LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/02/08 DAL BENEMERITO GALBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 11/02/08 06:00 - 11379 commenti

I gusti di Galbo

Piccoli e grandi drammi familiari e non in un piccolo paese umbro devastato dal terremoto del 1997. Francesca Archibugi regista di grande sensibilità colloca stavolta i temi del suo cinema in un contesto storico-sociale molto problematico ma il suo film che parte sicuramente da buone intenzioni non appare del tutto riuscito. Le storie personali sono solo accennate da una sceneggiatura che appare piuttosto superficiale ed "indecisa" sul tono da conferire al film. Buone le prove degli intepreti, specie i bambini molto ben diretti.

Pigro 23/12/10 09:05 - 7777 commenti

I gusti di Pigro

Molto bello, anzi molto vero. Vero nella descrizione del terremoto nel paesino umbro e del dopoterremoto nei suoi aspetti più pratici e quotidiani, che Archibugi ha il coraggio e la capacità di mostrare senza retorica, ambientandoli nei luoghi reali. Vero nel racconto di tante storie private, scosse dalla calamità ma anche dagli eventi dell'esistenza, narrate con straordinaria sensibilità, in particolare per ciò che riguarda bambini e ragazzi, anche qui senza moralismi. Buono lo standard degli attori (a eccezione dell'inascoltabile Piccinini).

Nando 20/01/11 17:59 - 3470 commenti

I gusti di Nando

Ispirato dal terremoto che nel 97 colpì l'Umbria, il film è attento nella descrizione d'insieme, narrando i piccoli e i grandi drammi che affliggono la popolazione locale costretta ad enormi sacrifici vivendo nei container. Appena abbozzata l'analisi introspettiva dei personaggi. Finale retorico, discreto il cast.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Mauro • 17/09/18 22:58
    Disoccupato - 9463 interventi
    Nel ruolo di un ministro ha recitato in questo film il regista Paolo Taviani