LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/07/14 DAL BENEMERITO GESTARSH99
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Gestarsh99 18/07/14 17:34 - 1329 commenti

I gusti di Gestarsh99

Potevano anche restarsene lì in montagna gli "auriferi" zombi hitleriani, visti i magrissimi ricavi qualitativi di questa dribblabile partita di ritorno contro il mutilo superstite del primo film, coach/rabdomante di un'Armata Rossa Orogel. Mancando un disegno unitario e un vero protagonista con la P maiuscola, il regista norvegese spigola in tutta fretta moncherini di trame diverse nel solco di Wright, Fleischer, Romero, Raimi e Scorsese. Una canizza di parafrasi imitative tenute assieme col nastro adesivo di un metalinguaggio parodico-grindhouse oramai disidratato da ogni appagante frescura.
MEMORABILE: Il ragazzo in carrozzella ammazzato e resuscitato a ciclo continuo; la scoperta del braccio "demoniaco" trapiantato...

Herrkinski 30/07/14 04:35 - 5199 commenti

I gusti di Herrkinski

Il film riprende da dove terminava il precedente, creando una continuity ideale; stavolta però il regista punta più in alto e mette in scena una guerra tra zombi nazisti e zombi russi che risulta essere il clou del film. Nonostante questo la parte migliore rimane la prima mezz'ora; il resto infatti è abbastanza ripetitivo e tirato per le lunghe e le varie trovate demenziali risultano piuttosto innocue, quando non addirittura forzate. Comunque spassoso, pure se un gradino sotto al predecessore; finale aperto alla serialità (purtroppo).

Buiomega71 10/12/16 00:45 - 2281 commenti

I gusti di Buiomega71

Wirkola affina la tecnica, l'incipit è buono (si ricollega direttamente al primo capitolo) e la scena macabro/necrofora/finale sulle note di "Total eclipse of the heart" è un pezzo di poesia necrofila che sta tra Tim Burton, Dellamorte Dellamore e Zeder. Tutto il resto è un'accozzaglia di combattimenti tra eserciti di zombi, con botte da orbi, splatter ancor più cartoonesco, situazioni tromesche e ipertrofie demenziali alla Tex Avery che tirano allo sbadiglio più che al ludibrio. Wirkola eccede e stufa presto e il tutto sembra una goliardata che affonda nel pagliaccesco.
MEMORABILE: Wirkola non risparmia disabili e bambini, ma non diverte; Il dottore nazi che infila la paglia nello stomaco dei soldati sviscerati stile Mago di Oz.

Anthonyvm 22/05/18 21:15 - 2019 commenti

I gusti di Anthonyvm

Se il primo prendeva palesemente spunto da La casa, questo si ispira a La casa 2 e L'armata delle tenebre. Il che è un bene: questo sequel non solo fa molto più ridere, ma cede meno ai cliché e, seppure le figure dei nerd caccia-zombi siano troppo legate a un certo cinema americano recente, trova un posticino tutto suo nel filone dei morti viventi. Ottimo il protagonista che subisce un'evoluzione alla Ash strabiliante. Ritmo sostenuto, gag divertenti, splatter e scene politicamente scorrette a manetta. Il finale, poi, è da applausi. Da vedere!
MEMORABILE: Il protagonista dotato di una mano zombi che cerca di rianimare un bambino e gli sfonda il torace; La grande lotta tra comunisti e nazisti.

Pumpkh75 4/06/18 14:50 - 1326 commenti

I gusti di Pumpkh75

Wirkola intuisce che un bis di sola neve sarebbe stato troppo e cambia paesaggio: alla luce del freddo sole norvegese le caratterizzazioni iconiche di Stavarin, Herzog e truppe annesse funzionano benissimo. Lo stesso non si può dire per l’ospitata stelle e strisce (superflua) e per le battaglie tra i non morti, caotiche e tutt’altro che memorabili. A pochi istanti dalla fine il bilancio sarebbe in remissione, ma ecco il finalone sulle note di Bonnie Tyler: il livello del primo capitolo è quasi raggiunto, anche se il menù prometteva faville.

Fedeerra 27/06/18 01:12 - 431 commenti

I gusti di Fedeerra

Un film inutile: splatter che non appassiona, ironia che non diverte e orrore che non spaventa. Si resta dunque totalmente indifferenti di fronte al tripudio di immagini (abbastanza ben confezionate) che strizzano l'occhio al cinema di Raimi. Il primo capitolo riusciva a intrattenere e i cattivi erano collocati nell'ambiente giusto; questo secondo esperimento, invece, riesce solo a far sbadigliare.

Taxius 9/12/18 23:59 - 1643 commenti

I gusti di Taxius

Dead Snow 2 ricomincia esattamente da dove era finito il primo. Nonostante la continuity i due film sono per genere completamente diversi in quanto. Questo sequel, oltre a non essere uno slasher, punta più sul demenziale, un po' come è avvenuto per La casa 2 rispetto al primo. Uno di quei rari casi in cui il sequel è superiore all'originale e questo grazie alle numerosissime trovate demenziali davvero comiche. Epica la guerra tra zombi russi e nazisti. Divertente.

Ryo 20/12/18 02:18 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Sequel grandioso che si prende ancora più in giro del primo capitolo inserendo valanghe di momenti trash che trasformano il film in una commedia-horror, sullo stile dei primi film di Sam Raimi. Il protagonista si rifà molto all’Ash di Bruce Campbell, senza però raggiungere minimamente il suo carisma. Buona produzione per un film indipendente che non tralascia la cura dei trucchi e dei dettagli.
MEMORABILE: Le budella per fare il travaso di benzina.

Gabigol 12/04/19 12:18 - 417 commenti

I gusti di Gabigol

Si lascia vedere, ma non c'è troppa spontaneità nel cercare a tutti i costi gli eccessi del politicamente scorretto; anzi, tutto il film, eccettuato l'incipit ben allacciato al primo capitolo - proprio come il braccio ex novo del novello Ash Williams -, è una sequela di gag innervate da massiccia CGI e, forse il maggior difetto, ripetitive e senza nerbo. Rimane spazio per il simpatico innesto del trio nerd e il duello finale ottimamente coreografato, ma poco altro. Consigliato per completezza; i semplici curiosi possono rimanere al primo film.
MEMORABILE: Il medico che infarcisce di paglia i reduci di guerra per riportarli in auge.

Lupus73 16/02/20 15:39 - 632 commenti

I gusti di Lupus73

Dopo il primo nazi-zombie norvegese dai toni più ortodossi (per quanto lo possa essere il connubio di certe tematiche) arriva la svolta di "raimiana" memoria (col braccio mozzo che diventa l'arma chiave) verso un genere in cui predominano la farsa e le gag grottesche/demenziali, trasformando quelle che prima erano venature auto-ironiche in veri e propri sketch esilaranti. Protagonista simil Ash, un gruppo di nerd americani pseudo-ammazzazombi, un'improbabile battaglia tra zombi-nazi e zombi-russi e una confezione ottima. Veramente spassoso.
MEMORABILE: Lo zombie "mascotte": l'"herr doktor" dei nazi-zombie; Il finale romance-demenziale.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Buiomega71 • 10/12/16 10:05
    Pianificazione e progetti - 22000 interventi
    L'inizio e anche intrippante, si ricollega direttamente al primo capitolo (Martin chiuso nella Golf e il colonello Herzog che sfonda il finestrino), il braccio maledetto trapiantato come la mano di Ash de La Casa 2 (o La Mano di Oliver Stone), lo scambio di braccia tra Martin e Herzog (quest'ultimo se lo fà trapiantare da un medico zombi simil Mengele) e soprattutto la bellissima sequenza finale sulle note di "Total eclipse of the heart" di Bonnie Tyler, romantico, macabro, necrofilo momento poetico che stà tra Tim Burton, Dellamore Dellamorte e Zeder.

    Tutto il resto però e un accozzaglia di combattimenti tra eserciti di zombi (russi vs nazisti, che se le suonano in un campetto da calcio dietro casa, visivamente triste e squallido che sà parecchio di carnevalata), con botte da orbi, splatter ancor più cartoonesco, paradossali situazioni demenziali alla Tex Avery, trovate tromesche, comicità assurda (che fà ridere poco), politicamente scorretto che ormai lascia il tempo che trova (Wirkola non risparmia i bambini, le mamme con i passeggini e i disabili nel suo goliardico tritacarne)

    I mezzi sono più sostanziosi, Wirkola (dopo la sua esperienza hollywoodiana) affina la tecnica, ma la genuinità del primo capitolo va a farsi benedire, in nome di una ipertrofia narrativa tirata all'eccesso, che procura sbadigli piuttosto che ilarità, ci si annoia quasi subito e tutto l'ambaradam di scontri corpo a corpo, interiora , teste e arti che schizzano e volano porta all'assuefazione e al tedio.

    Martellate iperviolente che sfondano crani, svisceramenti, morti resuscitati, il poter della resurrezione che manco la Misty di Coven, budella di ogni risma, cervelli strappati, ragazzini sviscerati, massacri di famiglie, tutto risulta innocuo, pagliaccesco, noioso, come se fosse una goliardata tra amici e poco altro.

    Preti pedofili ridotti a zombi, poliziotti meschini e spacconi, Herzog vs Stavarin che sembra un incontro di wrestling, un'insopportabile e stupidissima squadretta "antizombi" americana, formata da due cozze poco simpatiche (una fan di Star Wars) e da un nerd sfigato davvero inguardabile, un ridicolo gay e anche Herzog perde il suo carisma possente e minaccioso che lo aveva contraddistinto nel primo capitolo.

    Quà e là ci scappa la risatina (lo sfigato in carrozzina, ucciso e resuscitato più volte, protagonista di episodi rovinosi che manco Willy il Coyote, il dottore zombi nazi che "ripara" i soldati zombi caduti nella battaglia: chi perde le viscere le sostituisce con la paglia stile Il Mago di Oz, chi perde una gamba le trapianta in fretta e furia una ventosa sturacessi), ma tutto scivola via senza lasciare solchi, tanto rumore per nulla, talmente rigonfio di sangue e mazzate da risultare una baracconata innocua nonchè noiosissima.

    Tra un massacro e l'altro, in tutta stà tamarrosa splatterfeast che non coinvolge e sfianca, fanno capolino i soliti omaggini (su tutti quello a Salò, Maniac e Dèmoni, quando una ragazza zombi viene scalpata a mani nude da Martin)


    Se il primo era simpatico e con parecchi momenti riusciti, il secondo e decisamente tronfio e fracassone che affossa nella pagliacciata goliardica ben poco divertente.

    Già che non impazzisco per le "slapstick/splatter" (Bad Taste, per me, rimane un must, ma l'ho vidi in tempi dove tutto ciò era quasi una novità-Raimi a parte), quì siamo nella quintessenza del (de)genere, e quando si svacca e il troppo stroppia mi annoio da morire.

    Occhio alla sorpresina post titoli di coda, che minaccia un terzo capitolo.

    Curiosità personale: Quando il poliziotto esaltato (e scemo) e la poliziotta (bona) parlano dei gabbiani, nei sottotitoli (in spagnolo) usciva la scritta "gaviotas". Non ho potuto non associare la masnada di crucchi decomposti in marcia coi cavalieri templari ossoriani.
    Ultima modifica: 10/12/16 14:40 da Buiomega71
  • Homevideo Buiomega71 • 10/12/16 10:13
    Pianificazione e progetti - 22000 interventi
    Ho il dvd spagnolo della Avalon (da noi , questo secondo capitolo di un film che ha avuto un certo richiamo, per ora, e ancora inedito)

    Formato: 1.85:1

    Audio: norvegese, inglese, tedesco e spagnolo (5.1)

    Sottotitoli: spagnolo

    Come extra solo il trailer

    Durata effettiva: 1h, 36m e 52s


    Visto in lingua spagnola con sub spagnoli
  • Discussione Raremirko • 10/12/16 22:43
    Addetto riparazione hardware - 3479 interventi
    Ancora una volta i miei complimenti a Buio, che scrive sempre tanto e con passione.

    E' sempre piacevole leggerti.

    E' da parecchio tempo ormai che non scrivo così, o che non riesco a scrivere così (ed è vero, qualche magagna grammaticale ce l'ho), e sappi che ti invidio pure un pò.
  • Discussione Buiomega71 • 11/12/16 10:49
    Pianificazione e progetti - 22000 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    Ancora una volta i miei complimenti a Buio, che scrive sempre tanto e con passione.

    E' sempre piacevole leggerti.

    E' da parecchio tempo ormai che non scrivo così, o che non riesco a scrivere così (ed è vero, qualche magagna grammaticale ce l'ho), e sappi che ti invidio pure un pò.



    Grazie Rare, troppo buono. E una cosa che mi viene naturale, con vera passione viscerale. Devo assolutamente esternare le emozioni (negative o positive) che un film mi trasmette durante la visione le mie personali sensazioni post visione

    L'ho sempre fatto, prima sui quadernoni, vergati a mano, ora che c'è il Davi su "discussione generale", ma , a parte la tastiera del PC e li scritti che tenevo solo per me, poco cambia. Ho sempre avuto questa foga di esternare le mie elucubrazioni dopo aver visto un film.

    Per quanto riguarda gli errori ortografici e di battitura ne faccio a bizzeffe pure io, rileggendo il post mille volte per le correzioni ;)
  • Discussione Raremirko • 12/12/16 22:11
    Addetto riparazione hardware - 3479 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Ancora una volta i miei complimenti a Buio, che scrive sempre tanto e con passione.

    E' sempre piacevole leggerti.

    E' da parecchio tempo ormai che non scrivo così, o che non riesco a scrivere così (ed è vero, qualche magagna grammaticale ce l'ho), e sappi che ti invidio pure un pò.



    Grazie Rare, troppo buono. E una cosa che mi viene naturale, con vera passione viscerale. Devo assolutamente esternare le emozioni (negative o positive) che un film mi trasmette durante la visione le mie personali sensazioni post visione

    L'ho sempre fatto, prima sui quadernoni, vergati a mano, ora che c'è il Davi su "discussione generale", ma , a parte la tastiera del PC e li scritti che tenevo solo per me, poco cambia. Ho sempre avuto questa foga di esternare le mie elucubrazioni dopo aver visto un film.

    Per quanto riguarda gli errori ortografici e di battitura ne faccio a bizzeffe pure io, rileggendo il post mille volte per le correzioni ;)



    Mi rincuori molto per gli errori.

    Hai scritto molti quadernoni?


    Non sono troppo buono, è che a volte bisogna dire pure la verità che fa piacere, non solo quella che fa male.

    Fine dell'OT, dopo l'eventuale risposta di Buio.
  • Discussione Buiomega71 • 12/12/16 22:27
    Pianificazione e progetti - 22000 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Ancora una volta i miei complimenti a Buio, che scrive sempre tanto e con passione.

    E' sempre piacevole leggerti.

    E' da parecchio tempo ormai che non scrivo così, o che non riesco a scrivere così (ed è vero, qualche magagna grammaticale ce l'ho), e sappi che ti invidio pure un pò.



    Grazie Rare, troppo buono. E una cosa che mi viene naturale, con vera passione viscerale. Devo assolutamente esternare le emozioni (negative o positive) che un film mi trasmette durante la visione le mie personali sensazioni post visione

    L'ho sempre fatto, prima sui quadernoni, vergati a mano, ora che c'è il Davi su "discussione generale", ma , a parte la tastiera del PC e li scritti che tenevo solo per me, poco cambia. Ho sempre avuto questa foga di esternare le mie elucubrazioni dopo aver visto un film.

    Per quanto riguarda gli errori ortografici e di battitura ne faccio a bizzeffe pure io, rileggendo il post mille volte per le correzioni ;)



    Mi rincuori molto per gli errori.

    Hai scritto molti quadernoni?


    Non sono troppo buono, è che a volte bisogna dire pure la verità che fa piacere, non solo quella che fa male.

    Fine dell'OT, dopo l'eventuale risposta di Buio.


    Sì, Rare, di quadernoni con le mie riflessioni/elucubrazioni post visione ne ho scritti parecchi, prima di scoprire il Davi...
  • Homevideo Pumpkh75 • 22/01/18 13:43
    Addetto riparazione hardware - 389 interventi
    In arrivo per la Midnight Factory in un cofanetto comprendente anche il numero uno:

    https://www.amazon.it/Dead-Snow-Collection-2-Blu-Ray/dp/B078Y2195X/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1516624973&sr=8-1&keywords=dead+snow