Ema

Media utenti
Titolo originale: Ema
Anno: 2019
Genere: drammatico (colore)
Note: Presentato in anteprima alla 76a mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.
Numero commenti presenti: 5

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 4/09/19 DAL BENEMERITO TAXIUS
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Taxius 4/09/19 12:09 - 1643 commenti

I gusti di Taxius

Una coppia adotta un bambino che poi si rivela essere un piccolo demonio e decide così di riportarlo in orfanotrofio; questo gesto fa scaturire un forte senso di colpa nella coppia che porterà Ema (la protagonista) a far di tutto pur di riprendersi il piccolo orfano. Il classico film aggrovigliato con colpo di scena finale che dà un senso a quanto visto prima. Film lento e a tratti pesante, con una bellissima fotografia e un'ottima coppia di attori protagonisti. Meglio la confezione del contenuto, ma nel complesso non è male.

Mickes2 18/05/20 00:32 - 1668 commenti

I gusti di Mickes2

Valparaíso, crepuscolare e incendiata, racconta di Ema: ardente come il fuoco e libera nella danza come nel sesso; una femme fatale multicolore divisa fra istinto carnale e materno. Iperbolico e destrutturato, sa intercettare tramite il flusso di coscienza di una sceneggiatura perturbante quanto gelida, le pieghe di un’instabilità sull’orlo del baratro e l’elaborazione di più errori. Il sound design di Jaar si aggrappa ai caratteri descrivendo, seppur in modo incostante, un ménage interpersonale e familiare senza vinti né prigionieri. Da premiare.
MEMORABILE: Il primo balletto e le alternanze narrative.

Daniela 19/05/20 04:31 - 9216 commenti

I gusti di Daniela

Lei ballerina, lui coreografo: hanno riaffidato ai servizi sociali il bambino adottato un anno prima e ed ora si macerano attribuendo l'uno all'altra la colpa di quanto successo... Larrain spiazza dirigendo un film stiloso ma fumoso, discutibile: l'algida Ema è la portatrice incendiaria di una nuova idea di famiglia oppure una manipolatrice che si serve del sesso per raggiungere i suoi scopi? Comunque, se l'intenzione era quella di farci empatizzare con lei, la missione è fallita mentre il regista in altre occasioni è riuscito a far provare pietà perfino nei confronti di un prete pedofilo.
MEMORABILE: In negativo: i dialoghi tra moglie e marito, in cui nel giro di pochi secondi si passa dalle dichiazioni d'odio a quelle d'amore; Il gatto in frigo

Bubobubo 30/05/20 12:50 - 1183 commenti

I gusti di Bubobubo

Ema è fuoco e ghiaccio, angelo della danza classica e demonio del reggaeton, madre premurosa di figli non suoi e corpo snaturato in cui scorre la lava di una sensualità indomabile e irrefrenabile: è moglie del coreografo Gastón, insegnante a tempo perso di educazione fisica, piromane per diletto ma amante di un pompiere (e del proprio avvocato). Larraín dirige un film esigente, a tratti eccesivamente verboso e patetico nelle schermaglie tra protagonisti, non del tutto convincente ma con un che di radicalmente inafferrabile che attira, seduce.
MEMORABILE: Primo giorno come insegnante di educazione fisica.

Herrkinski 6/07/20 22:15 - 5032 commenti

I gusti di Herrkinski

Dura capire cosa volesse fare Larrain, che qui pare rincorrere il fantasma di certo Gaspar Noé mettendo in scena una confusa vicenda tra drammi familiari e di coppia, maternità, liberazione sessuale e danza che vive di momenti surreali (il lanciafiamme, la storia col pompiere, le scene di ballo, le orge), slanci drammatici dai dialoghi discutibili e pulsioni sessuali promiscue. Restano le belle facce del cast nonché regia e fotografia di livello ma le quasi due ore di durata riservano momenti soporiferi e uno script che spesso non va a parare da nessuna parte e risulta improbabile.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.