Grandi speranze

Media utenti
Titolo originale: Great Expectations
Anno: 2012
Genere: drammatico (colore)
Note: Dal romanzo omonino di Charles Dickens, scritto e pubblicato a puntate tra il 1860 e il 1861.
Numero commenti presenti: 4

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/04/13 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 23/04/13 16:22 - 9376 commenti

I gusti di Daniela

Nuova riproposizione del capolavoro ottocentesco, quasi interamente concentrata sul versante sentimentale della vicenda, con l'orfano Pip innamorato fin dall'infanzia di Estella, fanciulla dal cuore di ghiaccio, a scapito degli aspetti sociali e del ritratto ambientale. Nel cast, modesti i giovani, più convincente la vecchia guardia con Bonham Carter in un'altra parte "mostruosa", Fiennes miserando e Flemyng in un ruolo, per lui inusuale, di uomo schietto ed affettuoso. Il risultato è corretto, ma certo poco personale, da libro illustrato e condensato.

Saintgifts 7/07/13 10:34 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Grandi speranze... deluse. Sarà forse perché il romanzo di Dickens contiene un sacco di elementi che già si sono letti o visti e letti sono un conto, messi su uno schermo rischiano di perdere il loro valore letterario, come in questo caso, se non ridotti in una sceneggiatura valida e non troppo convenzionale. Pure la ricostruzione ambientale (quella londinese) non offre niente di particolare e i due protagonisti sono meglio da bambini che non da adulti. Il personaggio della Bonham Carter è quello più riuscito, per originalità e interpretazione.

Cotola 3/01/14 22:12 - 7513 commenti

I gusti di Cotola

Ennesima versione del romanzo di Dickens che non presenta elementi particolarmente memorabili. Se la confezione è inappuntabile, lo svolgimento del plot (oltre, ovviamente, a sfrondare l'opera dello scrittore inglese) non sa invece approfondire gli aspetti psicologici dei personaggi. La regia di Newell è corretta ma nulla più, così come le prove degli attori che, pur assolutamente dignitose, non lasciano un segno particolare. Gli si può dare un'occhiata.

Galbo 30/03/15 19:57 - 11382 commenti

I gusti di Galbo

Da un celebre romanzo di Dickens, una trasposizione cinematografica con luci e ombre. La sceneggiatura è abbastanza fedele al libro, sebbene con qualche variante sopratutto nella parte finale. La regia di Newell non entusiasma per personalità, sebbene l'ambientazione sia piuttosto curata e la durata si mantenga su limiti accettabili. Non proprio impeccabile la scelta degli attori, con un protagonista alquanto incolore. Meglio gli attori impegnati nei ruoli secondari come Fiennes e la Bonham Carter.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Galbo • 24/05/13 20:06
    Gran Burattinaio - 3753 interventi
    Volevo segnalare che quella segnalata per il passaggio televisivo (su RAI movie) non è questa versione ma quella prodotta per la BBC e diretta da Brian Kirk
  • Discussione Panza • 24/05/13 20:12
    Contratto a progetto - 4944 interventi
    Galbo ebbe a dire:
    Volevo segnalare che quella segnalata per il passaggio televisivo (su RAI movie) non è questa versione ma quella prodotta per la BBC e diretta da Brian Kirk

    Grazie per la segnalazione. Ho provveduto a rimuovere.