Elizabeth

Media utenti
Titolo originale: Elizabeth
Anno: 1998
Genere: biografico (colore)
Note: E non "Elisabeth". Continua con "Elizabet: the golden age"
Numero commenti presenti: 15

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/09/07 DAL BENEMERITO GALBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 7/09/07 06:00 - 11520 commenti

I gusti di Galbo

Nel 1533 Elizabeth Tudor, figlia di Enrico VIII, diventa regina di Inghilterra; il film è la storia dei primi 10 anni del suo regno. Il regista di origine indiana Kapur è abile nel ricreare il cupo clima di incertezza e di contrasti religiosi (tra cattolici e protestanti) di quel periodo storico. La scenografia e i costumi sono efficaci, ma il vero punto di forza del film è il cast che si avvale della presenza di grandi attori dalla Blanchett, a Rush a Attenborough,Craig e Fiennes oltre a Gielguld nel ruolo del pontefice.

Gugly 23/02/08 20:49 - 1017 commenti

I gusti di Gugly

Sontuoso affresco dell'Inghilterra e tentativo di indagine della misteriosa regina vergine: da giovane anche lei voleva vivere e amare, ma la ragion di stato... Luci ed ombre, amore, complotti realmente accaduti che segneranno il destino della figlia di Anna Bolena e la porteranno a sposare il regno anziché un dissoluto principe francese (lo spiritoso Vincent Cassel); la Blanchett è già eterea di suo per l'incarnato, ma dona l'acciaio alla sua regina come si conviene. In parte i volpini consiglieri.
MEMORABILE: La vestizione finale con il trucco alla biacca.

Vstringer 14/03/10 14:12 - 349 commenti

I gusti di Vstringer

Ricostruzione storica, con il minimo sindacale di tocchi romanzeschi, dell'avvio dell'era elisabettiana nell'Inghilterra ancora lacerata dalle lotte religiose. L'apparato scenico è sontuoso; il cast è folto, competente e ben assortito (bene i soliti noti, menzione per l'insolito Eric Cantona nel ruolo di ambasciatore). La diafana Cate Blanchett, al suo debutto ad alto livello, mostra di essere perfettamente in parte. Peccato che la sensazione di deja vu che il film emana gli precluda lo status di "grande".

Belfagor 24/05/10 10:12 - 2628 commenti

I gusti di Belfagor

Sontuoso, raffinato affresco di una vita e di un regno, fra luci ed ombre. La regia di Kapur è efficace nel delineare la natura conflittuale dell'ascesa di Elisabetta I. Non ci sono molte sviolinate romantiche, ma l'impostazione lirica di certe scene crea dei momenti sinceramente toccanti. Costumi eccellenti. Il cast, ricco di nomi celebri, offre delle ottime interpretazioni. Punto centrale del film è una splendida Cate Blanchett dal nobile pallore che si identifica pienamente con il personaggio della regina.

Ale nkf 24/05/10 18:50 - 803 commenti

I gusti di Ale nkf

Davvero ottima la Blanchett nell'interpretare la regina Elizabeth: riesce a far emergere tutto quello che c'è di positivo nel vivere a corte, ma anche tutto quello che ne segue tra complotti e inganni come per esempio il tentato omicidio ai suoi danni. La regia di Kapur è solida e molto buono anche il resto del cast (Geoffrey Rush e Richard Attenborough tra i tanti).

Tuxtucis 28/09/10 11:47 - 34 commenti

I gusti di Tuxtucis

Sebbene il film non sia privo di pregi (in primo luogo i costumi e la recitazione), per gran parte della sua durata ancora più evidenti ne sono i limiti; in primo luogo la sceneggiatura, che privilegia in modo piuttosto superficiale l'aspetto sentimentale rispetto all'aspetto pubblico-politico. Penosa la resa della corte francese e fastidiose le frequenti scene di danza. Il film tuttavia acquista vigore sul finale con un credibile crescendo drammatico.

Nando 23/12/10 08:51 - 3498 commenti

I gusti di Nando

La salita al trono d'Inghilterra della protestante figlia di Enrico VIII e Anna Bolena con il mostrarsi di tutte le contraddizioni del periodo in cui lotte intestine di religione infiammano i cuori. Un discreto affresco del periodo, anche se storicamente non impeccabile, che può contare su opulente scenografie ed un cast di alto livello.

Rebis 13/02/11 20:08 - 2092 commenti

I gusti di Rebis

L'occasione era quella di assistere alla storia dei colonizzatori nella prospettiva dei colonizzati: ma l'indiano Kapur non sembra interessato a riletture critiche quanto a mettere in capo un esercizio di estetizzazione che attinge a una oculata perizia tecnica e che ha i suoi apici nelle scene di danza: l'esito complessivo è rigoglioso, magniloquente, a tratti gratuito. La sceneggiatura di Hirst mira all'enfasi shakespeariana. Nell'interpretazione della Blanchett s'infrange l'algore sanzionato dalla tradizione in nome di una passione che contrasta il rigore preteso dall'incertezza del potere.

Greymouser 14/06/11 17:55 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

La Blanchett è una perfetta Elisabetta I, e il buon risultato ottenuto in questo film storico-biografico è dovuto soprattutto alla sua performance carismatica, oltre che all'ottimo cast in generale. Ciò ci porta a perdonare o chiudere un occhio rispetto ai numerosi svarioni storiografici e filologici, oltre che verso un'eccessiva affabulazione che rende poco credibili certi passaggi e certe situazioni. Ma ben vengano lavori di questo genere, che attingono alla materia appassionante della storia che spesso si rivela grande soggettista.

Ducaspezzi 24/11/12 05:28 - 222 commenti

I gusti di Ducaspezzi

Magnifico nella resa scenografica e costumistica, soddisfacente in quella registica e sorretto da uno svolgimento che - sulla scia della superba interpretazione della "regina bastarda" da parte di una Blanchett che sa essere magnetica e iconica e di tutto un cast che ben gli rifulge attorno, finanche nel ruolo minore del calciatore-attore Eric Cantona - scorre via robusto e senza tentennamenti per tutta la sua lunga durata. La storia e le relazioni private dentro o attorno ad essa, con queste ultime che incidono ma senza che ne venga disturbo.

Christopher Eccleston HA RECITATO ANCHE IN...

Yoghi 3/11/12 20:01 - 6 commenti

I gusti di Yoghi

Un bell'affresco del'inghilterra del 500, con Kate Blanchet che interpreta molto bene il ruolo di Elisabetta. Il cast è notevole la regia ben fatta. I costumi sono molto ricercati e sono ben evidenziate le lotte tra cattolici e protestanti dopo lo scisma voluto dal re Enrico VIII, padre di Elisabetta I, per poter sposare Anna Bolena, madre di Elisabetta I (e avere l'erede maschio che la moglie Caterina D'Aragona non gli dava). In complesso un film piacevole che si vede molto piacevolmente.
MEMORABILE: Quando i lords comunicano a Elisabetta la sua ascesa al trono.

Myvincent 6/02/17 22:16 - 2662 commenti

I gusti di Myvincent

Fra veleni, delazioni, meschinità si dipana il racconto sulla vita della prima grande Elisabetta d'Inghilterra, regina protestante e protagonista di una delle più sanguinarie guerre per il predominio del potere in Europa, durante il VI secolo. I toni cupi si sposano con le sontuose coreografie, cedendo un po' troppo alle lusinghe di una narrazione da "fiaba" televisiva. Resta in ogni caso un'opera ragguardevole anche per merito di un cast davvero stellare.

Ira72 20/04/17 12:29 - 986 commenti

I gusti di Ira72

Il film che mi ha fatto cinematograficamente innamorare di Cate Blanchett, perfetta anche in questo ruolo. Altera, candida ma non troppo, raffinata ma non artefatta, ostinata e risoluta ma non dispotica, assolutamente credibile in questo insieme di contrasti. Aiutata con maestria, sia nei costumi (sontuosi e d'impatto), che nelle belle ambientazioni e ricostruzioni dell'epoca. Nel complesso il film è davvero notevole. Avrei dato più pallini se non si fosse caduti, soprattutto nel finale, in virtuosismi che non so apprezzare.

Disorder 19/01/18 19:09 - 1412 commenti

I gusti di Disorder

Ultima dei Tudor, la giovane e anglicana Elisabetta dovette sgomitare (per usare un civile eufemismo) non poco per arrivare e infine consolidare il suo potere su un regno ancora scosso da conflitti politici e religiosi. Kapur e la Blanchett ne forniscono una buona versione, forse un po' troppo sentimentale e drammatica (ma d'altronde erano quelli gli anni di William Shakespeare...) ma abbastanza avvincente. Regia e fotografia purtroppo sentono un po' il peso degli anni. Niente male, nel complesso.

Pigro 5/11/20 09:29 - 8097 commenti

I gusti di Pigro

La narrazione dell’ascesa al potere di Elisabetta d’Inghilterra sembra più uscire da Novella 2000 che da un saggio storico: insomma un bel romanzone storico, a base di amori, sesso, sangue e congiure, tanto spettacolare quanto superficiale. Non che il film non sia molto ben confezionato e godibile e non aiuti a conoscere qualcosa di più del periodo, ma l’impressione è che la trama possa tranquillamente prescindere da questi personaggi e questa epoca per adattarsi a qualsiasi contesto. Attori bravi, esclusi gli inadeguati francesi.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Gugly • 26/06/08 23:20
    Segretario - 4676 interventi
    Qualche storico o presunto tale adombra l'ipotesi che Elisabetta non si volle mai sposare perchè era....un uomo: si sarebbe trattato di una sostituzione di infante dovuta alla morte della principessina durante una visita da parenti, con la quale si spiegherebbe oltre l'ostilità alle nozze la presunta calvizie.
  • Homevideo Xtron • 28/05/12 21:24
    Servizio caffè - 1835 interventi
    Il dvd Universal ha una durata di 1h58m24s

    Ultima modifica: 29/05/12 08:14 da Zender