Corea in fiamme

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/01/08 DAL BENEMERITO COTOLA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cotola 15/01/08 23:03 - 7327 commenti

I gusti di Cotola

Inusuale ma riuscito film di guerra in cui Fuller alterna momenti di azione a periodi di rilassamento e di grande attesa in cui tuttavia la tensione non viene mai meno. Merito della regia sobria ed asciutta e di una sceneggiatura mai banale e che presenta delle interessanti considerazioni sulla guerra a volte anche un po’ scomode (tanto che il regista ebbe qualche problema) ma che nella versione italiana sono state malamente censurate.

Patrick78 7/04/09 16:23 - 357 commenti

I gusti di Patrick78

War movie fulleriano per antonomasia dal valore più che dubbio ed elogiato da una folta schiera di registi a venire. Per i canoni odierni è un film davvero troppo lento e dialogato in cui è difficile trovare qualche motivo d'interesse se non nel finale abbastanza pirotecnico in cui spicca una sparatoria niente male. Attori pressochè anonimi (escluso Evans), location misere e azione totalmente assente per la quasi totalità della pellicola. Gli amanti del genere gli vorranno dare un'occhiata, gli altri possono tralasciare senza rimpianti...

Daniela 21/01/17 21:27 - 8960 commenti

I gusti di Daniela

La guerra di Corea era scoppiata solo l'anno precedente, per cui quello di F. è quasi un instant movie in cui il conflitto appare, più che un prodotto della guerra fredda, una prosecuzione del secondo conflitto mondiale, combattuta da veterani come il sergente interpretato da Gene Evans, duro come un pezzo di cuoio, sprezzante verso gli ufficiali, cinico ma solo in apparenza. Girato palesemente con pochi mezzi, fa di necessità virtù concentrandosi sui ritratti psicologici degli soldati. Film bellico non filo-militarista quanto realistico, come dimostra la didascalia che sostituisce "the end".
MEMORABILE: Lo scambio di elmetti sulla tomba

Saintgifts 8/02/17 10:12 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Il sergente Zack, reduce dal secondo conflitto mondiale, sta combattendo in Corea, guerra in pieno svolgimento quando il film è stato girato. Fuller addossa al sergente tutto il disincanto e la durezza di chi è abituato alla morte e pensa di essere superiore a tutti, fino a farlo apparire sommamente antipatico. Affianca al sergente un bambino sudcoreano che lo aiuta a liberarsi e che non riceve nessun ringraziamento. Con gli altri personaggi, ben sfaccettati, Fuller arriva a quello che sembra essere il suo scopo, elogiare l'esercito americano.
MEMORABILE: Il sergente Zack non avvisa di non toccare le piastrine del soldato morto; La grande statua del Buddha che osserva impassibile le vicende umane.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Cotola • 17/01/08 21:03
    Consigliere avanzato - 3594 interventi
    Si segnala l'uscita di questo bel film di guerra di Fuller. Il 23 gennaio per la modica cifra di 9€. Casa di distribuzione : Mondo Entertainment. Formato: full screen Audio: Mono Extra: credo, purtroppo, siano assenti. Speriamo almeno la qualità sia buona.
    Ultima modifica: 18/01/08 05:06 da Cotola