Lo trovi su

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 31/05/22 DAL BENEMERITO HERRKINSKI
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Herrkinski 31/05/22 14:47 - 8249 commenti

I gusti di Herrkinski

Prodotto patrocinato dal clan Gibson; oltre alla presenza dell'attore - finalmente in un ruolo degno delle sue capacità - in regia è accreditata la moglie, compare la nuora e la storia è a sfondo cattolico. La vita di un ex-pugile diventato sacerdote dopo la "chiamata divina" è divisa in due parti; la prima, da "civile", è sicuramente la più godibile e più vicina alla commedia, mentre in seguito si va verso lidi drammatici e religiosi ben messi in scena ma meno interessanti per chi non crede. Restano soprattutto la prova maiuscola di un Wahlberg trasformista e una buona narrazione.
MEMORABILE: L'incidente; Gli scambi Gibson/Wahlberg.

Capannelle 7/06/22 20:22 - 4445 commenti

I gusti di Capannelle

Divertente la prima parte, specie quando Wahlberg dà il meglio di sé nel proporsi alla ragazza latina (Ruiz) e riuscendo a convertire il suo carattere al mondo da lei frequentato. Mark è in gran forma e il ritmo riesce a tenere incollati allo schermo, superando anche le inevitabili prevedibilità e semplificazioni del caso. Quando la parabola si estremizza e percorre sentieri più penosi (la malattia degenerativa) l'interesse cala vistosamente e il brio latita, con un Gibson che diventa mano a mano troppo invadente.

Rigoletto 18/06/22 11:22 - 1796 commenti

I gusti di Rigoletto

Bello e commovente. Anche volendolo svincolare dal contesto di fede, la storia che lo anima rimane toccante anche dal punto di vista umano. Perfetto il cast: Wahlberg dimostra duttilità anche quando gli si chiede di mettere un po' da parte i muscoli, la Weaver fa un figurone nel ruolo di una madre disillusa. La vera ciliegina è però Gibson, mostruoso: comincia in sordina e piano piano si prende la scena (doppiato benissimo) duettando con Wahlberg alla grandissima. I loro scambi daranno ulteriore verve a un prodotto nettamente superiore alla media.

Rambo90 19/06/22 16:51 - 7740 commenti

I gusti di Rambo90

Un buon biopic, che al di là del messaggio cattolico contiene una riuscita descrizione del percorso di rinascita del protagonista e di consapevolezza verso un modo di fare meno autolesionista e distruttivo. La sceneggiatura sa bilanciare bene le parti, con una prima metà quasi da commedia molto ritmata e una seconda inevitabilmente più drammatica (e a tratti un po' lunga). Bravissimo Wahlberg, che dopo tanti action dimostra di saper essere anche altro, e preziosi i suoi duetti con un Gibson anch'esso lontano dai ruoli degli ultimi anni. Buono.

Enzus79 29/12/23 08:36 - 2982 commenti

I gusti di Enzus79

Tratto da una storia vera: ex pugile americano diventa sacerdote dopo un bruttissimo incidente. Storia abbastanza interessante e discretamente riuscita, nonostante in alcuni momenti appaia forzata. Nella prima parte, forse la migliore, si rasenta la commedia. La seocnda è invece molto toccante, grazie anche alla buona interpretazione di Mark Wahlberg. Alla regia (e sceneggiatura) la moglie di Gibson.

Galbo 6/01/24 16:03 - 12456 commenti

I gusti di Galbo

Un film che racconta il percorso di cambiamento e redenzione di un giovane pugile; il film di Rosalind Ross ha il merito di raccontare una storia verosimile (è infatti tratto da una vicenda reale) ricostruendo bene, anche come ambientazione, il contesto della comunità suburbana americana e il carattere "guascone" del personaggio principale che a un certo punto viene illuminato dalla fede. Wahlberg interpreta bene un personaggio nella sue corde, affiancato da un Gibson insolitamente misurato. Buono il doppiaggio italiano. Un buon film.

Piero68 8/01/24 15:07 - 2961 commenti

I gusti di Piero68

Ispirato a una storia vera, un film decisamente struggente ma zeppo di messaggi, non solo smaccatamente religiosi. Wahlberg offre davvero una prova maiuscola a dimostrazione che con la maturazione è ormai pronto a parti decisamente impegnative. Smessi i panni dello sbirro o del militare senza macchia né paura o del comico, si lancia in questo ruolo drammatico riuscendo a suscitare non poche emozioni. Ottima anche la prova di un Gibson che ultimamente ha troppo spesso messo il volto in B-movie per fare cassa. Vale la pena guardarlo.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Conversazioni con DioSpazio vuotoLocandina KlimtSpazio vuotoLocandina Antonio Gramsci: i giorni del carcereSpazio vuotoLocandina Bernadette
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.