Dr. Cyclops

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Dr. Cyclops
Anno: 1940
Genere: drammatico (colore)
Note: Aka "Dottor Cyclops" o "Doctor Cyclops". E non "Il dottor Cyclops".
Numero commenti presenti: 11
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Da uno dei due registi di KING KONG (Ernest B. Schoedsack), un'altra avventura in cui gli effetti speciali servono a modificare le proporzioni tra i protagonisti. Questa volta li si fa rimpicciolire, con il dottor Cyclops del titolo (uno straordinario Albert Dekker) a simboleggiare il gigante privo di un occhio dell'Odissea. Cyclops, che riduce i suoi ospiti a omini di trenta centimetri sfruttando le potenzialità di un enorme giacimento d’uranio scoperto in Amazzonia, ci vede pochissimo e quando gli rompono una lente degli spessi occhiali il mito riprende forma, con Ulisse e i suoi compagni a combattere contro il gigante orbo. Scelta una piccola casetta spersa nella giungla peruviana come...Leggi tutto teatro della lotta, Schoedsack tende a disinteressarsi della scipita sceneggiatura per puntare alla spettacolarità. E in effetti i suoi piccoli eroi che si dibattono tra scatoloni giganteschi e gatti grossi come mostri riescono a interagire benissimo nelle scenografie sproporzionate proprio come era capitato in LA BAMBOLA DEL DIAVOLO di Browning. Con gli oggetti inanimati il gioco riesce a meraviglia, un po' meno quando la relazione si stabilisce con gli animali o Cyclops (l'effetto è quello di un evidente fotomontaggio). Comunque c'è da divertirsi, perché l'avventura è stimolante e la naturalezza degli scenari ha un fascino notevole. Peccato per il disegno grossolano dei personaggi (Cyclops escluso): il cattedratico pomposo, la ricercatrice risoluta, l'ingegnere indolente e il popolano avido. Un quartetto - completato dal servitore un po’ tonto - la cui personalità è bassa, funzionale solo a un corretto sviluppo della storia. Oltre alla splendida versione a colori circola in TV anche quella, più povera, in bianco e nero.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Caesars 6/07/07 09:10 - 2672 commenti

I gusti di Caesars

Visto oggi può risultare molto ingenuo, ma collocandolo nella sua giusta dimensione temporale questo film assume un valore non trascurabile. La trama è essenziale e serve solo per dar modo agli effetti speciali di stupire gli spettatori (dell'epoca). Ispirato, oltre che nel titolo, molto evidentemente all'episodio dell'Odissea che vede Ulisse e suoi compari alle prese col ciclope, il film è molto gradevole anche se inevitabilmente datatissimo. Va comunque visto.

Undying 6/08/09 03:53 - 3841 commenti

I gusti di Undying

Da uno dei creatori di King Kong, l'ennesimo film a base di (s)proporzioni non (dis)umane. Il gigantismo -e relativa interazione tra creature di diversa dimensione- questa volta è però visto al contrario essendo i protagonisti del film vittime dell'eccentrico dott. Thorkel (Albert Dekker): un geniale, quanto folle, scienziato in grado di rimpicciolire gli esseri umani per utilizzari come "cavie da laboratorio" ed esplorarne le reazioni con apposite lenti deformanti. Ennesimo gioiello che può bilanciare la scarsità di effetti speciali grazie a una sceneggiatura che solletica varie riflessioni.

Renato 2/04/09 20:05 - 1531 commenti

I gusti di Renato

Film di fantascienza, da un certo punto di vista è invecchiatissimo (anno di grazia 1940, tanto per intenderci), eppure in qualche modo funziona ancora egregiamente. Posso solo immaginare che tipo di esperienza potesse essere vederlo sul grande schermo con occhi ancora non abituati agli effetti digitali. Anzi, non posso, purtroppo... ma mi piacerebbe molto. Comunque Schoedsack ci sapeva fare, al di là dei trucchi visivi: questo è chiaro.

Pigro 9/05/09 20:31 - 7730 commenti

I gusti di Pigro

Scienziato pazzo (e miope) sperimenta la miniaturizzazione degli animali, trasformando perfino esseri umani. Classico della fantascienza, tanto rozzo e elementare quanto affascinante e suggestivo. La semplicità e linearità del racconto si sposano con ottimi effetti speciali, intinti in un cromatismo pastello, arrivando a creare una sorta di favola ingenua ma potente sulle vertigini della scienza. Lo scienziato-Polifemo è ben sostenuto dal physique du rôle di Albert Dekker.

Myvincent 28/10/11 14:44 - 2521 commenti

I gusti di Myvincent

Da uno degli ideatori di King Kong un film in cui si gioca non sull'ingrandimento, ma sul rimpicciolimento dei personaggi. Il malvagio dr. Thorkel, per mezzo di potenti radiazioni atomiche, riduce le dimensioni di quattro suoi collaboratori e si trasforma quindi nel dott. Cyclops. La pellicola è interessante per gli effetti speciali, straordinari per l'epoca, il resto non è così altrettanto.

Von Leppe 21/12/12 19:24 - 1018 commenti

I gusti di Von Leppe

Dal mito di Ulisse e del ciclope un film di fantascienza con effetti speciali e trucchi che ancora oggi funzionano. Una fotografia in Technicolor ottima e un'ambientazione sulle Ande affascinante con belle ricostruzioni di ambienti e paesaggi. La trama è ben strutturata (semplice come si usava all'epoca) e tratta della classica spedizione scientifica sulle tracce del dottore pazzo, facendo intuire il mistero sulle sue ricerche prima di svelarle.

Ciavazzaro 14/01/13 22:14 - 4758 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Piccolo classico della fantascienza con un vilain (Dr Cyclops) d'eccezione che letteralmente oscura il resto del cast. Buon ritmo ed effetti speciali che, nonostante gli anni e qualche limite, risultano ancora gradevoli. Notevole l'ambientazione. Per gli amanti del genere da vedere assolutamente.
MEMORABILE: Il temporale nella foresta che coglie gli animali di sorpresa.

John trent 21/05/15 10:10 - 326 commenti

I gusti di John trent

Fantastico per svariati motivi: Technicolor sfavillante, effetti speciali che oggi sono di un'ingenuità disarmante ma che all'epoca erano estremamente credibili ed efficaci (siamo nel 1940), storia delirante quanto basta, tensione, ritmo e sceneggiatura avvincente. Da bambino (visto su una rete Rai sul finire degli anni '70) mi entusiasmò e continua a farlo oggi a ogni visione. Bellissimo.
MEMORABILE: Gli occhiali del mad doctor; Gli uomini rimpiccioliti che tentano di sfuggire all'enorme gatto nero.

Cotola 1/10/15 20:05 - 7455 commenti

I gusti di Cotola

Piccolo classico della fantascienza che ispirerà altre pellicole (e forse, in parte, anche il libro di Matheson) e che risulta abbastanza riuscito. Trama e sviluppi sono molto semplici ma non mancano le frecce al suo arco: in primis la prova di Dekker che è un notevole vilain ; buoni (per l'epoca) anche gli effetti speciali e l'uso del technicolor. La breve durata lo aiuta ad arrivare in porto più agevolmente. Non male o forse buono.

Parsifal68 10/02/16 09:20 - 607 commenti

I gusti di Parsifal68

Uno scienziato pazzo, ritiratosi in una zona isolata del Sudamerica, sperimenta gli effetti di un laser per miniaturizzare un gruppo di scienziati suoi ospiti. Comincerà così per loro una dura lotta per la sopravvivenza nel tentativo di sconfiggere il pazzoide. Gli effetti speciali, notevoli per l'epoca (1940), sono il fiore all'occhiello di questo film nato dalla mente fervida del regista del primo King Kong e sono indiscutibilmente inquietanti. Certo, di tempo ne è passato, ma è tutt'oggi un film da vedere. In Italia uscì 10 anni dopo.

Daniela 28/07/19 00:18 - 9206 commenti

I gusti di Daniela

Nel suo laboratorio nella giungla, una scienziato ha sviluppato sia un apparecchiatura in grado di miniaturizzare gli esseri viventi sia una notevole pazzia megalomane... Piccolo cult di fantascienza, forse non all'altezza della sua fama per alcune ingenuità che tolgono pathos all'avventura, ma comunque apprezzabile per l'idea, che verrà poi meglio sviluppata da Arnold nel suo capolavoro, e anche per la presenza di un vilain inquietante, impersonato dal bravo caratterista Albert Dekker nella sua migliore interpretazione: indimenticabili i suoi occhi ingranditi dalle spesse lenti tonde .
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Zelig46 • 2/11/12 09:38
    Galoppino - 95 interventi
    Caesars ebbe a dire:
    Chissà perchè in sala, in Italia almeno, giravano invece copie in b&n?
    Non era infrequente che nelle sale italiane (specialmente di III° visione) girassero pellicole in B/N anche se erano a colori.
    Semplicemente risparmiavano sulle copie da distribuire alle sale.
  • Homevideo Xtron • 18/11/12 17:43
    Servizio caffè - 1829 interventi
    Il dvd SINISTER:

    Audio italiano e inglese
    Sottotitoli in italiano
    Formato video 1.33:1 4/3
    Durata 1h13m39s
    Extra Trailer, presentazione di Luigi Cozzi, il film The cyclops

    Un'immagine dal dvd (si trova al min. 41:01)

    Ultima modifica: 18/11/12 18:39 da Zender
  • Homevideo Von Leppe • 20/12/12 16:24
    Call center Davinotti - 942 interventi
    Xtron ebbe a dire:
    Il dvd SINISTER:

    Audio italiano e inglese
    Sottotitoli in italiano
    Formato video 1.33:1 4/3
    Durata 1h13m39s
    Extra Trailer, presentazione di Luigi Cozzi, il film The cyclops

    Un'immagine dal dvd (si trova al min. 41:01)



    Nel dvd Enjoy Movies questa immagine si trova al min 42:50



    Purtroppo nel dvd Enjoy Movies quando i personaggi si muovono si sdoppiano, come si può vedere in questo fotogramma al min 4:27

    Ultima modifica: 21/12/12 08:15 da Zender
  • Homevideo Caesars • 20/12/12 17:23
    Scrivano - 10490 interventi
    Von, come mai nel Sinister l'immagine è quasi 2 minuti prima rispetto all'Enjoy?. Il Sinister è cut o c'è qualche altra cosa (tipo uno PAL e l'altro NTSC)?
  • Homevideo Von Leppe • 20/12/12 17:48
    Call center Davinotti - 942 interventi
    Caesars ebbe a dire:
    Von, come mai nel Sinister l'immagine è quasi 2 minuti prima rispetto all'Enjoy?. Il Sinister è cut o c'è qualche altra cosa (tipo uno PAL e l'altro NTSC)?

    Questo non lo so' perché non ho il Sinister, mi sono basato sul fotogramma postato da Xtron...
    Piacerebbe sapere anche a me.
  • Homevideo Von Leppe • 20/12/12 18:24
    Call center Davinotti - 942 interventi
    Nel dvd Enjoy Movies ci sono alcuni minuti con l'audio fuori sincro
  • Homevideo Xtron • 20/12/12 21:33
    Servizio caffè - 1829 interventi
    Von Leppe ebbe a dire:
    Caesars ebbe a dire:
    Von, come mai nel Sinister l'immagine è quasi 2 minuti prima rispetto all'Enjoy?. Il Sinister è cut o c'è qualche altra cosa (tipo uno PAL e l'altro NTSC)?

    Questo non lo so' perché non ho il Sinister, mi sono basato sul fotogramma postato da Xtron...
    Piacerebbe sapere anche a me.


    Ho controllato direttamente sul lettore in casa e l'immagine risulta a 41:04.
    Evidentemente il dvd Enjoy è un finto PAL, dal momento che dici che ci sono figure sdoppiate può significare che è stata fatta una cattiva conversione NTSC-->PAL e quindi risulta una durata maggiore. Questa è la mia opinione.
  • Homevideo Caesars • 21/12/12 09:28
    Scrivano - 10490 interventi
    Credo anch'io che debba essere come dici Xtron. Effettivamente il minutaggio 42'502 in NTSC dovrebbe più o meno corrispondere a 41'07" PAL e quindi i conti tornerebbero (pochissimi secondi di differenza). Sarebbe bello che qualcuno, in possesso di entrambe le edizioni, potesse confermare che la Sinister non presenti tagli rispetto alla Enjoy.
  • Homevideo Von Leppe • 21/12/12 17:22
    Call center Davinotti - 942 interventi
    Xtron ebbe a dire:
    Il dvd SINISTER:

    Audio italiano e inglese
    Sottotitoli in italiano
    Formato video 1.33:1 4/3
    Durata 1h13m39s
    Extra Trailer, presentazione di Luigi Cozzi, il film The cyclops


    Il dvd Enjoy Movies dura 01:16:37
  • Homevideo Xtron • 21/12/12 18:14
    Servizio caffè - 1829 interventi
    Von Leppe ebbe a dire:

    Il dvd Enjoy Movies dura 01:16:37


    Il dvd americano dura 1:17:03 in NTSC