Far West

Media utenti
Titolo originale: A distant trumpet
Anno: 1964
Genere: western (colore)
Numero commenti presenti: 5

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/11/11 DAL BENEMERITO GIùAN
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Giùan 11/11/11 09:44 - 3239 commenti

I gusti di Giùan

Tenentino fresco di West Point sperimenta in un forte al confine messicano la distanza tra precetti dogmatici e pratica militare. A 77 anni (!!) Walsh firma il suo addio al cinema con un western che lascia il segno per disillusa lungimiranza. Non è più tempo di eroi per il grande Raoul (come testimonia la scelta di Donahue protagonista): la guerra da combattere è contro burocrazia e mancanza di senso etico e per combatterla ufficialetti politically correct non bastano. Faticoso, con poca azione, quasi concettuale: a distant trumpet squilli per un maestro.

Galbo 22/09/12 20:02 - 11574 commenti

I gusti di Galbo

L'ultimo film di Raoul Walsh è un bel western, che appartiene al filone più apertamente pessimista sulla convivenza tra le razze ed è realizzato abbastanza chiaramente dalla parte dei pellerossa. Il film muove critiche incisive al sistema ma è anche un più che godibile spettacolo cinematografico, ottimamente girato e un pò penalizzato dalla scelta di un protagonista poco carismatico.

Saintgifts 8/06/16 15:10 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Una tromba lontana nel lontano ovest. Un piccolo forte, tagliato fuori dal mondo, dove i soldati, abbandonati a se stessi, senza disciplina, mal sopportano l'arrivo di un giovane ufficiale idealista ma anche coraggioso e coerente. Film che sotto la polvere delle lunghe cavalcate mostra la patinatura caratteristica di un modo di filmare, sia che si fosse nei salotti di qualche commedia che nei deserti dell'Arizona. Patinato è anche il protagonista, un Donahue che, a dispetto delle sue gentili sembianze, riesce a sostenere il ruolo efficacemente.
MEMORABILE: L'inchiesta condotta dal generale, tra pellerossa e soldati.

Puppigallo 2/02/19 09:42 - 4583 commenti

I gusti di Puppigallo

Discreto western con indiani bellicosi, soldati disorganizzati e un protagonista che scompare, come carisma, appena entra in gioco il generale, che cita Tacito e non solo, ha un alto senso dell'onore e della giustizia (come il tenente); e che spara frasi a dir poco singolari "I suggerimenti della tua genitrice sono esaurienti come i colpi di coda di un dinosauro con le convulsioni". Naturalmente ci sono anche la bella di turno e l'elemento di disturbo. Il ritmo è altalenante e sono evidenti alcune forzature (la soluzione per allontanare i carri succhiasoldi e soldati). Bravi però gli stuntman.
MEMORABILE: Il "processo" davanti agli indiani; Il doppiatore di Falco Nero, che di fatto ha distrutto il personaggio; La battaglia strategica.

Daniela 23/09/20 23:31 - 10118 commenti

I gusti di Daniela

In un forte militare nel deserto, un giovane ufficiale viene incaricato di trattare la resa degli indiani in rivolta... Walsh si congeda dal cinema con l'ennesimo film western della sua cinquantennale carriera. La trama è di quelle classiche ma risente del mutare dei tempi, lasciando spazio alle ragioni dei nativi e stigmatizzando il mancato rispetto dei patti da parte dei visi pallidi. Penalizza il risultato complessivo non tanto lo scarso carisma del protagonista quando la svolta dell'epilogo che smussa l'amarezza dell'assunto in modo troppo provvidenziale. 

Raoul Walsh HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.