LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Diviso in due parti da un'ora e mezza ciascuna, FERRAGOSTO OK è una produzione paratelevisiva nata, come ben si può capire, sull'onda lunga dei successi vanziniani alla SAPORE DI MARE replicati poi più o meno beceramente da altri registi. In mano a Sergio Martino, che non poteva certo contare su un budget comparabile con quello utilizzato per le uscite cinematografiche, il film può almeno dirsi un discreto beach-movie ricco di volti noti e meno noti (tutte seconde linee comunque, nemmeno uno tra i grandi nomi simbolo del genere) diretto con un certo ritmo. La cornice è miserrima, con spiagge adriatiche alle cui spalle campeggiano lugubri casermoni e un hotel (l'International) che...Leggi tutto in realtà sta a Benedetto del Tronto. La formula è quella consolidata degli episodi intrecciati con la figura del cameriere (il simpatico Giorgio Vignali) che funge da occasionale narratore parlando spesso direttamente in macchina. Le "star" sono Mauro Di Francesco e Gianni Ciardo, meccanici impadronitisi di una Ferrari in riparazione e direttisi nell'hotel teatro del film in cerca d'avventure. Le troveranno, incontrando (ma solo nella seconda parte) la conturbante Alessandra Mussolini pre-politica, che nel ruolo di fotomodella (?) assieme ad un'altra popputa partner dovrà sostenere le clamorose balle del duo di poveracci. La Mussolini ha anche tre o quattro scene di nudo in un paio di occasioni censurate negli ultimi passaggi televisivi. Di Francesco/Ciardo, nonostante la limitatezza del loro repertorio, sono comunque ben assortiti e, nel grigiore generale, si segnalano tra i migliori. Certo meglio della coppia di sposini in luna di miele (lei pretende da lui amplessi a ripetizione costringendolo a fingersi dormiente per non farsi "spolpare" del tutto) o di Patrizia Pellegrino figlia di mamma arrampicatrice sociale che s'innamora di un bagnino (esbizione di seno anche per lei). Va un po' meglio al figlio di Silvio Spaccesi, lettore incallito che il padre spinge inutilmente tra le braccia di ogni donna che passi per l'albergo. La trovata del figlio apatico e del padre iperattivo è usurata, ma Spaccesi diverte e tiene bene la scena. Poi ci sono le due amiche proprietarie di un bazar lì vicino (Sabrina Salerno, solo scollature profonde e abiti attillati, e Isa Gallinelli), che s'innamorano di un promettente tennista allenato dall'allora valetto di Corrado nel "Pranzo è servito", vale a dire Vittorio Marsiglia. A chiudere ecco i singoli, i due "jolly" che si interfacciano un po' con tutti: l'animatore Iacocca (Enio Drovandi), col suo "splendidi, splendide!" ripetuto ad ogni saluto e ingaggiato dal direttore per vivacizzare l'ambiente, e la "marchesa" Eva Grimaldi, una marchetta di lusso dietro alla quale gli ospiti sbavano regolarmente. Con un sottofondo di dance "made in Italy" molto eighties che accompagna ogni scena e una pubblicità occulta ossessionante per il Cynar e - meno - il J&B, il film offre esattamente ciò che gli si chiede: intrattenimento terra-terra allegro e trashone, in anticipo sul più ricco RIMINI RIMINI.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Lovejoy 30/01/08 16:43 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Un film per la tv fortunatamente scomparso da tempo. Noioso, prevedibile dal primo all'ultimo minuto, con delle macchiette neanche tanto simpatiche al posto di personaggi con qualche spessore e con interpreti del tutto improbabili. Del cast si salvano solamente i veterani Ciardo, Ozzano, Marsiglia e Mattioli. Antipatica già allora la Mussolini. Si può tranquillamente perdere.

Mco 27/08/09 15:30 - 2151 commenti

I gusti di Mco

Film diviso in due parti che riempie i palinsesti tv quando manca altro, soprattutto nel magro periodo estivo del nulla assoluto. Premesso che un'occhiata, bene o male, gliela dò sempre, non posso che sostenere la sua frivola leggerezza e l'assenza di un solido sostrato di base. La regia è di quelle televisive, con un Martino non eccelso ed attori simpatici ma spesso fuori ruolo. Tra le interpreti la Mussolini, che sfoggia un petto davvero invidiabile e la Grimaldi che fa sempre la stessa parte, quello della donna facile!

124c 18/08/10 13:35 - 2771 commenti

I gusti di 124c

Film tv anni '80, interpretato da comici, all'epoca, noti ma non spacca-bottegini (come Mauro di Francesco e Gianni Ciardo) e ricco di super-maggiorate (Sabrina Salerno, Patrizia Pellegrino e Eva Grimaldi). Il tema sono le ferie di Ferragosto, ambientate in un hotel dove c'è un intrattenitore toscano di nome Jacocca, che viene preso sempre in giro da un grupetto di giovani ricchi. Jacocca, però, non è che uno dei (presunti) personaggi comici del film, che si abbandona alla classiche goliardate balnerari. Banale.
MEMORABILE: Sabrina Salerno, assieme all'amica Isa Gallinelli, gira il paese in bicicletta. Silvio Spaccesi nel ruolo del ciociaro arricchito.

Dengus 11/05/11 16:44 - 349 commenti

I gusti di Dengus

Chissà perché questo prodotto l'ho sempre considerato la brutta copia di Professione vacanze? Forse l'ambientazione, forse la medesima età dei due lavori; comunque sia è valido, forse perché è l'ennesima testimonianza di un magico decennio. Il cast è di prim'ordine, con la simpatica coppia Di Francesco-Ciardo e Silvio Spaccesi, purtroppo poco considerato nel cinema. Non manca anche una super Sabrina Salerno per accontentare l'ormone maschile, comunque simpatica nella sua parte di amante ostacolata dall'allenatore del suo amato tennista. Simpatico.
MEMORABILE: La sigla "Mare mare mare mare mare"!

Gabrius79 5/12/14 23:59 - 1193 commenti

I gusti di Gabrius79

Film per la tv diviso in due parti leggero leggero ma con gag un po' trite che non fanno altro che appiattire l'interesse. Il duo Mauro Di Francesco/Gianni Ciardo non fa decisamente scintille, mentre il cast di contorno è composto da molti personaggi televisivi degli anni ottanta tra cui la Pellegrino e la Salerno. Così così.

Herrkinski 11/05/15 09:52 - 5138 commenti

I gusti di Herrkinski

Più dalle parti di Professione vacanze o Rimini Rimini che di Sapore di mare; l'impostazione infatti è più comica che sentimentale, con le varie storielle che s'alternano a mo' di sketch sullo sfondo tipico di un hotel con stabilimento balneare. La coppia Di Francesco/Ciardo tutto sommato è in forma e strappa più di una risata; seguono a ruota il sottovalutato Spaccesi e il bravo Vignali, mentre gli altri non lasciano particolarmente il segno. Rimane comunque abbastanza godibile e senza grandi cali nel ritmo, a costo di non pretendere troppo.

Homesick 3/09/16 08:49 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Se lo scopo delle commedie balneari è quello di essere allegre e spensierate, questa del poliedrico Martino ci riesce benissimo. Nelle sue avventure comico-amorose nell'estate italiana anni Ottanta - siglata da "Onde radio blu" dei Dribbling- , tutto è al posto giusto, leggero e rilassante come una vacanza al mare: Di Francesco, reuccio del genere con Ciardo come spalla, la vis comica di Spaccesi, l'amichevolezza di Vignali, la simpatica seriosità di Olmi e Gavero, lo stile della Sofio, l'esuberanza di Drovandi, lo splendore della Salerno, della Scola e della Pellegrino. Sponsorizza il Cynar.
MEMORABILE: «Ridi ridi, che la mamma fa l'entreneuse!»; la sposina insaziabile e il marito che va avanti a forza di Vov; le varie finzioni di Di Francesco-Ciardo.

Markus 26/09/16 16:46 - 3295 commenti

I gusti di Markus

Film per la tv abbastanza poverello nelle ambientazioni e non solo, che segue un po' la moda di un rinnovato cinema vacanziero/balneare aggiornato agli anni Ottanta. Buon ritmo e ogni tanto si ridacchia, ma la sensazione è quella del B-movie. Stuolo di caratteristi e starlette dell’epoca, ma a reggere la baracca c'è solo l'innata simpatia del compianto Spaccesi (si apprezza l'impegno del buon Vignali); quasi micidiale, invece, l'accoppiata Di Francesco-Ciardo. Per i canoni televisivi di allora la pellicola risultava comunque a tratti godibile.

Paolobrg 9/05/20 11:14 - 2 commenti

I gusti di Paolobrg

Estate 1986, gli splendenti anni '80, i Righeira, il cornetto, un'epoca nella quale la riviera romagnola era ancora in grandissima auge e luogo di destinazione estiva di gran parte della classe media italiana (ma il film è ambientato a San Benedetto del Tronto). Ne esce un mosaico di attori comici non di primissimo piano contornati da maggiorate dell'epoca (Sabrina Salerno su tutte). Il risultato finale all'epoca non convinse molti, ma oggi può essere guardato per rivedere uno specchio realista dell'Italia anni '80.
MEMORABILE: Mauro di Francesco: "Ridi ridi! Che la mamma fa l'entreneuse!" (ripetuto da Diego Abatantuono in Vacanze di Natale '90).
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Geppo • 26/12/07 09:21
    Addetto riparazione hardware - 4022 interventi
    Spaccesi è straordinario. in FERRAGOSTO OK è veramente divertentissimo.
  • Curiosità Buiomega71 • 20/06/19 19:09
    Pianificazione e progetti - 21911 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima Visione Tv, della prima parte (giovedì 28 maggio 1987) di Ferragosto OK: