Dumbo

Media utenti
Titolo originale: Dumbo
Anno: 2019
Genere: fantastico
Regia: Tim Burton
Note: Remake in live-action del film d'animazione del 1941 "Dumbo - L'elefante volante", tratto dalla storia scritta da Helen Aberson ed illustrata da Harold Pearl.
Numero commenti presenti: 11

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 28/03/19 DAL BENEMERITO NONCHA17
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Von Leppe 29/03/19 18:53 - 1010 commenti

I gusti di Von Leppe

Non ha certo l'immediatezza del cartone animato del 1941, che durava appena un'ora mentre oggi i film devono essere lunghi e i voli dell'elefantino risultano fin troppi e ripetitivi. Altra soluzione che non convince e che di recente è molto usata è la famiglia con il padre e i due bambini che nei loro dialoghi ripetono il tormentone sulla madre morta (tipo: “La mamma lo avrebbe fatto”, “La mamma avrebbe approvato”). Molto spettacolo, effetti speciali ottimi e scenografie grandiose.

Noncha17 28/03/19 23:15 - 87 commenti

I gusti di Noncha17

Il circo dei fratelli Medici è in crisi, ma grazie al nascituro dell'elefantessa tutto cambia! Se DeVito è la solita macchietta, Farrell non pare tanto adatto per il ruolo. Al contrario di un "parrucchinato" Michael Keaton e della sua compagna "francese" Eva Green! A primeggiare è ovviamente l'elefantino volante, così come anche gli altri artisti del circo. Se ne "L'isola dell'incubo" qualcosa di Burton la intravediamo (e, in generale, la sentiamo), il resto pare anche fin troppo edulcorato. Pure rispetto all'originale!
MEMORABILE: La scoperta della piuma; Spettacolo con l'acqua; Il parco di divertimenti "Dreamland"; Senza rete!; La fuga "organizzata"; Dumbo che spegne le fiamme.

Rambo90 29/03/19 01:16 - 6246 commenti

I gusti di Rambo90

Un Burton riuscito, che trova il giusto compromesso tra l'industria e la favola personale, deliziando gli occhi con scenografie alla Metropolis e una storia che fa tornare bambini. La sceneggiatura è chiaramente semplice, ma coinvolge, diverte e commuove, con un Dumbo in CGI incredibilmente tenero ed espressivo. Grandiosi DeVito e Keaton, parti umane aggiunte alla trama e che raccontano la più interessante parte del mondo adulto, adeguatamente in parte Farrell sebbene un passo indietro ai colleghi. Buono.

Galbo 1/04/19 07:25 - 11271 commenti

I gusti di Galbo

Target chiaramente familiare per questa versione live action che Burton personalizza come può, dandogli un impronta visiva decisamente affascinante. La sceneggiatura è invece meno incisiva, con una storia troppo diluita e con inserti pleonastici che si potevano evitare. Bene gli attori, tranne Farrell, un po' fuori parte. Non memorabile, ma non male nel complesso.

124c 1/04/19 01:40 - 2749 commenti

I gusti di 124c

Il live action di Dumbo, l'elefantino volante, è il carrozzone per famiglie che ci si aspettava fosse dai trailer. Il cinema di Tim Burton è qui discretamente riassunto: prende origini dal cartone originale, anche se edulcora eccessivamente gli eventi inserendo, al posto del topo parlante, la famiglia del menomato Colin Fareell che per metà film piange la scomparsa della moglie morta. Gli FX, Keaton e de Vito (con ruoli rovesciati rispetto a Batman - Il Ritorno) e l'acrobata Eva Green alzano, con Dumbo, l'asticella.

Belfagor 3/04/19 20:16 - 2617 commenti

I gusti di Belfagor

Superato l'impatto del trailer, l'elefantino in CG e i suoi occhioni azzurri non sono male e le scene che ricalcano l'originale fanno sperare in un remake diverso dagli altri. Peccato che la storia vera e propria si concluda nel giro di mezz'ora e che il resto sia un riempitivo per giustificare un cast umano poco memorabile (anche se DeVito e la Green si fanno notare) e un'ondata di cliché che non ci risparmia neppure l'ennesimo genitore defunto. Burton avrebbe potuto sbizzarrirsi, ma il suo talento affiora solo in alcuni momenti.
MEMORABILE: "Bimbo mio", unica sequenza all'altezza del cartone; Lo spettacolo dell'incendio.

Cotola 5/04/19 00:07 - 7330 commenti

I gusti di Cotola

Né il Burton pedestre degli ultimi tempi né quello eccelso dei bei tempi che furono. La versione live action di Dumbo è un film chiaramente per famiglie in cui il tasso zuccherino è fin troppo elevato, ma si riconosce anche, seppure solo a tratti, la mano del creatore di "freak" e brividi che in passato aveva deliziato i nostri occhi. Ovviamente la confezione è eccellente. Buono tutto il cast (in particolare DeVito, la Green e Keaton) tranne Farrell che, al solito, è un po' bolso ed ingessato.

Fabbiu 16/04/19 20:39 - 1922 commenti

I gusti di Fabbiu

Si riconoscono ancora i tocchi dello stile di Burton nella cura per le forme e i colori, in particolare del carrozzone circense dei fratelli Medici e in altri dettagli, ma ciò avviene in misura molto minore rispetto ai momenti migliori del regista, vuoi un po' per il target familiare a cui è principalmente rivolto il film, vuoi per il fatto che l'attenzione maggiore se la prende Dumbo, in cgi gradevole ma massiva. Reso meno drammatico rispetto al film originale con alcuni diversivi interessanti ma anche molto diluito nella trama. Buona prova del cast.

Siregon 22/06/19 20:26 - 353 commenti

I gusti di Siregon

Un ispiratissimo Tim Burton ci regala il suo miglior film da Ed Wood a questa parte. In equilibrio tra l'ambientazione cupa del dopoguerra e un visionario mondo circense, tanto crudele quanto compassionevole, il regista dipinge la crescita interiore di un gruppo di emarginati. Dumbo, qui magnificamente animato in CGI, muove i personaggi verso il consolidamento di vecchi affetti e la nascita di nuovi legami. Fotografia magnifica, così come il ritorno di Elfman ad altissimi livelli. Magnifico.

Ryo 3/06/19 11:03 - 2156 commenti

I gusti di Ryo

Niente male questa rivisitazione in live action. La sceneggiatura aggiorna la storia rendendola il più credibile possibile. Buone le citazioni che strizzano l'occhio al film originale (il treno Casimiro, gli elefanti rosa, il topolino bianco). Dimenticabile il personaggio aggiunto di Colin Farrel, mentre sono interessanti il magnate di Micheal Keaton e l'acrobata di Eva Green. Stonano un po' alcune scene allungate inutilmente e un paio di scene ripetitive.

Daraen4 2/05/20 16:11 - 22 commenti

I gusti di Daraen4

Un autore prende in mano un progetto: il prodotto è evidentemente superiore a quello assegnato a un regista operaio, soprattutto quando si tratta di riproposizione in live action di classici animati: Tim Burton riesce, nel suo Dumbo, a mantenere la magia del cartone, veicolarne la forte emotività, senza scadere nel prosaico, nel trash (gli animali, vivaddio, non parlano!) e senza mai cedere alla noia; il cartone del 1941 non viene ripreso alla lettera, ma usato come base per costruire un film nuovo. Efficacissimo DeVito; riuscite tutte le sottotrame.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Tarabas • 29/03/19 11:47
    Formatore stagisti - 2049 interventi
    Per Noncha17, Eva Green è francese ;) La madre è l'attrice Marlène Jobert.
    Ultima modifica: 29/03/19 11:47 da Tarabas
  • Discussione Noncha17 • 29/03/19 12:00
    Galoppino - 1079 interventi
    Tarabas ebbe a dire: Per Noncha17, Eva Green è francese ;) La madre è l'attrice Marlène Jobert. Sì, lo so. Ma qui fa proprio la "francese"! ;) Comunque, ecco la mia "versione estesa" della rece (appunto). Magari torna anche qualcos'altro.. :) Il circo dei fratelli Medici è in crisi e Max (Danny DeVito) - uno dei due - decide di fare un investimento: comprare un elefantessa incinta. Il nascituro è uno scherzo della natura, ha delle orecchie giganti! Grazie ai due figli del cavallerizzo (Colin Farrell), appena tornato dalla guerra, si scopre che con queste riesce a volare... e da lì tutto cambia! Se DeVito è la solita macchietta, Farrell non pare tanto adatto per il ruolo. Al contrario di un "parrucchinato" Michael Keaton e della sua compagna "francese" Eva Green! A primeggiare è, ovviamente, l'elefantino volante..così come anche gli attori che interpretano gli artisti del circo! Se ne L'isola dell'incubo qualcosa di Burton la intravediamo e la sentiamo (le "solite" musiche oniriche di Danny Elfman?), il resto pare tutto anche fin troppo edulcorato.. Pure/proprio rispetto all'originale! Difatti, a parte la visuale anamorfica "in soggettiva", non è che rimanga poi molto.
  • Discussione Caesars • 29/03/19 13:47
    Scrivano - 9974 interventi
    Tarabas ebbe a dire: Per Noncha17, Eva Green è francese ;) La madre è l'attrice Marlène Jobert. Ah, questa proprio non la sapevo. Eva Green figlia della Jobert...