Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONCineprospettive

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/03/07 DAL BENEMERITO B. LEGNANI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 2/03/07 00:28 - 5267 commenti

I gusti di B. Legnani

La terza puntata della saga "regge" ancora, nonostante alcune cadute qua e là. Impagabile Fernandel mentre ascolta alla radio i risultati delle elezioni. Se nella seconda pellicola della saga c'era Staiola, qui c'è Lamberto Maggiorani, a sua volta presente in Ladri di biciclette. Dirige un veterano, nato meno di 16 anni dopo la breccia di Porta Pia, già regista prima della Prima Guerra Mondiale.

Lovejoy 21/07/08 14:38 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Terzo capitolo di una saga che comincia, inevitabilmente, a perdere colpi. Nonostante il cambio alla regia e l'interpretazione ispirata degli inarrivabili Fernandel e Cervi, rimane un prodotto mediocre. Qualche gag brillante c'è e in definitiva non annoia, ma i primi due film sono un'altra cosa.

Galbo 23/07/08 06:02 - 11927 commenti

I gusti di Galbo

Terzo film della serie, è segnato dal passaggio della regia a Carmine Gallone. Ancora piuttosto divertente, si regge tuttavia in gran parte sulle spalle della straordinaria coppia di interpreti che, con la loro bravura e con il grande affiatamento, riescono a mascherare in qualche modo una certa stanchezza e senso di ripetitività che inevitabilmente affiora, rendendolo meno riuscito dei suoi predecessori, ma comunque godibile.

Ciavazzaro 20/09/08 14:41 - 4774 commenti

I gusti di Ciavazzaro

E stavolta Cervi diventa niente meno che un senatore! Nuovi battibecchi in vista, per l'eterna coppia di amici-nemici, nel terzo capitolo della saga, come al solito non male. Sempre un ottimo cast di attori. Diverte in modo più che sufficiente. Agli appassionati piacerà.

Pigro 21/11/08 09:25 - 8910 commenti

I gusti di Pigro

Questa volta Peppone punta a un seggio in Parlamento e per farlo deve conseguire la licenza elementare. Terzo appuntamento della serie inventata da Guareschi, che conferma le intuizioni felici dei precedenti nel costruire due personaggi così comici e così "veri" della piana padana, e soprattutto conferma l'intelligente scelta di due attori così perfetti nella parte. Una commedia gustosa che non perde comicità (né umanità) con l'avvicendamento del regista.

R.f.e. 13/08/09 17:50 - 816 commenti

I gusti di R.f.e.

Alcuni momenti sono divertenti, ma a mio giudizio si tratta di uno dei capitoli meno godibili della serie (fra l'altro insopportabilmente "familista" e ipocrita nella sequenza in cui Peppone va a riprendersi la grassa moglie che minaccia di lasciarlo perché crede lui la tradisca con la "Nilde Iotti" della situazione...). Un po' più sgradevoli del solito certi tiri mancini che i due personaggi si appioppano a vicenda. Si ricordano piacevolmente quasi esclusivamente l'episodio del Panzer e quello in cui Peppone prende la licenza elementare.

Disorder 3/09/09 11:51 - 1414 commenti

I gusti di Disorder

Il terzo capitolo perde un po' dello smalto e della bonaria innocenza dei primi due, ma resta molto divertente. Ancora molte le gag da ricordare, tra cui quella celeberrima del carro armato, il comizio di Peppone (pilotato da Don Camillo...), l'esame di Quinta Elementare con rievocazione del primo incontro tre i due ecc. Non delude, comunque.
MEMORABILE: "Venduto a Mosca!"; "Eliminazione fisica!"; "Nel segreto della cabina elettorale Dio vi vede e Stalin no!"

Ale nkf 13/10/10 10:04 - 803 commenti

I gusti di Ale nkf

Questo cambio di regia, a mio parere, si è sentito molto. Infatti nonostante sia, come sempre, ben scritto, manca quella regia solida che aveva caratterizzato i primi due episodi. Di gag tra la storica coppia ce ne sono comunque parecchie, sempre abbastanza simpatiche, ma tuttavia non da stupire significativamente.
MEMORABILE: Don Camillo che passa a Peppone la soluzione dell'esame in cambio della costruzione della cappella!

Il Dandi 27/02/11 15:10 - 1917 commenti

I gusti di Il Dandi

Non necessariamente il migliore ma il più emblematico episodio della saga, quello che meglio traghetta i due iconografici personaggi dall'Italia della Guerra (il flashback del tema scolastico è una delle digressioni migliori) verso la serenità del boom economico: nel rifiuto di quella modernità (che ormai permette di divertirsi con l'episodio del Panzer, ma che non strapperà Peppone al suo paesino e alla sua famiglia) risiede il loro humus più genuino. I dispetti reciproci si fanno più pesanti, ma poi "se uno s'attarda l'altro lo aspetta".
MEMORABILE: Peppone manovra il carro armato e Don Camillo irrompe in una casa di contadini attoniti: "ehm.. oggi è venerdì, avete mangiato di magro?"

Homesick 17/10/12 13:41 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Cambia il regista ma non il logoro canovaccio di ripicche e solidarietà fra i due battaglieri nemici-amici, sempre meno divertente – da non perdere tuttavia l’acquisto de “L’Unità” e l’esame di Peppone – e con un finale che riprende, a parti invertite, quello del primo episodio. Il rapido declino di una serie che molti considerano di culto certo più per ragioni affettive e per la simpatia degli insostituibili Fernandel e Gino Cervi che per reale valore cinematografico.
MEMORABILE: Don Camillo e Peppone in bicicletta che tentano di superarsi.

Saro Urzì HA RECITATO ANCHE IN...

Rigoletto 17/10/12 14:39 - 1737 commenti

I gusti di Rigoletto

Ancora una buona pellicola sul personaggio inventato da Guareschi, sempre scaltro nel capire che aria tira in comune dove l'amico-nemico Peppone è pronto a candidarsi al parlamento e la politica, si sa, non risparmia colpi bassi a nessuno. Ogni parla sarebbe sprecata per il valore dei due protagonisti. Terza avventura da ***.
MEMORABILE: "Ricomincia la gara dove ognuno spera di arrivare primo.... ma se uno si attarda l'altro l'aspetta per continuare assieme sino al traguardo della vita".

Stuntman22 22/09/15 23:35 - 124 commenti

I gusti di Stuntman22

La serie di don Camillo comincia a decadere. Il mestierante di comprovata affidabilità Gallone difetta del tocco poetico del Duvivier dei primi due film, ricavando dai libri di Guareschi una "semplice" commedia italiana, malgrado tutto molto godibile. Strepitosi, al solito, i protagonisti. Si rivedono le solite amate facce di Onorato, Urzì e degli altri "compagni" di Peppone, ma tutto è un po' appiattito su un umorismo di grana meno leggera di quello guareschiano mirabilmente compreso da Duvivier.

Zio bacco 30/01/16 17:19 - 240 commenti

I gusti di Zio bacco

Con il terzo episodio la serie inizia l'inevitabile declino, anche perché l'innocenza dello stesso scenario paesano è parecchio stemperata dal benessere portato dal boom economico. La bonarietà dei primi episodi lascia il posto a episodi e battute più dirette e ridanciane, con Peppone in procinto di far carriera. Malgrado il repentino cambiamento sociale, le battute sono efficaci e memorabili, con alcune scene che da sole descrivono il successo della saga (il carrarmato, il comizio di Peppone, l'esame). Molto riuscito il finale.

Alex75 7/11/16 09:22 - 793 commenti

I gusti di Alex75

Il passaggio di consegne alla regia tra il francese Duvivier e l’anziano Gallone è l’unico elemento di discontinuità del terzo capitolo delle sanguigne e bonarie schermaglie tra i due personaggi del “Mondo Piccolo” (per la verità, meno piccolo che nei film precedenti) guareschiano. Fernandel e Cervi garantiscono la piena godibilità della pellicola, anche se con pochi guizzi davvero memorabili.
MEMORABILE: L’esame di Peppone; Il carro armato; Le elezioni.

Ultimo 30/01/17 19:10 - 1556 commenti

I gusti di Ultimo

Molte delle scene famose dell'intera serie si trovano in questo riuscito capitolo. La prima parte è la migliore (l'esame di Peppone; il carro armato), poi piano piano il film si assesta su un livello discreto. A tenere in piedi il tutto sono ancora una volta i due grandi interpreti, Fernandel e Cervi, eterni amici-nemici. Finale che tende alla malinconia. Promosso.
MEMORABILE: IL ricordo del periodo partigiano di Peppone; Don Camillo alle prese con i soliti dialoghi col Signore.

Minitina80 6/11/17 15:49 - 2748 commenti

I gusti di Minitina80

La dicotomia tra Peppone e Don Camillo è sempre più definita e gestita in maniera quadrata e oculata. I punti su cui far leva sono ormai chiari e sono l’amicizia e i buoni sentimenti che si celano dietro l’acerrima rivalità tra i due. Non mancano i sipari in grado di suscitare ilarità e divertimento donando all’opera quella sfumatura in più che gli consente di avere un respiro più ampio. La sostanza nel complesso è sempre la stessa dei due capitoli precedenti e a cambiare sono soltanto le situazioni, ma intrattiene discretamente.

Paulaster 20/05/19 11:30 - 3753 commenti

I gusti di Paulaster

Grazie alle elezioni Peppone punterà a diventare deputato. Ulteriore episodio in cui l'attenzione ricade sempre sulla questione politica. Alcuni siparietti funzionano come tempi comici (l'esame, il carrarmato, il processo), altri non sono centrati con le vicende di paese (la compagna di partito e le elezioni). Conclusione piuttosto malinconica basata sul rispetto reciproco. Fernandel riesce a tenere la scena anche da solo, quando parla col Padreterno.
MEMORABILE: La cannonata; I risultati dell'esame; La moglie che si ribella; I sorpassi in bicicletta.

124c 19/09/19 21:52 - 2838 commenti

I gusti di 124c

Peppone, sindaco di Brescello, decide di candidarsi come onorevole nelle lista dei comunisti, ma a contestarlo c'è il solito don Camillo. Fra dimostrazioni di amicizia e di rispetto, ma anche colpi bassi, si consuma un terzo capitolo divertente, nel quale il clou è l'esame scolastico di quinta elementare del sindaco, con tanto di tema dedicato al primo incontro fra il parroco e il sindaco/meccanico (obbligato dal primo, giunto a scuola per suggerirgli la soluzione al problema di matematica). Fernandel e Cervi s'improvvisano anche ciclisti.
MEMORABILE: Camillo/Lenin (figlio piccolo di Peppone): "Don Camillo, perché papà sta sudando? Sta per caso male?" Don Camillo: "Sì, ha il mal dell'asino!"

Smoker85 2/05/21 16:43 - 455 commenti

I gusti di Smoker85

Giunta alla terza pellicola, la saga di Don Camillo cambia regia (Gallone) e la produzione diventa tutta italiana. La trama viene privata quasi totalmente di momenti drammatici, se si esclude il flashback della guerra narrata da Peppone nel tema per ottenere la licenza elementare. Il risultato finale è più modesto rispetto ai primi due episodi, ma la bravura dei protagonisti è sufficiente a divertire ancora il pubblico.
MEMORABILE: La distruzione accidentale della Colomba della Pace; Il furto dei polli con la complicità del cane di Don Camillo; Il comizio finale di Peppone.

Daniela 17/11/21 23:08 - 11756 commenti

I gusti di Daniela

Passaggio di consegne da Duvivier a Gallone per la regia del terzo capitolo della saga che ripropone i battibecchi tra Don Camillo e Peppone, questa volta impegnato nella campagna elettorale per diventare deputato. Anche se lo scontro è più duro che nelle occasioni precedenti perché ne fanno le spese i polli di Don Camillo, i toni sono sempre molto bonari e l'unico personaggio antipatico è quello della compagna militante fanatica venuta da Roma.  Una visione edulcorata degli scontri politici del tempo che risulta superficiale, anche mistificatoria, ma gradevolmente riposante.
MEMORABILE: Il tema di Peppone all'esame della quinta elementare.

Carmine Gallone HA DIRETTO ANCHE...

Superding 7/04/22 00:03 - 22 commenti

I gusti di Superding

Il terzo capitolo della saga di Don Camillo è più prescindibile dei primi due, ma gradevole. La candidatura a deputato di Peppone è l'occasione per fargli fare l'esame di quinta (e per ricordare il primo incontro col parroco), per neutralizzare col prete un carro armato nascosto (e che spara ancora), per taroccare manifesti elettorali, far fare una brutta fine ai polli di don Camillo (e lasciare un cappello in chiesa) ed esaltarsi per "i sacri confini" al comizio Pci. Peppone è eletto, ma per fortuna non parte: Per Roma c'è tempo, intanto con Cervi e Fernandel si sorride e si pensa.
MEMORABILE: Tutto l'esame di quinta di Peppone; "Prima le prendi dall'uomo, poi le buschi dal prete"; La scena del carro armato; Il Piave; La scena finale in bici
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Mco • 19/09/13 19:25
    Scrivano - 9935 interventi
    In DVD per Mustang Entertainment dal 23 Settembre 2013.