LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Renato 29/06/07 12:25 - 1533 commenti

I gusti di Renato

Una vera e propria truffa ai danni dello spettatore, moralmente al livello dei western di rimontaggio fidaniani degli anni '70 (che oggi stranamente si celebrano, ma questo è un altro discorso)... Zero sceneggiatura, zero regia, giusto quattro scenette messe insieme alla bell'e meglio per tirare i 90'... Certo Ceccherini è simpatico e a volte strappa la risata nonostante tutto, e perlomeno non si crede un autore come tutti quelli della scuola toscana, però il gioco alla lunga stanca...
MEMORABILE: Il cameo di Christian Vieri.

Puppigallo 10/12/07 09:43 - 4498 commenti

I gusti di Puppigallo

Ceccherini, con quella faccia da schiaffi che ha e con quell’atteggiamento che lo fa oscillare tra il tardo di comprendonio e lo sbruffone sboccato da calcinculo, confeziona una pellicola (sulla ricerca della trama giusta), che se non fosse per i non pochi colpi a vuoto e le inutilità gratuite, potrebbe quasi convincere, grazie allo stesso Ceccherini che, quando non esagera, è piuttosto simpatico (il riportone, i film) e al suo amico Paci, detto “Grande Paci!” dal manager. Insomma, qua e là, in mezzo a tanta fanghiglia, c’è persino del buono.
MEMORABILE: Stanlio e Ollio, in auto, incrociano Chaplin, che cammina sul marciapiede. Si fermano, scendono e lo massacrano di botte.

Lovejoy 19/07/08 15:36 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Discreta pellicola ben scritta e diretta con mano sicura da Ceccherini. Ha dalla sua un buon ritmo, diverse gag davvero divertenti (vedasi le varie parodie dei film famosi e su tutti quella dello Squalo) e di un cast particolarmente azzeccato. Ceccherini è in palla e lo si vede chiaramente. Non sarà un capolavoro ma alla fine la risata la sa suscitare e non è poco, per un prodotto del genere.

Cangaceiro 18/09/08 13:24 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Con questo film si ha la conferma che Veronesi (qui anche attore nella parte del prete) scriva con la mano sinistra i copioni per il povero Ceccherini, che deve arrangiarsi come può. Ne è scaturita una pellicola strana, dalla sceneggiatura inesistente, che alterna scenette palesemente autobiografiche sulla vita di Massimo assieme al fido Paci e tutta una serie di omaggi ai più disparati lavori cui il regista si ispira, alcuni divertentissimi (Babe il maialino, Lo squalo, Stanlio e Ollio), altri un po' meno (Hannibal e Rocky). Due palle e mezzo ma non di più.

Ciavazzaro 30/07/09 12:47 - 4758 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Ceccherini (attore che non apprezzo molto, anzi direi pochissimo) gira, insieme all'inseperabile Paci, uno dei suoi film meno brutti. Le varie parodie dei film presenti nella pellicola da Lo Squalo a Hannibal Lecter funzionano in modo altalenante, ma almeno si fanno guardare fino alla fine.

Jcvd 29/06/11 10:46 - 258 commenti

I gusti di Jcvd

Un film che film non è. Parliamoci chiaro: è un semplice collage di sketch e rifacimenti di film famosi, senza una trama e soprattutto senza un finale. Semplicemente a un certo punto esce la scritta FINE e amen. Ceccherini mi piace molto come attore e, anche se questo film come innovazione è apprezzabile, resta il fatto che si è osato davvero troppo finendo col partorire un film quasi inguardabile.
MEMORABILE: Gli omaggi a Rocky IV (con Vieri) e a Babe il maialino.

Giùan 29/09/11 13:36 - 2929 commenti

I gusti di Giùan

Più che un film (perché a tanto, gli va dato atto della sincerità, non aspirano né Ceccherini né il suo sceneggiatore Veronesi), una cartina di tornasole della situazione del cinema comico italiano. Ovvero come imbrigliare un talento potenzialmente oltraggioso, dalla lunare lunaticità in una gabbietta per pappagallini. D'altra parte la sovrastruttura produttiva questa è: adeguarsi pare al contempo naturale e comodo. Detto ciò ci son lampi trash deliziosi (Max Jaws, Max-Hannibal) e un duetto da ricordare con Salemme.
MEMORABILE: Il duetto con Vincenzo Salemme: bagliore di sincerità su quello che è il mercato del cinema comico italiano.

Gabrius79 25/10/13 00:01 - 1186 commenti

I gusti di Gabrius79

Commedia piuttosto fracassona con gag e battute grossolane che si salva per alcuni siparietti e tormentoni come quello di "grande Paci" e per un paio di trovate come gli omaggi a Hannibal Lecter e all'Esorcista. Ceccherini assoluto protagonista con Paci come spalla rendono meglio a teatro.

Nando 25/10/13 00:14 - 3458 commenti

I gusti di Nando

Baggianata di quart'ordine che scimmiotta vergognosamente alcuni grandi classici del passato con momenti di puro trash che culminano con la figura di Vieri nel ruolo di Ivan Drago. Ceccherini non genera alcun tipo di sorriso, anzi suscita sostanzialmente indifferenza.

Mark70 7/02/14 03:38 - 118 commenti

I gusti di Mark70

Un'inutile cialtronata, una serie di imitazioni di parodie altrui legate da sketch da quattro soldi. Il livello del film è decisamente dilettantesco, più simile a certe trasmissioni di TV di provincia (dove Ceccherini ha iniziato) che a vero cinema. pessimo.

Redeyes 9/02/14 11:10 - 2130 commenti

I gusti di Redeyes

Ceccherini è una bella faccia picassiana, un eccellente caratterista che spesso ha risollevato le sorti di un Pieraccioni a corto di idee, che ha dominato fra i laureati, ma da solo fallisce. Questo film è migliore rispetto a Lucignolo ma non ha un trait d'union né scorre poi troppo; ci si potrebbe far un caffè durante la proiezione, tornare e non aver perso nulla. Le gag hanno poca ironia e incisività e persino la bella dedica al babbo appare forzata. Vedremo in futuro se s'andrà migliorando. Paci, ahinoi, non pervenuto.
MEMORABILE: Gli auguri con Salemme.

Ramino 3/09/15 23:49 - 127 commenti

I gusti di Ramino

Non è un film. E' piuttosto, come ammette candidamente il protagonista, un omaggio al mondo del cinema attraverso godibili parodie tenute insieme da alcuni sketch con il fido Paci. Uno sberleffo in piena regola al modo di fare commedia in Italia (qualche frecciata all'amico Pieraccioni) con qualche buona trovata come quella di andare a trovare Pinocchio "da grande" e l'incontro con Salemme. Manca un po' di mestiere in quanto la regia è approssimativa, ma almeno Ceccherini ha l'onesta di dire veramente come stanno le cose.

Galerius 21/06/17 13:19 - 22 commenti

I gusti di Galerius

Ciò che manca un po' a questo Faccia di Picasso è quel tipo di comicità semplice germogliante da situazioni "normali" che faceva invece la forza di Lucignolo. Le scenette da varietà non sono sempre divertenti - ma la parodia di Stanlio e Ollio è strepitosa - mentre quando ci si cala nel quotidiano prevale un grottesco che nella pellicola precedente era stato saggiamente tenuto a freno. Voto di stima, comunque, ai sempre bravi Ceccherini e Paci.
MEMORABILE: Stanlio e Ollio in versione pulp; Il raduno familiare a casa di Paci.

Disorder 16/03/20 11:05 - 1408 commenti

I gusti di Disorder

Se non hai nessuna idea per un film forse, molto banalmente, è meglio che non lo fai. Il duo Ceccherini-Veronesi la butta sul metacinema e sulla parodia tentando di compensare il nulla contenutistico della trama con l’innata verve del protagonista, che per quanto simpatico non ha però le spalle sufficientemente ampie per reggere da solo la pellicola. Qua e là qualcosa funziona, ma nel complesso domina la noia più assoluta. Insufficiente.

Gmriccard 25/05/20 14:49 - 116 commenti

I gusti di Gmriccard

Esercizio di equilibrismo tra la farsa e la commedia pierinesca. Opportunamente il regista mette le mani avanti dichiarando che si tratta di un omaggio al cinema. Per lo stile “making of” ricorda l’8 1/2 felliniano e tra i vari episodi c’è qualche piacevole sorpresa (il cammeo del Pinocchio Andrea Balestri) e qualche risata grassa. Sarebbe da un pallino e mezzo, ma il “Scécca” molto spontaneo e particolarmente in forma aumenta di mezzo il giudizio complessivo.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Giùan • 30/09/11 17:09
    Gestione sicurezza - 187 interventi
    Del tutto ovviamente accetto serenamente l'abbattersi della scure "censoria" sul mio commento. Spero solo Zender che l'espunzione non sia da addebitare ad una lettura di gratuità volgarità: tale non voleva essere. Mi rendo conto che ribadivo il concetto un pò troppo crudamente, ma lo legavo come dire al personaggio Ceccherini. Comunque ricevuto, per quanto sommessamente mi permetto di dissentire
    Al solito: grazie
  • Discussione Samuel1979 • 20/11/17 23:45
    Call center Davinotti - 2925 interventi
    Piccola parte per l'attore Totò Borgese nei panni di un simpatico parente di Alessandro Paci