LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Sequel che sposta i protagonisti del primo DORM DAZE in crociera, tanto per variare un po' l'ambientazione mantenendo comunque la medesima impostazione da commediaccia scollacciata (sempre sotto l'egida del National Lampoon) con la consueta dose calcolata di battutacce, belle ragazze, nudi e maschi perennemente infoiati. Se quindi vedere i protagonisti muoversi tra i ponti e i corridoi di una nave può apparire come una novità, basta seguire un po' le varie vicende che s'intrecciano per capire che in realtà nulla cambia, nella sostanza. E se il più ossessionato dal sesso è la poderosa new entry Rusty (Skoog), autentico...Leggi tutto prototipo dell'esuberante verginello con un solo obiettivo in testa, a tornare è per esempio la coppia Rachel (Carr)/Booker (Owen): lui nell'incipit la scarica, ma lei aveva già prenotato il viaggio nella stessa crociera e quindi si ritrovano a bordo cominciando un prevedibile gioco segnato da malcelata gelosia reciproca. C'è poi il professore di archeologia (Shaughnessy) che se ne gira con in tasca un diamante egiziano da venti milioni di dollari, la scimmietta simpatica assoldata per i furti a bordo, il tenerone (Denman) che sogna di potersi finalmente portare a letto la bella fidanzata (Guerra) che ha promesso di restare illibata fino al matrimonio, le due amiche svampite (Lyons e Fishel, anche loro presenti nel numero uno) che s'iscrivono poco convinte a un gruppo che propugna un'improbabile astinenza dal sesso, la ex pornostar (St. Clair) che si è sposata il capitano della nave e finisce ricattata... Tutte situazioni imbastite facilmente dalla sceneggiatura di Casey e Miller che i due fratelli David e Scott Hillenbrand - registi dinamici a cui va riconosciuta un'indubbia abilità nel mantenere un ritmo indiavolato, aiutato dal montaggio – mettono in scena professionalmente. Il cast di giovani è in parte, con Skoog che dimostra di essere il più adeguato alla bisogna (verrà infatti confermato nel terzo capitolo, parzialmente apocrifo, della serie) e gli altri che mostrano un certo affiatamento, ma la sceneggiatura è ahinoi desolante, con la tipica rappresentazione teatrale da crociera (allestita dagli studenti) che fa da collante per occupare l'ultima parte in una girandola di imprevisti che ne minano il corretto svoglimento. Le battute son pochissime e mai un minimo studiate se non attraverso il rimasticamento di luoghi comuni già sfruttati mille volte da questo tipo di commedie, l'introduzione della parte “noir”(si fa per dire) relativa al diamante è tremenda (con pure una paio di morti inattese cui nessuno o quasi fa caso), l'esposizione mammellare tutto sommato ridotta rispetto ai canoni così come la volgarità, quasi contenuta. Per far ridere (eppure funziona...) tocca ricorrere a uomini nudi con natiche al vento (ancora Skoog) o nascosti negli armadi, sotto i letti, nella doccia della moglie del capitano... Si parla veloce per alzare ulteriormente il ritmo, ma si ottiene soprattutto un gran caos che alla fin fine procede per inerzia fino ai titoli di coda, liberatori. Da dimenticare.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/10/20 DAL DAVINOTTI

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.