Creepozoids

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Creepozoids
Anno: 1987
Genere: fantascienza (colore)
Numero commenti presenti: 9
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Sulla carta tutto quello che è richiesto a un B-movie horror non manca: c'è il sangue, naturalmente, c'è uno straccio di trama (ma proprio uno straccio), c'è qualche tetta al vento che non guasta mai. Però insomma, da un film ci si aspetta sempre un po' di più, anche se di serie B si tratta. CREEPOZOIDS è proprio triste, con attori mal diretti (Linnea Quigley era pur sempre una delle più celebri screaming queen degli Anni Ottanta), una sceneggiatura risibile, scenografie miserrime e una fotografia del tutto incapace di gestire gli ambienti scuri decentemente. Per non parlare degli effetti speciali: i mostri che abitano il bunker nel quale si rinchiude il gruppo di ragazzi per l'intera durata del film sono almeno in alcuni casi improponibili....Leggi tutto Il simil-alieno in stile Giger dei poveri, coperto quasi sempre dal buio, può forse anche essere accettabile, ma i toponi in peluche che assaltano le donzelle urlanti proprio no: sembrano degli stoccafissi, tanto che le vittime son costrette quasi a muoverli personalmente pur di dargli una parvenza d'animazione. Il neonato killer che subentra nel finale (con cordone ombelicale allegato) è l'ennesimo parto poco plastico di effettisti modesti ma senza vergogna, pronti a dare le loro bestie in pasto a un regista che le inquadra a più non posso (anche perché se doveva lasciare spazio solo agli attori in carne e ossa...). La storia prevede uno scenario post-nucleare che intuiamo solo di sfuggita, perché i ragazzi - per ripararsi dalle piogge acide - si buttano subito nel bunker per non uscirne più. Il finale prorompe inaspettato.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Schramm 12/09/08 12:35 - 2636 commenti

I gusti di Schramm

Futuristico dopobomba a tutto thrash che ripoffeggia Mattei, in cui il contatore geiger del ridicolo oltrepassa ogni livello di guardia mentre l'implausibile e il pedestre regnano incontrastati in una stitica e stiracchiatissima tramucola della quale non potrebbe strafregarcene di meno. Inutile prodigarsi in fior di dispregiativi per questo soporifero simulacro di ultra-z movie che fa del massimo del minimo la sua colonna portante: sarebbero tutti complimenti. Evitate, gente, evitate.

Cotola 24/05/09 14:09 - 8109 commenti

I gusti di Cotola

Terribile horror di serie B a base di topi giganti modificati (ovviamente a seguito del solito esperimento scientifico top-secret sfuggito di mano ai suoi ideatori) che non riesce a creare il minimo interesse e la più piccola tensione ma che anzi spesso risulta noioso e non poco ridicolo. Nemmeno la presenza di Linnea Quigley (che si spoglia) riesce a migliorare la situazione. Probabilmente nemmeno per gli amanti del trash.

Buiomega71 26/10/11 01:59 - 2496 commenti

I gusti di Buiomega71

Se si entra nell'ottica del b-movie ottantesco, ci si può pure divertire. Certo che il DeCoteau di allora, se confrontato con le porcherie che gira oggi, aveva un estro non indifferente da fantahorror da "cassonetto", perlomeno splatter, un po' zozzo e divertente. Sesso sotto le docce, vomitate di liquidi rossastri, facce spatasciate, toponi di pezza che manco Il cibo degli dei, fabbriche dismesse come location post-atomiche. Da delirio weird il fintissimo alienone che partorisce un bambolotto alla Baby killer. Visto in inglese, ma tant'è...
MEMORABILE: La ragazza morsa al collo dal topazzo (di pezza); Il finale delirante; Il tipo che vomita a tavola; Le atroci musiche di Guy Moon (!).

Kekkomereq 15/02/12 21:21 - 359 commenti

I gusti di Kekkomereq

Probabilmente il miglior film girato da David DeCoteau nella sua intera carriera, in cui la regia è stranamente buona, con una trama ed una sceneggiatura interessanti. Infine anche qui Decoteau ci ha infilato il momento "WTF?", con un topo gigante che attacca i protagonisti e un bimbo alieno killer. Creepozoids naturalmente non è un film per tutti, ma se vi piacciono gli Z-movie senza senso vi consiglio di non perdervelo.

Puppigallo 5/05/12 17:33 - 4716 commenti

I gusti di Puppigallo

Prima una domanda. Ma la locandina che senso ha? Sembra Ercole contro Alien. Comunque, è in linea con questa boiata che se non altro fa sorridere, soprattutto quando assistiamo all'attacco di un topo-peluche, animato dalla vittima che se lo schiaccia sul collo (cosa che verrà ripetuta anche con un aborto di minimostro umanoide, che anche la mia nipotina avrebbe steso al primo colpo). La recitazione è devastante e gli attori si muovono con la naturalezza di un Pinocchio con le giunture al contrario. Poi, come ciliegine sulla torta, c'è il mostro...indescrivibile (io gli avrei riso in faccia).
MEMORABILE: Il protagonista, alle prese col mostro, apre a caso una scatola in mezzo a altre duemila in un posto a lui ignoto e trova ciò che gli serve...

Disorder 3/12/12 23:04 - 1414 commenti

I gusti di Disorder

Dopo questo penso che non vedrò mai più un post-atomico in vita mia. Oltre che da messe in scena ridicole e sgangherate, troppo spesso i film di questo sottogenere sono anche accomunati da un altro fattore: la noia. Questo, nonostante le promettenti divagazioni horror e fantascientifiche, è davvero una barba colossale. Dialoghi prolissi, ritmo soporifero, musiche quasi assenti: davvero difficile restare svegli. Non brilla di certo nemmeno la messa in scena (tutto girato fra quattro mura e al buio). Pessimo.
MEMORABILE: I terribili ratti giganti (dei pupazzi di peluche probabilmente raccattati in qualche discount).

Daidae 16/10/15 19:07 - 2874 commenti

I gusti di Daidae

Contando che alla regia c'è il pessimo DeCoteau, contando che è a basso budget, direi che il film non è poi così brutto come può sembrare. Musiche elettroniche tipicamente anni 80, trama ridotta all'osso, effetti speciali passabili (ovviamente sorvolo sulla leggera ispirazione a Alien per il mostro e sui ratti giganti di peluche). Insomma, non male se si mette da parte troppa severità nel giudicare il tutto. Nel genere postatomico ho visto di molto peggio. Perde molto nel finale.
MEMORABILE: Il vomito nero; Il parto.

Gabigol 10/04/17 14:28 - 453 commenti

I gusti di Gabigol

Ottima lezione di cinema su cosa non fare quando si gira un film. A partire dalle ambientazioni davvero scarne e improvvisate sul momento, DeCoteau dirige con mano ferma un'improbabile situazione post-apocalittica (cause e motivazioni non comprese nel pacchetto) e tira a campare per 90 minuti con qualche nudo ben piazzato, una manciata di scempiaggini sparse qui e là e un gradevole senso dell'orrido che, contro ogni pronostico, trascina lo spettatore al termine della visione. Si supera più volte la soglia della decenza, ma è divertente.
MEMORABILE: La Quigley, mito indiscusso del trash anni '80; Il topo peluche che salta al collo; Il bambino alieno alla fine (???).

Anthonyvm 30/09/19 15:50 - 3251 commenti

I gusti di Anthonyvm

Post-apocalittico (che il mondo sia finito ce lo dice una didascalia, non si vede mai un paesaggio devastato) senza capo né coda: tutto avviene a casaccio. C'è un mostro simil-Alien che attacca dei disertori; alcuni muoiono vomitando liquami, altri si trasformano. La presenza di (ridicoli) topi giganti ricorda il ben migliore Rats di Mattei. Nel finale c'è anche un Baby killer (animatronico, ma la stop motion sarebbe stata più fluida). Insomma, la logica non è di casa, ma il film dura pochissimo e la regia di DeCoteau era ancora accettabile.
MEMORABILE: La Quigley si spoglia, da contratto; La vomitata letale; L'attacco dei toponi; Il finale di fatto inesistente con freeze-frame sul bebè creepozoide.

David DeCoteau HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Taxius • 10/08/18 13:26
    Addetto riparazione hardware - 178 interventi
    In arrivo il dvd per quadrifoglio