Duri si diventa

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Get Hard
Anno: 2015
Genere: commedia (colore)
Regia: Etan Cohen
Numero commenti presenti: 7
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/07/15 DAL BENEMERITO PUPPIGALLO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 25/09/15
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 5/07/15 10:37 - 4485 commenti

I gusti di Puppigallo

Mediocre commediola con i due protagonisti intenti ad ossigenarla con botta e risposta demenziali. Purtroppo, la pochezza della sceneggiatura e una certa ripetitività non consentono alla pellicola di fare il salto comico che la renderebbe piacevole e davvero divertente. La prima parte è ancora accettabile, grazie al corso per restare in vita e al nero in villa ("Qui per andare al cesso bisogna prendere l'autobus"). Ma la seconda offre sempre meno spunti in grado di far sorridere, fino a spegnersi nel finale "tutto è bene...". Si può anche vedere, ma perderla non è un delitto.
MEMORABILE: "Farò tanti soldi da soffocare un bambino"; In bagno, dopo che il "mentore" del protagonista gli ha consigliato di imparare a succhiare c....

Galbo 21/08/15 07:03 - 11307 commenti

I gusti di Galbo

Sin dai tempi di Eddie Murphy il cinema americano si è "nutrito" delle storie interpretate da attori bianchi e di colore in coppie più o meno improbabili. Questo film di Etan Cohen è l'ennesimo esempio e non uno dei più riusciti, Si tratta di una commedia dalla trama insignificante che fa leva sui protagonisti: dei due, Hart è il più divertente, laddove Ferrell è costretto alle gag più volgari nel tentativo (spesso non coronato dal successo) di strappare il sorriso. Totalmente inadeguato il cast dei caratteristi. Insulso.

Didda23 4/02/16 11:50 - 2280 commenti

I gusti di Didda23

Ferrell è talmente bravo che è in grado di rendere potabili persino opere come queste, che di buono hanno poco o niente. Nel grigiore di una sceneggiatura senza idee e che punta unicamente sul volgare per risollevarsi dal torpore, il nostro è comunque in grado di regalarci un sorriso o un accenno di risata unicamente con la grandezza dello sguardo. Spiace dirlo ma Kevin Hart è una spalla comica ai limiti dell'indecente. Meglio la prima parte della seconda, con la noia che è sempre in agguato e pronta a entrare in azione. Dimenticabile.
MEMORABILE: Ferrell che vuole esercitarsi in pratiche omosessuali.

Pesten 3/02/18 08:28 - 632 commenti

I gusti di Pesten

A essere sinceri, con Ferrell si ride sempre. Magari questo non sarà il suo miglior film quanto a storia e coinvolgimento, ma nonostante tutto il biondo e prolifico attore americano anche in questo caso non fallisce il suo tentativo di scroccare qualche sana risata allo spettatore. Più che altrove si fa leva quasi esclusivamente su una volgarità davvero accentuata, che però con Ferrell sembra essere meno forte che in tanti suoi colleghi. Hart è simpatico e la coppia regge bene in un contesto pieno di ovvietà.
MEMORABILE: La scena nel locale gay.

Daniela 11/07/18 02:37 - 9082 commenti

I gusti di Daniela

Ricco Investitore finanziario bianco viene condannato a 10 anni di carcere per una truffa che non ha commesso. Per non rischiare le penne (e qualcosa d'altro) assume un "preparatore" nero, dando per scontato che sia un duro ed invece... Spunto esile, non sorretto da una sceneggiatura che dia modo alla coppia comica bianco/nera di andare oltre le gags più scontate e ripetitive. Qualche sorriso riesce a strapparlo grazie a Ferrell, rodato nel personaggio del gaffeur a ripetizione a basso Q.I., ma si tratta comunque di un'operina di scarsa consistenza, spesso inutilmente volgare.
MEMORABILE: "Sono così razzista che ho tolto i pezzi neri dalla scacchiere. Così si fa confusione, ma non volevo dare ai neri la possibilità di vincere"

Redeyes 17/09/19 12:11 - 2126 commenti

I gusti di Redeyes

Cohen al suo esordio si trova con ben poche idee e soprattutto una sceneggiatura piuttosto scialba e così decide di affidarsi all'estro di Ferrel e alle moine di Hart. Specie quest'ultimo non risulta antipatico, ma di certo non riesce a farsi ricordare. Per certi versi il film ricorda il nostro Ricky e Barabba, ma con quest'ultimo perde decisamente. Dedicato agli amanti della comicità di Ferrel, per gli passare oltre non sarà un delitto.

Taxius 29/05/20 13:12 - 1643 commenti

I gusti di Taxius

Scialba commedia col solito cliché del bianco che vedendo il nero presuppone sia stato in galera solo perché nero mentre in realtà questi è solo un normale padre di famiglia; la situazione scatenerà una serie di gag per lo più banali e ripetitive. Il film non funziona ma non affonda completamente e questo grazie a un sempre ottimo e simpatico Will Ferrell (supportato anche da un doppiaggio in italiano davvero notevole). C'è di peggio.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.