Freedom writers

Media utenti
Titolo originale: Freedom Writers
Anno: 2007
Genere: drammatico (colore)
Note: E non "The freedom writers"
Numero commenti presenti: 7

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/07/08 DAL BENEMERITO MAGNETTI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Magnetti 23/07/08 09:54 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Il film si ispira alla storia vera dell'insegnante Erin Gruwell che impara a gestire i rapporti con una multietnica classe di ragazzi problematici di Los Angeles. Sebbene se ne siano già visti di film con lo stesso tema, questo lo consiglio. È il classico film troppo intelligente per aver successo al cinema (tanto che in Italia è stato distribuito solo in DVD). Coinvolgente anche per le azzeccate musiche. Notevole la prestazione della Swank (che è anche produttrice) nel ruolo di vera e propria eroina.

Soga 6/01/09 15:17 - 125 commenti

I gusti di Soga

È lodevole l’intento del film di raccontare la tragica e razzista realtà dei giovani delle gang di Los Angeles, alla luce dei tragici avvenimenti del 1992, in relazione all’ingenuità della giovane insegnante al primo incarico (un’ottima Hillary Swank), povera di realismo ma piena di tenacia, che dopo l’iniziale shock riuscirà a comprenderli e a ridare loro la speranza di cambiare, legando la loro esperienza a quella dell’Olocausto. Purtroppo in certi momenti appare davvero troppo retorico, riducendo il film a una bella favola raccontata bene.
MEMORABILE: Il discorso alla classe della donna che salvò Anna Frank.

Capannelle 4/11/09 15:59 - 3743 commenti

I gusti di Capannelle

Storia iperclassica (il/la prof idealista e gli studenti ribelli) ma il regista trova la maniera di infonderle una certa freschezza, di rendere bene i caratteri dei ragazzi senza far man bassa di cliché e di regalarci un paio di momenti veramente toccanti. I difetti: qualche passaggio casca nel favolistico, la Swank ispira tenerezza ma non mi sembra proprio tagliata per la parte, la fotografia è da film tv tendente al sovraesposto.
MEMORABILE: Mentre un ragazzo legge un toccante componimento, un suo compagno sibila: "Ma lui chi è? Non l'avevo mai notato".

Pinhead80 13/11/10 15:29 - 4004 commenti

I gusti di Pinhead80

Un insegnante cerca di portare alcuni ragazzi difficli ad amare la scuola e ad utilizzare l'impegno nello studio, per superare ed uscire dalle dinamiche della violenza e della rivalità della strada. L'operazione si può definire riuscita, in quanto il regista riesce a trasmettere un'atmosfera da fiaba all'interno di una storia vera. La Swank ha la grinta necessaria per sostenere il ruolo che le è stato assegnato.

Domino86 9/01/10 13:50 - 557 commenti

I gusti di Domino86

Film veramente bello, tratto da una storia vera che affronta le problematiche razziali nella Los Angeles del 1992. Bravissima Hilary Swank nel ruolo dell'insegnante apparentemente fragile ma che in realtà è disposta a tutto pur di aiutare i "suoi" ragazzi. Pellicola da vedere assolutamente poiché tratta temi purtroppo attuali.

Piero68 4/09/12 08:31 - 2781 commenti

I gusti di Piero68

Da una storia vera un film che sembra la versione americana di Io speriamo che me la cavo. Solo che qui non c'è nulla da ridere e al posto di un Villaggio volenteroso c'è una Swank strabordante. Razzismo, dispersione scolastica, fenomeno delle bande solo alcuni dei problemi che assillano la maggior parte delle scuole Usa; il regista però riesce a trattarli con garbo, forse in maniera anche ruffiana, ma l'assenza di violenza nella pellicola non fa che giovare alla stessa. Bene anche il resto del cast: sia i ragazzi che Glenn e Dempsey.

Nando 28/09/13 23:23 - 3495 commenti

I gusti di Nando

Una storia per una narrazione classica: una giovane insegnante e i suoi scapestrati alunni. Buona l'introspezione dei personaggi miscelata all'ordinamento scolastico non proprio memorabile. La Swank, nonostante la professionalità e l'impegno non sembra appropriata come docente. Importanti i forti richiami all'olocausto.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.