Exotica

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Per i primi quaranta minuti si capisce poco o nulla: si seguono tre storie diverse (raccontate peraltro in maniera troppo frammentaria) senza comprendere se queste sono destinate a intrecciarsi o meno. Poi finalmente qualcosa comincia a essere chiarito e si inizia ad apprezzare il solito meccanismo a incastri del regista. Atom Egoyan però, autore di qualità esageratamente ossessionato dalle atmosfere, tende a ripetere troppe volte le medesime scene (gli spogliarelli, solo accennati, di Cristina, il viaggio attraverso i campi, i dialoghi in auto tra Francis e la figlia di un amico, le soste ai gabinetti dell'Exotica, ovvero il night che dà il titolo al film) e soprattutto inserisce personaggi superflui: il caso più...Leggi tutto clamoroso è quello del contrabbandiere gay di uova di pappagallo, ma anche la presenza della moglie di Egoyan (Arsinée Khanjian), all'epoca incinta, è tutta da spiegare. EXOTICA è un film ossessivo, lento, vagamente lynchiano nei colori (qui però molto raffreddati) con una soluzione finale che è solo psicologica, messa lì proprio per smentire chi pensava di assistere a un giallo classico. A tratti affascinante (soprattutto nei già accennati meccanismi a incastro), sceneggiativamente carente, non ha molti paragoni nel cinema di oggi (o forse solo ripensando a certi lavori di Nicolas Roeg) e pur zeppo di difetti riesce di tanto in tanto a farsi apprezzare. Gli attori fanno quello che possono, le musiche restano in secondo piano, si evidenzia soprattutto la produzione patinata che sembra ormai sempre più prerogativa di paesi extra americani come Australia e Canada (da cui anche EXOTICA proviene).
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 1/04/07 17:24 - 4953 commenti

I gusti di B. Legnani

Elegante sì, ma anche (e ancor più) soporifero. Una idea buona, sviluppata male, perché la preparazione delle carte porta via mezzo film, per cui c’è il forte rischio che lo spettatore arrivi a quel punto già irrimediabilmente assopito. Quasi castrante (e quanto dice Eric nei campi, “sembra tutto così surreale”, sembra più adatto al film che alla situazione agreste), con un bel movimento della macchina da presa, che però cade nel lezioso, nell’eccessivo. Affascinante la Kirshner.

Undying 22/08/07 21:08 - 3826 commenti

I gusti di Undying

Vanitosa pellicola, incredibilmente lenta e priva di stimoli che, il più delle volte, vengono sopìti su tutti i versanti: da quello erotico (gli streaptease della fantastica Mia Kirshner nella "pelle" di Christina) a quello thriller. D'altra parte l'intenzione del regista sembra vertire verso discorsi "alti" di metacinema, di dramma ed esistenziali: motivo per cui il titolo si è aggiudicato il premio della critica al al Festival di Cannes del 1994. Cerebrale.

Hackett 21/05/08 09:59 - 1803 commenti

I gusti di Hackett

Bel film, che tocca corde profonde se guardato con la calma e il tempo che la narrazione richiede. Egoyan ha mano felice nel condurci lentamente nelle vite di personaggi in primo luogo diversissimi, ma uniti in un istante di dolore devastante. Belle le immagini e il modo in cui nel finale si riesce a comprendere cosa lega la bella spogliarellista con il solitario avventore del locale. Una storia profonda, grave e dolorosa, raccontata con garbo, ossessione e delicatezza.
MEMORABILE: La scena finale, in cui si capisce qual è il debito che la Kirshner ha con Greenwood.

Stefania 28/03/09 14:42 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

Vagamente simile all'australiano Lantana nel suo essere un film corale, una pluralità di esistenze segnate da uno stesso evento tragico, ma l'impatto visivo e lo stile della narrazione sono diversissimi. Rarefatto e ossessivo, con personaggi dai caratteri estremi, a tratti surreali. Claustrofobico come lo spazio in penombra del night Exotica, dove ogni sera Christina reitera la sua malinconica danza, con la quale simula e tenta di esorcizzare il dramma che condivide con gli altri personaggi: la perdita dell'innocenza.

Giacomovie 3/01/12 21:44 - 1365 commenti

I gusti di Giacomovie

L'"exotica" è un sexy-night che fa da riferimento all'intrecciarsi di diverse situazioni di vita, sul cui legame è basata l'incertezza di un film che rimane sospeso ed incastrato nei suoi intenti di thriller interiore. Egoyan sa dare risalto alla regia e alle immagini, l'andamento non è monotono ma sottotono e la trama ha una buona idea che poteva avere altri esiti. Il lato "exotico" però è presente, con diversi momenti sexy. **!

Daniela 22/03/15 10:00 - 10497 commenti

I gusti di Daniela

"Guardare e non toccare" è la regola dell'Exotica, un locale in cui i clienti, dopo aver goduto dello spettacolo di uno spogliarello sul palco, con cinque dollari possono ottenerne una replica al proprio tavolo. Uno dei clienti chiede sempre le prestazioni di una ragazza travestita da scolaretta e questo suscita la gelosia del dj... Messa in scena di una certa raffinezza per una trama ingarbugliata, con storie che alla fine si incastrano l'una con l'altra con abilità ma poca sensatezza. Oltre a ciò, personaggi tirati via o dai comportamenti incomprensibili. Fumo fascinoso ma poco arrosto.

Cotola 23/02/16 11:54 - 7954 commenti

I gusti di Cotola

Elegante nella messa in scena ed intrigante nella parte narrativa, purtroppo non mantiene poi quello che promette ed approda a soluzioni non altezza o comunque non molto soddisfacenti. L'interesse iniziale è dovuto alla curiosità di sapere le motivazioni per cui i personaggi agiscono in un certo modo, ma poi come detto gli sviluppi deludono. Cast abbastanza anonimo. Uno dei più celebrati del regista, ma di certo non uno dei suoi migliori lavori. In definitiva: non all'altezza delle ambizioni e delle aspettative, ma tranquillamente vedibile.

Victor Garber HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.