Da parte degli amici: firmato mafia!

Media utenti
Titolo originale: Le saut de l'ange
Anno: 1971
Genere: gangster/noir (colore)
Note: Aka "Da parte degli amici firmato mafia!"

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/10/07 DAL BENEMERITO HOMESICK
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Homesick 12/10/07 17:08 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Polar solido e avvincente in cui si consumano attentati e terribili vendette tra la criminalità marsigliese, sicula e orientale. Il cast reclutato ha il volto duro e impassibile di Yanne, lo sguardo truce e assassino di Mitchell, la risoluta flemma di Hayden, l'ambiguità di Sbragia e Pellegrin e il fascino infido della Berger.
MEMORABILE: Mitchell "giustiziato" da un velenosissimo cobra...

Daidae 24/07/10 14:30 - 2950 commenti

I gusti di Daidae

Ottimo noir francese che ha poco a che vedere col titolo italiano "ad effetto". Stupendo cast (spiccano Sbragia e Yanne), ottima interpretazione e film che coinvolge fino al bel finale. Sicuramente una delle perle anni '70 da riscoprire: tre pallini meritatissimi.

Fauno 21/08/12 20:14 - 2082 commenti

I gusti di Fauno

Davvero tosto, finora il migliore di quelli che ho visto di Boisset; ed è di genere hard-boiled, anche se stavolta non sono quasi mai i poliziotti a fare il ruolo dei duri. Azzeccate le incursioni spericolate dei due vietnamiti in borghese del Commando Cobra, ma ancor più impressionanti le motivazioni, la tenacia e la risolutezza del protagonista ad arrivare fino in fondo, a costo di far saltare per aria tutto... ci andrà anche vicino come pochi altri! Gran bel film.

Galbo 31/07/13 20:12 - 11904 commenti

I gusti di Galbo

Il solido stupido titolo Italiano per un bel noir francese ambientato tra la malavita marsigliese. Una buona sceneggiatura e una regia che mantiene un ritmo decisamente adeguato al genere. Ottima ambientazione e buona prova di un cast internazionale. Da vedere.

B. Legnani 14/12/13 12:16 - 5233 commenti

I gusti di B. Legnani

Ha buona fama, ma mi è parso molto deludente. Recitato non benissimo, con momenti di umorismo involontario (Mitchell vestito da sicario che più da sicario non si può- i due vietnamiti, che si muovono in sintonia come Tip e Tap, che paiono conoscere anche androni e scalette della Marsiglia più nascosta). Troppi snodi forzosi o inverosimili (pazzesca l’imbecillità dei poliziotti beffati dal tremulo venditore di stoffe) e troppi tòpoi. Sbragia è un cattivo banalmente zoppo e banalmente elegantissimo. Hayden ci mette solo la faccia. Non più di **
MEMORABILE: La proiezione interrotta al drive-in.

Nicola81 24/02/14 23:17 - 2459 commenti

I gusti di Nicola81

Il titolo italiano è da querela, ma il film funziona abbastanza. Boisset trova un compromesso accettabile tra cinema di denuncia (collusioni tra politica e criminalità, con la polizia che si ritrova tra l'incudine e il martello) e puro intrattenimento e, pur incappando in qualche ingenuità, imprime un buon ritmo e dirige con competenza le sequenze d'azione. Buona la prova del cast (c'è anche Daniel Ivernel commissario), anche se Yanne mi è parso troppo distaccato. Musiche morriconeggianti.
MEMORABILE: Le morti di Mitchell e Sbragia; I due sicari vietnamiti; Il finale.

Furetto60 23/03/15 08:56 - 1129 commenti

I gusti di Furetto60

Titolo ingannevole, probabilmente studiato per attirare gli spettatori dell’epoca, in realtà è un film francese, un noir che narra di una storia di vendetta nella quale il protagonista è tirato dentro per i capelli. Sono abbastanza buoni alcuni dialoghi ma, come spesso accade (o meglio accadeva) nelle pellicole transalpine, il ritmo è spezzettato e le accelerazioni poche. Un’occhiata la merita e nulla più.

Myvincent 1/11/15 12:21 - 3264 commenti

I gusti di Myvincent

Un po' difficile da credere, un film francese sulla mafia (seppure ambientato a Marsiglia) e con improbabili cadenze sicule su facce poco italiche. Comunque il lavoro registico dimostra consumata abilità e la trama rivela, piuttosto pallidamente, sviluppi gialli. Nello specifico, dopo l'uccisione di due fratelli per questioni di potere, assistiamo alle gesta di un terzo che grida silenziosamente vendetta.
MEMORABILE: Il cobra assassino pronto a colpire inesorabilmente...

Trivex 20/09/16 08:23 - 1636 commenti

I gusti di Trivex

Un guazzabuglio di generi comunque piacevole da seguire e ricco di quello spirito passionale che caratterizza il genere. Sì, ma quale genere? Perché se si tratta principalmente di una storia di mafia (e di politica), non mancano elementi di respiro d'avventura e action. In particolare nella trasferta in terra straniera, dove un killer professionista si permette di sparare alla vittima senza vederla in faccia e senza appurare il risultato ottenuto. Ingenuità della sceneggiatura che non mancheranno neppure in seguito. Finale prevedibile e malinconico.

Pessoa 7/12/16 07:31 - 2280 commenti

I gusti di Pessoa

Sorvolando sull'infame titolo italiano, ad effetto per un pubblico semplice, come si usava in quegli anni, si ritrova un onesto noir transalpino, in cui il protagonista Yanne si muove in modo credibile. Le nere trame di potere, a quanto pare, affliggono anche i francesi, sebbene la denuncia di Boisset sia poco più che un pretesto e non venga adeguatamente sviluppata. Ma l'intento di questo film è chiaramente ricreativo e in questo senso il film non delude, se si riesce a chiudere un occhio su numerosi svarioni di regia. Per appassionati.
MEMORABILE: Gordon Mitchell stranamente credibile come killer siciliano, bravo a tenere il suo personaggio ai limiti della macchietta.

Yves Boisset HA DIRETTO ANCHE...

Berto88fi 10/10/18 09:57 - 215 commenti

I gusti di Berto88fi

Noir che parte in quarta con esecuzioni a raffica, mescolando trame politiche, faide mafiose, vendetta e buone scene d'azione. Riesce a intrattenere e non annoia, nonostante diverse ingenuità come il killer che uccide a casaccio e i sicari orientali che sembrano usciti da un fumetto. Il doppiaggio inadeguato e le musiche mediocri mortificano ulteriormente la confezione. Nonostante tutto, consigliabile agli amanti delle vecchie gangster stories.
MEMORABILE: Il violento incipit; Il serpente con Mitchell.

Noodles 25/03/19 23:24 - 1550 commenti

I gusti di Noodles

Il titolo ha ben poco a che fare col film, forse una trovata pubblicitaria, ma gliela perdoniamo visto che siamo di fronte a un buon thriller, avvincente al punto giusto e con un cast di grande levatura, dove nessuno sbaglia un colpo. A un certo punto va a complicarsi forse in maniera eccessiva, per poi risolversi con un buon finale a sorpresa. Belli alcuni momenti fotografici. Nel complesso non si grida al capolavoro ma il film si lascia guardare volentieri.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.