LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/12/09 DAL BENEMERITO COTOLA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cotola 13/12/09 02:13 - 7871 commenti

I gusti di Cotola

I rapporti familiari fondati sul più bieco egoismo e la vecchiaia come regno della solitudine e della cattivera. Questi i temi affrontati da Ferreri in una chiave grottesca che amplifica la crudeltà di fondo dell'assunto e la drammaticità dei fatti narrati. Semplicemente terrificante il finale. Bravissimo il protagonista principale.

Homesick 28/04/11 09:30 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

L’ultimo capitolo del trittico spagnolo di Ferreri risente fortemente dell’acredine antiborghese e dei paradossi di Buñuel: da questi derivano la vena caustica e l’ottica deformata - la carrozzina come status symbol per uscire dall’emarginazione ed essere accettati in una società conformista; il denaro come elemento costitutivo dei rapporti familiari – che contraddistingueranno tutte le opere sull’alienazione proposte dal regista italiano negli anni a venire. José Isbert recita il proprio calvario senile in maniera spontanea e partecipe come il Carlo Battisti di Umberto D.

Giùan 6/07/11 16:50 - 3296 commenti

I gusti di Giùan

Prima grande riuscita del cinema di Ferreri con un apologo agghiacciante su egoismo, invidia, solitudine, invalidità, vecchiaia: tutti imponenti "rimossi" sociali ma anche cinematografici. Rispetto ad altre più tarde opere del grande Marco, La carrozzella può contare su una straordinaria freschezza, prodotta anche dai repentini salti di registro (si passa dalla notazione neorealista al grottesco, dal surreale al tragico finale). Fondamentale l'apporto del fido Rafael Azcona allo script e dell'indimenticabile faccia oblunga di Josè Isbert.

Aco 14/12/19 20:51 - 80 commenti

I gusti di Aco

Una fine satira che ruota attorno al tema dell’esclusione e inclusione sociale. Don Anselmo è un personaggio doppiamente escluso: come anziano dal mondo del lavoro e dalla famiglia, come sano dagli amici invalidi, perché privo di un mezzo che lo renda uguale a loro, la tanto agognata carrozzella. Una dura critica contro una società che assegna ruoli e include le persone a una determinata condizione: quella di far parte di una precisa categoria e Don Anselmo, per trovare il suo posto in società, è costretto a fingere di essere infermo.
MEMORABILE: Don Ilario: “Nell’anno Duemila nessuno farà più uso delle gambe, salvo i calciatori naturalmente. Ma tutti gli altri andranno in automobile”.

Magi94 5/05/21 19:31 - 753 commenti

I gusti di Magi94

Gustosa satira d'altri tempi di un Ferreri esordiente, che sa comunque sfoderare armi cinematografiche di primo livello per ridicolizzare la vita familiare borghese. Il protagonista è l'anziano nonnino che, durante i primi anni di rinnovamento economico della Spagna franchista, si invaghisce di una carrozzella elettrica che usano tutti i suoi amici paraplegici e la esige come un bambino. Ferreri non controlla ancora perfettamente il ritmo e la costruzione della scena, ma la storia stessa è spassosa, alcune scene indimenticabili e gli attori (Isbert in primis) meravigliosi.
MEMORABILE: La tragedia in camera da letto tra nonno finto paraplegico e il pater familias che si straccia le vesti; Il finale.

Marco Ferreri HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Cotola • 14/12/09 17:00
    Consigliere avanzato - 3665 interventi
    Zender ma come mai hai tradotto il titolo?
    Io ho notato che anche su Mereghetti e Morandini
    il titolo è in spagnolo.
    Forse è uscito pure col titolo tradotto?
  • Discussione Zender • 14/12/09 17:09
    Consigliere - 44539 interventi
    Su Imdb e altri siti è scritto così. Credevo semplicemente che non lo sapessi. Certo se dici che è uscito anche qui col titolo spagnolo è da verificare bene, sta cosa.
  • Discussione Caesars • 14/12/09 17:13
    Scrivano - 12911 interventi
    Il film non l'ho mai visto, ma nei libri di cinema l'ho sempre e solo sentito nominare col titolo originale "El cochecito", mai con la traduzione italiana. Forse un noto pittore ci può dire qualcosa di più.
    Ultima modifica: 14/12/09 17:13 da Caesars
  • Discussione B. Legnani • 14/12/09 17:22
    Consigliere - 14222 interventi
    Io lo trovo citato più volte, per la distribuzione in Italia, col titolo
    "El cochecito. La carrozzella"

    Forse è la soluzione migliore.
  • Discussione Zender • 14/12/09 17:33
    Consigliere - 44539 interventi
    B. Legnani ebbe a dire:
    Io lo trovo citato più volte, per la distribuzione in Italia, col titolo
    "El cochecito. La carrozzella"

    Forse è la soluzione migliore.

    Andata. Di fronte alla saggezza di chi ha molti anni più di voi non si può che soggiacere e ubbidire.
  • Homevideo Mco • 2/01/13 22:16
    Scrivano - 9748 interventi
    Disponibile in DVD General Video dal 4 Dicembre 2012.
  • Curiosità Fauno • 27/06/16 01:02
    Contratto a progetto - 2574 interventi
    Dalla collezione cartacea Fauno, il flano del film: