Days of being wild - Film (1991)

Days of being wild

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/04/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 15/04/07 19:41 - 3015 commenti

I gusti di Il Gobbo

Melò di Wong Kar-Wai dal grande cast, che narra di un intensissimo incrocio di esistenze: da quella del giovane che scopre che la donna che l'ha cresciuto non è la vera madre, a quella di una delle sue ragazze che si innamora di un metronotte. Eventi che precipitano, con drammone (e action) finale nelle Filippine... Già dall'epoca, straordinario lavoro su fotografia e sonoro e regia virtuosistica al servizio di attori tutti in palla. Da vedere e amare. Nel finale fantasmatica apparizione di Toy Leung che allude a un ulteriore episodio, in effetti poi non sviluppato.

Flazich 27/07/08 12:53 - 659 commenti

I gusti di Flazich

Maggie Cheung è semplicemente stupenda in questa pellicola e basta un semplice suo gesto per mandare tutti in visibilio. Ma il vero genio è il compianto Leslie Cheung, che con il suo monologo spiazza veramente tutti. Una gemma regalata a tutti gli amanti del cinema. Il regista ancora una volta "inventa" un film sui sentimenti, sui gesti sugli sguardi che accompagnano la vita aiutandosi con un montaggio quasi perfetto.

Cotola 10/06/10 19:18 - 8578 commenti

I gusti di Cotola

Gran bel film di Kar-Wai in cui il regista intreccia in modo coinvolgente e raffinato diverse storie grazie anche ad una riuscita sceneggiatura e ad un formalismo visivo che lascia il segno. Denominatore comune sono la memoria, il sentimento amoroso (temi fondamentali in tutta l'opera del regista) e le sue declinazioni. Tante emozioni ed eccellente il risultato finale a cui contribuiscono in modo notevole una splendida fotografia ed un'ottima prova degli attori. Imperdibile per gli amanti del regista ma consigliatissimo anche agli altri.

Capannelle 14/09/10 12:07 - 4194 commenti

I gusti di Capannelle

Il film con cui Wong Kar Wai avrebbe rivelato il suo talento è abbastanza soporifero. È vero che contiene già alcuni degli elementi utilizzati in The mood for love ma in questo caso l'alchimia non funziona e la stessa galleria dei personaggi (volutamente dei perdenti a testimoniare i concetti di sofferenza e solitudine) alla lunga irrita invece di affascinare. Fotografia degna di nota.

Mickes2 27/02/11 17:01 - 1670 commenti

I gusti di Mickes2

La poetica di Kar-Wai inizia a prendere forma, quella che si perfezionerà nei film a seguire: Hong Kong Express, Angeli perduti e troverà il suo apice tecnico/poetico-sentimentale in In the mood for love. I temi come i rapporti d'amore e la relazione col tempo (ingannatore) ed il suo utilizzo compongono l'asse principale del suo modo di fare cinema. Il tutto è enormemente sorretto dalla splendida fotografia di Chris Doyle (prima collaborazione) e da un cast molto in sintonia ed affiatato.

Lupoprezzo 19/03/11 21:24 - 635 commenti

I gusti di Lupoprezzo

Wong Kar Wai, con una padronanza e delicatezza formale tipica del grande autore, parla d'amore, della sua disperata ricerca, del tempo e delle distanze; in una pellicola che condensa diversi generi precipitando in una significativa notte (presente per quasi tutto il film) gli insofferenti protagonisti, in balia di una profonda solitudine. Sontuosa la fotografia di Christopher Doyle e notevole la prova del cast. Da non perdere.

Pinhead80 25/01/22 20:17 - 4405 commenti

I gusti di Pinhead80

Yuddi è un uomo che gioca con i sentimenti delle ragazze seducendole per poi lasciarle andare senza impegnarsi, è la vita però che lo ha portato ad allontanarsi dalle donne prima che lo facciano loro. Il film trasuda del disperato bisogno d'amore dei protagonisti. Amore che non trova mai una corrispondenza vera e propria se non quando Yuddi cerca di definirne i limiti spazio-temporali. L'opera a volte non scorre fluidamente perché mescola tante vicende ma il grandissimo regista di Hong Kong attraverso questo struggente film getta le basi per il magnifico In the mood for love.

Thedude94 29/11/22 23:29 - 948 commenti

I gusti di Thedude94

Un Wong Kar-Wai alle prime armi, che qui mostra tutto il suo cinema che sarà nelle opere future raccontando una storia cupa e romantica che fa degli sguardi e dei sentimenti i suoi notevoli punti di forza. Il cast è eccezionale, formato da attori in pieno stato di forma e molto efficaci nella rappresentazione dei vari personaggi. Dal punto di vista tecnico, la fotografia ha momenti altissimi, soprattutto nelle scene di pioggia, e la regia varia tra primi piani e piani sequenza a tratti mozzafiato. Da qui già si inizia a capire che Wong è e sarà un grande regista.

Wong Kar-Wai HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Cotola • 10/06/10 19:21
    Consigliere avanzato - 3777 interventi
    La scena finale allude ad un altro episodio che
    non è però mai stato girato.

    Fonte: Il Mereghetti.