77

Dopo che al montaggio si sono inventati l'impossibile per tenere nascosta la storia, il disvelamento mostra tutta la pochezza di sceneggiatori senza un minimo di creatività, con inserti di vita quotidiana inutili e figure "perfide" abbastanza discutibili insomma, lavoro ordinario, senza straordinari. Merita però un riconoscimento Joe Wright; il finale al luna park non è semplice affresco, ma stile ben riconoscibile.

Piero68 4/06/12 08:39 - 2780 commenti

I gusti di Piero68

Che un certo cinema hollywoodiano stia puntando sempre più spesso su sceneggiature con soggetto ragazzini "speciali" è abbastanza ovvio: Hugo Cabret, Kick-ass, Blood stories ne sono un esempio. Il fatto è che questo Hanna non ha proprio nulla di nuovo. È un deja-vu di film già visti e digeriti con una storia talmente banale da urtare anche le bocche più buone. Inoltre c'è una regia che lascia molto a desiderare e persino le scene clou, quelle dei combattimenti, per la maggior parte sono ricostruzioni in CG. Bana inguardabile e Ronan asettica.

Didda23 27/12/12 17:59 - 2297 commenti

I gusti di Didda23

Apprezzabile il tentativo di Wright di rinnovare il proprio linguaggio cinematografico, avendo girato due "drammoni" come Espiazione e Orgoglio e pregiudizio, ma il risultato finale non è del tutto riuscito per colpa di una sceneggiatura che non indaga come dovrebbe i meccanismi che stanno dietro al disegno finale. La regia è ben curata, ma non regala certo inquadrature indelebili. Garantisce un intrattenimento senza infamia e senza lode.

Mickes2 15/02/13 10:43 - 1668 commenti

I gusti di Mickes2

La ragazza cresciuta in cattività, indottrinata, istruita, poi preparata alla vendetta, fa acquisire al film un sapore da revenge movie tutto particolare, poiché le sembianze dell’individuo “anormale” sono quelle angeliche di una ragazzina bionda con gli occhi azzurri. Lo “spunto” genetico è solo un pretesto per inscenare una parabola thriller-action che non evita qualche sfondone narrativo, ma che sa rispondere con discreta perizia formale, un ritmo mai pago, un sound design sincopato e una deriva tutta che sfocia nella favola a tinte noir.

Nando 7/04/13 00:34 - 3495 commenti

I gusti di Nando

Action movie con tendenze lievemente fiabesche in cui una ragazzina addestrata deve difendersi da attacchi letali. L'idea non appare originale nonostante l'addestramento furioso. Carenti le scene di combattimento che sfociano nella finzione più becera. Discreto il soggiorno berlinese così come l'idea del viaggio on the road con la famiglia moderna. Cast nella media con una Blanchett poco appropriata.

Neapolis 13/12/14 14:44 - 175 commenti

I gusti di Neapolis

Hanna è uno di quei film che si lasciano vedere perché risultando del tutto incomprensibili diventano interessanti e avvincenti solo per cercare di capire la logica di una trama raccontata in maniera sfilacciata. Come spesso accade in questi casi il finale risulta deludente perché non si riesce a riordinare le idee e a rimettere insieme tutti i cocci. Il merito del regista è quello di confezionare un prodotto con una bella fotografia e buone ambientazioni. Ottima la prova della protagonista Saoirse Ronan.

Furetto60 19/01/15 10:33 - 1129 commenti

I gusti di Furetto60

Thriller fascinoso dai contorni indefiniti, quasi fiabeschi, che si basa più sull’atmosfera piuttosto che sulle parti di lotta, anche se queste sono ben fatte. La storia tende quindi a voler evidenziare il travaglio di una ragazzina al cui confronto Rambo pare uno scolaretto; ma è priva di tanti piccoli piaceri (ignora la musica), mentre mostra limiti nel lato “cattivi”, il cui accanimento non è spiegato in modo chiaro. Prodotto originale come cifra stilistica su un canovaccio narrativo non altrettanto valido.
MEMORABILE: Non ti ho preso il cuore.

Matalo! 19/01/15 21:45 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

Tediosissimo thriller spionistico parafantascientifico che si consuma nella casetta di Hansel e Gretel. Non so se sian peggiori i momenti di tensione senza tensione (e nulla possono le musiche dei Chemical Brothers) in cui questa diafana fanciulla da laboratorio sfugge agli emissari di una sempre bella Blanchett in versione rossa o i siparietti in cui Hanna scopre la normalità (fatta da un confronto con una ragazzina idiota imbottita di star system). Tra fughe, spari e battute si sente un alito di vuoto costante. Ba(n)na-to.

Saintgifts 17/02/16 13:28 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Ottimo action che parte dal freddo della Finlandia per arrivare al caldo del deserto fino a Spreepark, parco abbandonato di Berlino, per un finale dal sapore di favola. Forse tutto il film ha il sapore di una favola, una favola moderna con una protagonista speciale, tanto dura e forte, quanto all'apparenza dolce e indifesa (perfetta Saoirse Ronan per la parte). Se l'action è coinvolgente, merito anche delle musiche incalzanti dei Chemical Bros, interessante è Hanna, il suo essere diversa ma con tutte le necessità di sapere, dei "figli" adottati.
MEMORABILE: Per due volte Hanna non colpisce al cuore.

Aco 24/08/20 12:41 - 59 commenti

I gusti di Aco

Opera ad alto contenuto simbolico, con una ragazza che deve affrontare i pericoli della vita per diventare adulta. Della favola abbiamo tutti i protagonisti e i luoghi principali: la casa avita, la fanciulla (Hanna), un oggetto fatato (l'apparecchio radio), la strega (Marissa), il lupo cattivo (Isaacs) e il bosco (la giungla urbana). Ma il viaggio iniziatico della ragazza è quanto di più infelice e sinistro possa esserci. Notevoli le inquadrature, costruite con attenzione, e molto brava la protagonista, che interpreta una ragazza speciale ma folle.
MEMORABILE: Hanna: "Ti ho mancato il cuore".

Minitina80 18/10/20 13:55 - 2392 commenti

I gusti di Minitina80

L’inizio sembrava promettere bene, mostrando un prologo dal buon potenziale in una Finlandia innevata e selvaggia. L’entusiasmo dura un battito di ciglia perché si sprofonda nel nulla più completo, non avendo il film praticamente nulla da dire e allungando il brodo all’inverosimile. La curiosità di vedere l’eroina ridurre in polpette chiunque le capiti sotto mano svanisce presto e non restano che fughe e scontri di rara inutilità. Meglio evitare di incrociarlo sul proprio cammino.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Gestarsh99 • 3/10/11 13:30
    Scrivano - 15035 interventi
    Disponibile in edizione Blu-Ray Disc dal 16/11/2011 per Sony Pictures:

  • Homevideo Galbo • 28/04/12 07:12
    Gran Burattinaio - 3776 interventi
    Specifiche tecniche del BR (fonte dvd-store.it)

    Formato video
    2,40:1 Anamorfico 1080p
    Formato audio 5.1 DTS HD: Italiano Inglese Tedesco
    Sottotitoli Italiano Inglese Tedesco Danese Finlandese Norvegese Turco
    extra
    Commento audio del regista
    Finale alternativo
    Scene eliminate
    Anatomia di una scena
    Adattarsi o morire
    Central Intelligence Allegory
    The Chemical Brothers: come nasce una colonna sonora
    Il vasto mondo di Hanna
    Promo
  • Homevideo Aco • 24/08/20 12:44
    Galoppino - 17 interventi
    Nel DVD è presente il trailer che presenta il film come se fosse una fiaba e un finale alternativo, forse meno incisivo, ma in linea con l’aspetto favolistico della storia.