Frida

Media utenti
Titolo originale: Frida
Anno: 2002
Genere: biografico (colore)
Note: Biografia dell'artista Frida Kahlo.
Numero commenti presenti: 14

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/03/08 DAL BENEMERITO GALBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Gugly 20/03/08 21:45 - 1013 commenti

I gusti di Gugly

Biografia abbastanza fedele della sfortunata ma volitiva pittrice messicana, che visse intensamente la propria vita nonostante i problemi di salute e le infedeltà del gargantuesco marito (molina è quasi bello in confronto al vero Rivera). Certo, c'è sempre la patina americanizzante sul prodotto, ma Salma Hayek ridona in parte il fuego che sosteneva la vera Frida. I quadri sono funzionali a spiegare trama ed inconscio della pittrice.
MEMORABILE: la realizzazione del quadro Le due frida.

Galbo 20/03/08 05:54 - 11343 commenti

I gusti di Galbo

Vita di Frida Kahlo, compagna di arte e vita del più grande pittore messicano, Diego Rivera, e grande pittrice anch'essa. Il film ne segue le vicende personali ed artistiche a partire dall'incidente automobilistico che la segnò per sempre. La regista Taymor ha realizzato un'opera che pur tentando di scavare a fondo nella personalità dell'artista rimane troppo ancorata ai canoni narrativi della biografia patinata hollywoodiana, come dimostra l'impiego di un cast pieno di celebrità (americane e non). Ottima la ricostruzione ambientale.

Kolly 9/08/08 10:14 - 34 commenti

I gusti di Kolly

Vita e dolori di una delle più grandi pittrici al mondo. Un film funzionale; infatti non si tratta della solita biografia fredda che punta solo sul raccontare le vicende, ma riesce a far vedere allo spettatore l'animo della Kahlo. Ottima la scelta di dare vita ai quadri che senza parole riesce a trasmettere molto. Un film sicuramente da vedere e da consigliare agli amanti della pittura e non solo. Troviamo una Salma Hayek impeccabile e un Edward Norton che anche se in secondo piano riesce sempre bene a dar vita ai suoi personaggi.
MEMORABILE: Quando Frida chiama Rivera "panzon".

Matalo! 10/02/10 17:17 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

Terrificante biopic che mette in scena la vita maledetta di Frida Kalho, prodotto da dalla Hayek. Non frega a nessuno il segreto dell'arte della pittrice; interessa frugare nelle mutande di lei e del marito (grande artista anche lui) raccontando in tono sensazionalistico le loro derive e maledettismi. Confezione cartolinesca, Judd è una Modotti ridicola. Peggio Rush che fa un Trotzkji da barzelletta o Banderas, improponibile Siqueiros. Il siparietto animato del viaggio a New York è irritante. Offensivo.
MEMORABILE: Trotzkji e moglie sembrano due nonnetti in vacanza; insopportabili!!!

Homesick 12/02/10 08:41 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Biopic della pittrice messicana Frida Kalho. Seguendo i canoni del genere, la dimensione psicologica e la concezione artistica del soggetto in questione restano sullo sfondo, oscurati dai suoi amori etero ed omo e dai sodalizi con il suo pigmalione-marito Rivera e con il fuggitivo sovietico Trotsky, che qui appare figura mite e ridicola. A tratti sperimentale, la fotografia è capace di un abbraccio caliente come il volto, il corpo e i costumi della Hayek; da Molina, l'attore più sfaccettato e memorabile del film, sprizza un Rivera pittoresco e incandescente.

Domino86 7/09/10 14:11 - 535 commenti

I gusti di Domino86

In questa pellicola viene rappresentata la vita della grande pittrice Frida Kahlo. Un film ben riuscito, che grazie all'utilizzo delle opere della protagonista e la scelta di dar vita a queste, riesce a portare lo spettatore nel subbuglio di sensazioni della stessa. Bravissima Salma Hayek. Un film che va sicuramente visto da chi ama l'arte e Frida nello specifico, ma anche da chi, non conoscendola, potrebbe accostarsi alla sua creatività.

Fabbiu 29/08/11 17:38 - 1930 commenti

I gusti di Fabbiu

La cosa migliore di questo racconto biografico è l'accostamento tra la vita (della pittrice) e la visionarietà concettuale, artistica e sentimentale dei suoi dipinti, cosicchè tutto l'impianto visivo della storia confezionata a dovere dal bravo Taymor si distacca dal raccontare dettagliatamente una storia, ma diventa anch'essa una forma artistico-visiva nei colori, nelle riprese e anche in alcune animazioni inserite bene nelle scene.

Nando 3/02/12 23:30 - 3458 commenti

I gusti di Nando

La vita della pittrice messicana Frida costellata da drammi umani e grandi passioni. Il suo legame col marito e l'arcano delle sue tele. Una narrazione lineare con alcuni siparietti onirici che si presenta corretta. Cast altisonante con una fascinosa Hayek ed un quasi nascosto Banderas.

Nancy 31/10/12 01:15 - 774 commenti

I gusti di Nancy

Un bel film che riesce a racchiudere in sé tutta la sensualità, i colori ma anche le tenebre che erano proprie di Frida Kahlo e con lei di un'intera nazione, il Messico. Una regia ispirata gioca con le forme dei quadri della pittrice, i suoi celeberrimi autoritratti che sono esplicazione in sé dell'animo della donna forte e ferita: una biografia intimista e attenta a impastare non solo il privato, ma anche la grande opera della pittrice. Piacevolmente scorrevole, con una valida soundtrack.

Pigro 19/10/13 22:54 - 7730 commenti

I gusti di Pigro

Ottima biografia di Frida Kahlo, che può contare su una ricostruzione raffinata ed efficace, su una protagonista formidabile (attorniata da un cast di prim’ordine, a cominciare da un notevole Molina), e su una visionarietà vivace, che sa colpire in maniera sorprendente con alcune animazioni, ma senza essere mai troppo invadente o stucchevole. Colorato ed eccitante, cupo e sfavillante, morboso e sensuale, il film scava negli anfratti della dolorosa joie de vivre della pittrice, tenendo sullo sfondo il contesto storico e politico.

Saintgifts 10/12/16 09:49 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Un biopic su Frida Kahlo meritava certamente di essere fatto. Donna straordinaria, vera artista ma con i piedi saldamente piantati nella realtà terrena, eclettica in molti campi e, soprattutto, completamente libera, condizionata solo da se stessa. L'interpretazione della Hayek è buona, come pure quella di Molina (è il pittore Diego Rivera, punto importante nella vita di Frida). Il film è colorato come i quadri dell'artista e tenta anche di seguirne l'aspetto surreale. Non tutto è centrato, ma nell'insieme si può definire un meritevole omaggio alla donna.

Lou 31/08/16 23:14 - 940 commenti

I gusti di Lou

La vita intensa e tribolata della pittrice messicana Frida Kahlo, raccontata ponendo grande risalto alla sua personalità volitiva ed esuberante, capace di imporsi nell'arte e nella vita sentimentale a dispetto delle menomazioni fisiche. La sofferta relazione sentimentale con Diego Rivera domina la scena, con un caotico contorno di eventi e frequentazioni non sempre convincenti. Ne esce un ritratto a tinte forti complessivamente coinvolgente, con una buona interpretazione da parte di Salma Hayek.

Ira72 6/03/17 18:45 - 920 commenti

I gusti di Ira72

E brava Taymor! Che riesce a raccontare la drammatica storia di Frida in modo stravagante, colorito e colorato, catturandoci in questo film che sembra un susseguirsi di variopinte opere d'arte. Ero prevenuta per la scelta di Salma Hayek, ma ho dovuto ricredermi. L'interpretazione è sanguigna, verace, frizzante e drammatica al momento giusto. Azzeccata anche la colonna sonora, che ci trascina nelle atmosfere messicane ben ricostruite. Anche Molina, nei panni dell'infedele consorte, risulta credibile e divertente. Banderas... ma c'era!?!

Daniela 10/07/20 01:24 - 9214 commenti

I gusti di Daniela

Una vita segnata dal dolore e dall'infermità, conseguenza di un gravissimo incidente avvenuto quando era appena diciottenne, eppure questo non ha impedìto a Frida Kahlo di diventare una pittrice affermata né di amare molti uomini e donne. Omaggio ad un'artista dalla forte personalità e dallo stile inconfondibile, un film interessante, molto curato nella messa in scena e interpretato con convinzione da Hayek e Molina, ma con il limite di essere un biopic convenzionale di una persona che non lo era invece affatto e di trasformare in macchiette alcuni personaggi secondari come Trockij. 
MEMORABILE: Il momento dell'incidente sull'autobus e l'allucinazione successiva con i medici-scheletri; Rivera-King Hong.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Gugly • 22/03/08 11:42
    Segretario - 4678 interventi
    SPOILER: anche se il film non lo esplicita, i biografi sono sempre più propensi a ritenere che la pittrice si sia data la morte, ormai sopraffatta dai dolori e dall'amputazione della gamba FINE SPOILER.
  • Homevideo Gestarsh99 • 19/09/11 00:53
    Scrivano - 14053 interventi
    Disponibile in edizione dvd dal 23/11/2011 per Miramax/Eagle Pictures:



    DATI TECNICI

    * Formato video 1,85:1 Anamorfico
    * Formato audio 5.1 Dolby Digital: Italiano Inglese Tedesco
    * Sottotitoli Inglese Inglese non udenti Italiano Tedesco