Dog tags

Media utenti
Titolo originale: Dog Tags
Anno: 1988
Genere: guerra (colore)
Note: Aka "Il collare della vergogna".
Numero commenti presenti: 3

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/02/11 DAL BENEMERITO BUIOMEGA71
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Buiomega71 15/02/11 23:40 - 2328 commenti

I gusti di Buiomega71

Il nostro Romano Scavolini vola negli States e realizza questo ottimo (e ahimè, sconosciuto) vietmovie, che sembra in tutto e per tutto realizzato da un regista americano, lontano anni luce dai viet alla Margheriti/Mattei. Tre soldati americani e una ragazza viet, sperduti nella foresta (magnificamente fotografata da John McCallum) e braccati dai vietcong, con trappole e insidie degne de I guerrieri della palude silenziosa. Scavolini parte da un'indagine giornalistica stile Cannibal Holocaust e dà alla luce un vietmovie coi fiocchi.
MEMORABILE: Al soldato americano hanno appena amputato una gamba e la ragazza viet, per lenire il dolore, lo masturba.

Noodles 24/11/20 23:06 - 993 commenti

I gusti di Noodles

Film sulla guerra in Vietnam che parte con una buona idea ma mostra subito una sceneggiatura confusissima. Fin dalle prime battute è difficile districarsi nelle mille parentesi aperte dal regista e mai chiuse. Col passare del tempo aumentano i momenti discreti e la chiarezza, ma in generale è un prodotto che nel suo genere si dimentica facilmente, anche perché recitato piuttosto male. Buona la fotografia e l'ambientazione, ma latitano la suspense e il coinvolgimento. Forse un fan dei vietmovie potrebbe apprezzare. Per gli altri, 100 minuti di noia. Mediocre.

Herrkinski 28/11/20 15:23 - 5409 commenti

I gusti di Herrkinski

Escursione di Scavolini nel 'namsploitation costruita su diversi livelli narrativi, divisa in tre atti a distanza di alcuni anni uno dall'altro; il regista sembra più interessato a lavorare sulla psicologia dei protagonisti piuttosto che sulle interminabili scene di guerra tipiche del genere, creando una sorta di riflessione su certe dinamiche umane. Non mancano comunque scene truci e a livello di confezione il film è ben fatto; rimane però pesante da seguire, con snodi non sempre chiari, risultando una visione impegnativa e a tratti sfociando nella noia. Occasione in parte mancata.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.