Gli uomini della terra selvaggia

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/04/08 DAL BENEMERITO COTOLA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cotola 19/04/08 01:38 - 7941 commenti

I gusti di Cotola

Deludente western avventuroso soprattutto se si pensa che a firmare è uno specialista come Daves. Il film scorre via abbastanza bene ma il problema è che stavolta la regia è piuttosto inetta e la sceneggiatura è piuttosto consueta e priva di sorprese. Il cast è buono ma sprecato per una pellicola mediocre e molto sotto tono.

Homesick 15/02/09 09:06 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Smorta derivazione del western classico, che ne ripropone gli argomenti più ricorrenti – la miniera d’oro, l’amicizia virile, il razzismo, l’onestà – adattandoli allo schema narrativo di Giungla d’asfalto. Nonostante il regista sia reduce da un quasi capolavoro (Quel treno per Yuma) e i comprimari siano Ladd e Borgnine, il film non suscita passione e coinvolgimento e passa praticamente inosservato, attestandosi su livelli mediocri.

Lovejoy 11/08/10 15:36 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Un bel western diretto con polso robusto dallo specialista Daves. Ha i suoi punti di forza in una storia serrata e coinvolgente, in alcune belle scene d'azione e, su tutto, uno splendido, magnifico Borgnine nel ruolo del co-protagonista. Bravo anche Ladd e ottimo il resto del cast, in cui spicca la straordinaria bellezza e bravura di Katy Jurado.
MEMORABILE: Borgnine scopre la verità sul conto della Jurado.

Galbo 14/07/13 22:42 - 11644 commenti

I gusti di Galbo

Da uno specialista del genere come Delmer Daves, un western la cui storia ruota intorno alla ricerca di una vena d'oro. Nonostante i nomi altisonanti impegnati (alla regia e tra gli attori del cast), un'opera abbastanza routinaria che intrattiene ma non spicca mai il volo oltre i lidi della mediocrità. Si nota una certa freddezza di fondo nella narrazione che comporta una sostanziale assenza di coinvolgimento emotivo da parte dello spettatore. Deludente.

Rambo90 5/11/14 01:48 - 6766 commenti

I gusti di Rambo90

Western piuttosto sciapo, dalla storia banale e mal sviluppata, che raramente coinvolge. Dispiace che alla regia ci sia uno specialista come Daves, perché davvero non c'è traccia di alcun guizzo registico. La strana coppia Ladd-Borgnine funziona pure, ma la sceneggiatura è troppo infarcita di toni melodrammatici e l'azione scarseggia (persino la sparatoria finale è troncata). Dimenticabile.

Saintgifts 31/05/17 15:02 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Western ricco di contenuti che spaziano tra questioni morali, desideri di rivincita verso la società e le ingiustizie della vita, quasi sempre causate dall'avidità umana, arricchito anche da una buona dose di azione. È proprio nell'azione (tutta la parte nella miniera) che viene espresso il meglio, con una notevole suspense, mentre più superficiali e stereotipati risultano i rapporti tra i vari personaggi, con un Alan Ladd che appare svogliato, superato da un Borgnine molto più convincente. La discreta fotografia a colori sembra non aiutare.

Giacomovie 22/01/15 13:02 - 1365 commenti

I gusti di Giacomovie

Due uomini escono di prigione e progettano di arricchirsi con l’appoggio di un benestante del posto, che li tradisce. Adattamento in versione western di Giungla d’asfalto (1950), nel quale Delmer Daves conferma le buone doti già evidenziate prima di questo film e confermate nei successivi (le tese e difficili sequenze in miniera sono ottimamente girate). La vicenda favorisce l’emergere di caratteri virili ma anche di valori morali. Lo sviluppo della storia è ben articolato ma poi si ha troppa fretta di concludere.

Puppigallo 12/07/18 10:52 - 4630 commenti

I gusti di Puppigallo

L'idea della miniera abbandonata da saccheggiare in contemporanea con quella attiva adiacente, per coprire rumori e esplosioni, non era male. Ma purtroppo, il film in sè è eccessivamente Hollywoodiano, ripulito, anche nei personaggi e zeppo di stereotipi. Borgnine è simpatico; e la sua presenza dà almeno un perchè al tutto. Ma nel complesso, escludendo la parte nella miniera, la pellicola è davvero poca cosa.
MEMORABILE: Il vice sceriffo, che spara meglio da ubriaco; Borgnine si becca una pallottola e, a distanza di poche ore, salta già come un grillo; Uomo incendiato.

Kent Smith HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.