Due notti con Cleopatra

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Anno: 1954
Genere: comico (colore)
Note: Aka "2 notti con Cleopatra".
Numero commenti presenti: 8
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Fa parte del periodo in cui ancora Alberto Sordi tentava con poca fortuna di percorrere la via del cinema comico puro rispolverando vezzi e accenti proposti con successo alla radio. Affiancato a una Sophia Loren in decisa ascesa (in uno dei suoi primi ruoli da protagonista), Sordi cerca di vivacizzare un copione (firmato da Mino Maccari ed Ettore Scola) che recupera in parte l'atmosfera da peplum (ricostruzioni egiziane negli studi Ponti-De Laurentiis) e la pomposità dei film in costume di quei tempi. Così abbiamo un film “doppio”, nella più classica tradizione comica nostrana: da una parte congiure, trame e una seriosità pedante, dall'altra le improvvisazioni in romanesco ingenue, da “compagnuccio della parrocchietta”, già sperimentatae...Leggi tutto da Sordi nel sottovalutato MAMMA MIA, CHE IMPRESSIONE! Logorroico come sempre, Sordi è indubbiamente simpatico, ma la modestia delle gag è il più delle volte imbarazzante e fa apparire DUE NOTTI CON CLEOPATRA quasi un film per ragazzini. La Loren, che in una scena avrebbe dovuto mostrare il leggendario seno (ma fu invece “salvata” dal montaggio e lo rivide solo in una celebre foto pubblicitaria per il lancio del film) recita già con sicurezza e si prepara al grande salto, il regista Mario Mattoli (specialista in commedie comiche, attivissimo con Totò) dirige senza troppa fantasia affidandosi all'estro di Sordi; il quale, tuttavia, non sembra proprio tagliato per il genere e non può che ricorrere a smorfie, occhioni, indici alzati e tutto un repertorio che appartiene ormai a un'altra epoca e oggi fa solo sorridere. Divertente comunque quando gioca ai dadi e fa uscire sempre, immancabilmente, il 12. Paul Muller è l'attendente di Cleopatra.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 25/02/08 10:06 - 4515 commenti

I gusti di Puppigallo

Questo film è e una boiata con la B maiuscola, ma c’è un Sordi talmente macchietta da risultare persino simpatico, sia quando ha a che fare col suo servitore che quando duetta con le guardie (stupite che sopravviva alla notte con Cleopatra, visto che elimina tutti gli amanti), o quando fa il cascamorto con la sosia. Non si può consigliare ma se in TV, oltre a questa pellicola, ci sono solo trasmissioni sportive pietose, Grandi Fratelli e amici degli amici di Amici, un’occhiata gliela si può anche dare.
MEMORABILE: Un’ancella: “Se avessi un fidanzato come Antonio, gli sarei fedele”. E Cleopatra: “Un cane è fedele, una donna mai”.

B. Legnani 14/05/09 23:09 - 4744 commenti

I gusti di B. Legnani

Magniloquente sciocchezzuola piuttosto sconnessa, con Sordi ancora legato al personaggio radiofonico con voce chioccia (e pure con le sue canzoni) ed una Loren rigida come uno stoccafisso (non solo nei panni della ieratica sovrana, il che sarebbe comprensibile, ma pure quando interpreta la sua sosia campagnola...). Non funziona il contrasto fra momenti seri e buffonerie. Qualche sorrisetto Sordi lo strappa giocando a dadi (li rigira nel bussolotto fino a quando sente che è il momento giusto, dopo di che fa regolarmente 12...). Grande ruolo per Paul Muller.

Mdmaster 8/01/11 15:00 - 802 commenti

I gusti di Mdmaster

Fiaccato da una sceneggiatura praticamente inesistente e da un recupero del film abbastanza pietoso, Due notti con Cleopatra non risulta né particolarmente divertente (Sordi macchietta è simpatico ma finisce lì) né interessante da un punto di vista storico. Si possono solo ammirare le forme di una Loren in ascesa e le discrete scenografie, il resto è particolarmente dimenticabile e non certo degno di attenzione. Molto meglio gli storici/comici con Totò, questo è stato realizzato proprio svogliatamente.
MEMORABILE: "Dodici!".

Galbo 31/03/13 20:58 - 11416 commenti

I gusti di Galbo

Nonostante alla sceneggiatura abbia messo mano nientemeno che Ettore Scola, Due notti con Cleopatra è un'operina alquanto trascurabile. La scrittura è davvero carente e molto è lasciato all'improvvisazione degli attori con un Sordi ancora agli inizi e in cerca di una degna dimensione "attoriale" (sembra molto legato ancora al personaggio radiofonico) e la Loren alquanto rigida e poco espressiva.

Graf 10/11/13 02:22 - 698 commenti

I gusti di Graf

La storia romana versione pagliacciata ridicola. Però si nota un certo impegno produttivo, un sicuro decoro scenografico nella messinscena, i colori pastellati del ferraniacolor hanno un forte sapore retrò; Sophia Loren, seppure ancora impacciata, è due volte splendida nel doppio ruolo della regina Cleopatra e dell’ancella Nisca e Sordi, nella parte dell’ingenuo ufficiale romano Cesarino, sta a metà del guado tra le intonazioni stravaganti e affettate del compagnuccio della parrocchietta e le impostazioni più grottesche e impetuose di Nando Moriconi.

Deepred89 13/01/14 16:27 - 3291 commenti

I gusti di Deepred89

Mediocre commediola in costume, nella quale bisogna riconoscere una cura per i dettagli (compresa la recitazione dei caratteristi, anche quando restano muti, sullo sfondo) completamente dimenticata nel cinema italiano attuale. Tra l'esile storiellina e un Sordi spesso stucchevole, l'unico elemento degno di nota sarebbe stato il topless della per me insopportabile Sophia Loren, purtroppo assente sia dell'edizione uncut italiana sia da quella francese. Filologia a parte, vale una visione solo per gli irriducibili di quest'ultima e di Sordi.

Giacomovie 13/04/14 11:11 - 1351 commenti

I gusti di Giacomovie

Il Technicolor e le scenografie adeguate finiscono solo per far da cornice a un film dalla puerile inconsistenza. I dialoghi sembrano improvvisati e la trama è resa quasi ridicola. Alberto Sordi riesce a strappare qualche sorriso di simpatia e Sofia Loren, nonostante il doppio ruolo, dà il meglio di sé solo nella scena del bagno in piscina.

Minitina80 10/11/19 09:02 - 2364 commenti

I gusti di Minitina80

Una delle parodie meno riuscite in ambito peplum e non solo. Difficile trovare un solo elemento che possa dare un senso compiuto alla visione, a partire da un soggetto appena abbozzato e piuttosto incomprensibile per limiti evidenti. Sordi in quelle condizioni diventa ben presto insopportabile e poco importa che riprenda le macchiette radiofoniche degli esordi. C’è una giovane Sofia Loren, ma l’impressione è che il film rappresentasse un’occasione per dare slancio alla sua carriera cinematografica. Davvero una parodia realizzata male.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Xtron • 5/04/12 16:01
    Servizio caffè - 1831 interventi
    In rete girano immagini di questo film in cui si vede la Loren nuda in piscina.
    E' un fake oppure questa scena compare nel film?
  • Discussione Quidtum • 3/02/13 14:33
    Servizio caffè - 2188 interventi
    Xtron ebbe a dire:
    In rete girano immagini di questo film in cui si vede la Loren nuda in piscina.
    E' un fake oppure questa scena compare nel film?

    http://www.youtube.com/watch?v=2AfcL6bf1aM
  • Curiosità B. Legnani • 10/11/13 14:46
    Consigliere - 13898 interventi
    "È il film più idiota che io abbia mai fatto" (Paul Muller a Stracult 2009)