R

Day of the dead

Media utenti
Titolo originale: Day of the dead
Anno: 2008
Genere: horror (colore)
Note: Remake de "Il giorno degli zombi".

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/11/09 DAL BENEMERITO BRAINIAC
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Brainiac 30/11/09 00:42 - 1083 commenti

I gusti di Brainiac

Si fa presto a dire remake: peccato che il film di Miner tradisca sistematico il cult di Romero. Scomparso il sottotesto politico, i militari non sono più sadici despoti ma vantano le fattezze rassicuranti di Mena Suvari. Nessuna concessione all'attesa, cardine del prototipo e sobillatrice di paura. Scartata pure una delle location più spettrali del cinema, quella caverna sotterranea resa ancora più angusta dai riverberi dei lamenti dei non morti. Day of the dead, versione 2008, è assimilabile allo stile di Zack Snyder e degli zombie centometristi.

Gestarsh99 21/01/11 12:39 - 1393 commenti

I gusti di Gestarsh99

Stiamo scherzando? Questo sarebbe il remake di un'opera cult come Il giorno degli zombi? Un film che vede: personaggi e situazioni originali completamente stravolti; critica sociale e significati profondi cestinati senza vergogna; creature che sono un pot-pourri tra i "pazzi" romeriani del '73, gli infetti/velociraptor di 28 Giorni dopo e dei succedanei scattosi di Spiderman (!) Non pago, il regista Miner dirige come se si trattasse di uno dei suoi teen-slasher e cincischia in futili siparietti da bassa commediola, contornandosi di insistiti fast-forward ed effetti gore digitali miserevoli.
MEMORABILE: L'indegna ed imbecillissima rielaborazione dello zombi Bub...; Le schifose sequenze in computer grafica.

Puppigallo 9/04/11 14:00 - 4930 commenti

I gusti di Puppigallo

Una volta quella dello zombi era da ritenersi, come minimo, una condizione di disabilità, di svantaggio. Ora invece i morti viventi corrono come lepri e saltano come canguri. Se si voleva ridicolizzare la categoria, missione compiuta. Ma se invece lo scopo era quello di rivitalizzare il genere, il fallimento è pressochè totale. A parte qualche passabile uccisione e un paio di effetti splatter non da buttare, questa pellicola risulta quasi priva di un barlume di idea, ripercorrendo volutamente la vecchia strada: loro fuori e noi dentro, finché, loro dentro e noi in fuga. Decisamente evitabile.
MEMORABILE: Il panzone della stazione radio minaccia il militare di mettere un disco di Cèline Dion se non gli dirà cosa sta succedendo; Il raffreddamento.

Pumpkh75 26/05/13 16:49 - 1536 commenti

I gusti di Pumpkh75

Romero? Direi piuttosto Uwe Boll. Oltre al titolo non c’è davvero nulla che ricordi il capolavoro di cui questo pastrocchio dovrebbe essere il remake: gli zombi saltano come cavallette, corrono come razzi, diventano pure (ahimé) vegetariani, mentre il mestiere di Steve Miner naufraga desolato nel mare d’irritanti effetti CGI e affoga nella mediocrità di una produzione precaria. C’è di peggio e qua e là non nego ci si diverta, ma era lecito aspettarsi di meglio. Un bel s.v. allo strambo cast: l’hanno scelto a estrazione?
MEMORABILE: Ving Rhames, senza gambe, che prima di un assalto fa un antipasto con il proprio occhio.

Matt Rippy HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Brainiac • 1/12/09 15:38
    Call center Davinotti - 1469 interventi
    Piccola comunicazione:
    nella mia recensione è stato corretto "resa ancora più angusta dai riverberi dei lamenti non morti."
    Ma avevo scritto "dei lamenti dei non morti",
    forse l'avrete preso per errore ma volevo proprio dire non-morti nel senso di zombie.
    Grazie.
  • Discussione Zender • 1/12/09 16:21
    Pianificazione e progetti - 46197 interventi
    Mi sembra molto strano di aver corretto una cosa del genere. Peraltro nei tuoi commenti non correggo praticamente quasi nulla, Brainiac. Molto strana sta cosa, me ne ricorderei. Anche perché se era scritta come dici era chiarissima la frase. Boh, non so spiegarmelo; sistemo correttamente comunque, mi spiace.
  • Discussione Brainiac • 1/12/09 16:48
    Call center Davinotti - 1469 interventi
    Può anche essere che l'abbia scritto sbagliato io, niente di più facile.
    Già che ci siamo, perdonami il disturbo, potresti correggere una cosa nella mia recensione di Bronson mettendo Tom Hardy al posto dell'attore che pensavo interpretasse Petrsen?
    Grazie ancora.
  • Discussione B. Legnani • 1/12/09 17:06
    Consigliere - 14685 interventi
    Brainiac ebbe a dire:
    Può anche essere che l'abbia scritto sbagliato io, niente di più facile.
    Già che ci siamo, perdonami il disturbo, potresti correggere una cosa nella mia recensione di Bronson mettendo Tom Hardy al posto dell'attore che pensavo interpretasse Petrsen?
    Grazie ancora.



    Fatto. Quando appare, controlla.
  • Discussione Brainiac • 1/12/09 17:21
    Call center Davinotti - 1469 interventi
    Grazie.