Figlia delle tenebre

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/09/18 DAL BENEMERITO BUIOMEGA71
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Buiomega71 13/09/18 22:43 - 2193 commenti

I gusti di Buiomega71

A Stu il piccolo schermo va stretto e ci infila le sue zampate che elevano il prodotto da mero horroretto da bancarella straight to video (la lingua mutante, il volto mostruoso dagoniano, la setta di vampiri che ghermisce, famelica, Mia Sara, le vittime lobotomizzate o legate con la camicia di forza, la metà faccia di Perkins ridotta a un hamburger, la leccata sul collo della Bodnár) e Gordon ha il tempo pure per citare l'Inferno argentiano. Cupa atmosfera goticheggiante e gran finale tra fuoco e fiamme con il vampiro dal look tromesco. Limiti tv, ma non malaccio.
MEMORABILE: Perkins che ciccia il braccio della Sara; La statua indicatrice; Le sacche di sangue trafugate; Le bare date alle fiamme; La cicatrice cronenberghiana.

Daidae 23/10/19 18:19 - 2709 commenti

I gusti di Daidae

Valido film su vampiri e dintorni diretto da Stuart Gordon, regista con alcuni buoni horror all'attivo. Film a suo modo originale: per una volta il conte Dracula è solo citato e non fa da personaggio principale; anche i vampiri presentano alcuni elementi insoliti. La prova del cast è molto buona, ci sono delle ottime atmosfere e non ci si annoia. E' un film per la tv ma non si nota. Da riscoprire.
MEMORABILE: I sogni della protagonista.

Jena 8/04/20 20:30 - 1144 commenti

I gusti di Jena

Gordon si concede una gita nella Bucarest squallida e povera pre-caduta di Ceausescu e sembra quasi, nella prima parte, introdurre qualche elemento di critica politico-sociale. Poi inizia la parte più propriamente horror e si comincia a ridere: la combriccola di vampiri sembra presa da una parodia italica con Franco e Ciccio (c'è un vampiro identico a Rascel). L'impianto è così miserrimo che l'unica idea, la lingua dentata dei vampiri, è resa in modo pietoso. Si salva sola Mia Sara, brava attrice di poca fortuna.
MEMORABILE: Anthony Perkins dovrebbe essere il principe delle tenebre ma fa una specie di Norman Bates rumeno impacciato; Le vittime legate alle reti dei letti.

Lupus73 21/05/20 12:22 - 436 commenti

I gusti di Lupus73

Viaggio in Romania di una ragazza sulle tracce del padre. Gothic horror in tema vampirico trattato in maniera "quasi" tradizionale (pessima la trovata della lingua succhia sangue), con virate nel dramma sentimentale e solo una scena davvero erotica (poco per il soggetto). Non è di certo una superproduzione, anzi la pellicola è invecchiata piuttosto male e di per sé sembra provenire dai primi '80, ma l'atmosfera c'è: un viaggio nei meandri di Bucarest, nella sua vita notturna, i suoi monumenti, il suo folclore, con il carisma di Perkins.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Buiomega71 • 15/09/18 10:46
    Pianificazione e progetti - 21563 interventi
    Direttamente dalla collezione privata di Buiomega71, la vhs Panarecord:
    Ultima modifica: 15/09/18 10:56 da Zender