Demoni di fuoco

Media utenti
Titolo originale: Night of the big heat
Anno: 1967
Genere: fantascienza (colore)
Note: Aka "La notte del grande caldo" o "The night of the big heat"
Numero commenti presenti: 11

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 7/12/07 DAL BENEMERITO DR.SCHOCK
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Dr.schock 7/12/07 10:33 - 83 commenti

I gusti di Dr.schock

Non raggiunge i livelli di SOS I mostri uccidono ancora, ma è comunque godibilissima questa incursione nella fantascienza del maestro Terence Fisher. Il trio Lee-Cushing-Allen alle prese con un improvviso e innaturale aumento di temperatura, circoscritto su un'isola scozzese, scopre che si tratta di un tentativo di invasione da parte di cattivissimi extraterrestri. Il finale è oggettivamente un po' deludente, ma per il resto la tensione si mantiene su buoni livelli.

Lovejoy 26/12/07 16:36 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Deludente incursione nella fantascienza di un regista che ha dato il meglio di sè nel genere horror. La storia non è molto credibile e Fisher dirige senza nerbo, senza il minimo interesse nella vicenda. Così i personaggi risultano stereotipati e interpretati da un gruppo di interpreti d'alta classe (specie Cushing e Lee) ma svogliatamente. In definitiva un operina leggera e trascurabile.

Mco 15/05/09 01:18 - 2197 commenti

I gusti di Mco

Misconosciuto filmetto di Terence Fisher, talmente banale da rappresentare un minicult. Non viene mai mostrato alcunchè ma l'ignoto, l'oscuro, il celato, si sa che incutono più timore di tante altre fobie. Peccato solamente per il finale, leggermente deludente. Ma altrimenti avremmo gridato al capolavoro...

Undying 16/06/09 18:13 - 3827 commenti

I gusti di Undying

Ondata di calore (da cui i titoli con cui il film è circolato) investe una piccola isola. Le cause sono da ricercare in una forma di vita extraterrestre che abbisogna, per vivere, di temperature decisamente elevate. La Hammer impone a Fisher un tipo di narrazione sconfinante nella fantascienza, deludendo così un pubblico di vasta dimensione, ormai abituato al solito cliché horror puro. Bravi (ma neanche dirlo) Christopher Lee e Peter Cushing, ma la storia proprio non convince e, ancor meno, fila. Non a caso, al botteghino, si rivelò un vero e proprio insuccesso.

Rambo90 3/02/11 03:16 - 6768 commenti

I gusti di Rambo90

Filmetto di fantascienza che fa il paio con SOS i mostri uccidono ancora, diretto sempre da Fisher e per la stessa casa di produzione. Come nell'altro film la prima parte è la migliore, con il mistero dell'ondata di calore portato bene avanti e un crescendo di tensione. Poi viene data la spiegazione (alieni che guarda caso somigliano ai mostri-aspirapolvere dell'altro film, solo senza la proboscide) e il film scade più volte nella noia e nel ridicolo. Bravo Lee, sprecato Cushing, anonimi gli altri. Noiosa la sottotrama adulterina.

Cotola 8/02/17 22:57 - 7947 commenti

I gusti di Cotola

Piccolo film di fantascienza ambientato su un'isoletta britannica, sconvolta da un'ondata di calore dalle origine misteriose. Si vede che il budget del film è stato speso tutto per avere nel cast Lee e Cushing poiché per il resto non c'è molto da vedere, anzi quasi nulla, dal punto di vista degli effetti speciali. Eppure il film ha un suo fascino, magari limitato, legato all'ambientazione e non annoia anche se procede stancamente fino al finale un po' sbrigativo e sciocco.

Daniela 23/03/17 11:00 - 10485 commenti

I gusti di Daniela

In pieno inverno, su un'isoletta scozzese sembra di essere ai Tropici: a provocare l'ondata di calore anomala sono invasori extraterrestri che amano stare al calduccio, contro i quali gli umani sembrano poter far poco... Effetti speciali praticamente assenti ed alieni molto defilati, a parte una comparsata nel finale, purtroppo frettoloso ed inoltre compromesso da qualche sciocchezza para-scientifica di troppo. Film modesto ma reso potabile dalla professionalità del cast che vanta, fra i pochi personaggi in campo, i due dioscuri della Hammer, ossia Lee e Cushing, quest'ultimo sotto-utilizzato.

Rufus68 30/05/17 21:26 - 3389 commenti

I gusti di Rufus68

A parte la parola "caldo" ripetuta un mezzo centinaio di volte c'è poco da segnalare in questo sciapissimo invasion movie. Quel poco eccolo qui: l'accuratezza nel fingere delle areole di sudore sulle camicie dei protagonisti; la pervicacia dell'aristocratica coppia del gotico nel mantenere, a temperature africane, la cravatta (Cushing non dismette nemmeno la giacca). Scioglimento finale ridicolo.

Von Leppe 31/03/20 19:17 - 1100 commenti

I gusti di Von Leppe

Praticamente è il secondo e ultimo film della Planet Film Productions dopo SOS i mostri uccidono ancora e ne risulta nettamente inferiore. L'ambientazione da pub inglese c'è, però perde tutto il suo fascino a causa dell'atmosfera di calore che è l'elemento principale della pellicola, tanto che oltre il caldo che aumenta non c'è quasi nient'altro e i mostri si palesano solo nel frettoloso finale che chiude una vicenda poco interessante. Neanche il trio Fisher, Lee, Cushing riesce a sollevare il tutto.

Ronax 17/01/21 00:58 - 972 commenti

I gusti di Ronax

Costretto a volare basso dalla povertà produttiva, Fisher cerca di cavar sangue dalle rape puntando tutto sul carisma della coppia Lee-Cushing e sul fascino selvaggio delle location, ma lo sforzo si rivela impari di fronte a un budget irrisorio e a uno script anemico che rivela tutta la sua inadeguatezza nello sciatto e sbrigativo finale. L'idea di fondo, per quanto non certo originale, poteva portare a sviluppi di qualche interesse ma richiedeva mezzi adeguati e una sceneggiatura ben più solida. Piacevole alla vista la Merrow, sexy-segretaria e amante di un bolso Patrick Allen.
MEMORABILE: Le bottigliette di birra che esplodono a ripetizione per il calore.

Jane Merrow HA RECITATO ANCHE IN...

Faggi 21/07/21 14:23 - 1517 commenti

I gusti di Faggi

I demoni del titolo sembrano i cugini alieni delle bizzarre creature viste in S.O.S I mostri uccidono ancora. Un'ondata di calore destabilizzante si manifesta su un'isola scozzese e intanto, ovvero mentre resta incognita la causa, c'è tempo per inserire una vicenda di corna (tanto per divagare). Non c'è traccia della raffinatezza di una fantascienza trascendentale: il film, anche se riesce a intrattenere, è scarso. Nel cast si troveranno motivi di interesse (Lee e Cushing non sono nomi qualsiasi); la regia di Fisher si muove entro certi canoni dell'artigianato del B-movie.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Undying • 10/06/08 21:28
    Scrivano - 7616 interventi
    E chi poteva essere, se non la Passworld, casa specializzata in horror classici, a mettere in circolazione (dal 2 luglio) l'edizione digitale di questo film?

    E' annunciato il formato full screen (1.33:1) con audio mono.