Chiamate un dottore!

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

La tecnologia permette di truffare molto meglio di un tempo, è vero, ma tutto sommato non è necessariamente sempre un male, pare dirci il film; che basa ogni effetto comico sulla zoppicante efficacia delle visite “a distanza”, con il medico vero ad assistere quello fittizio diagnosticando come può in base a quanto ascolta dai pazienti (ignari del "trucco") via cellulare. Un'idea non nuova ma applicata a un ambito inedito che conferma l'inventiva della commedia francese attuale, capace di azzeccare un motivo ispiratore semplice ed efficace su cui poi sviluppare una sceneggiatura che lo sostenga ricavandone gag e battute. In questo caso la coppia al centro della storia è composta da Manou...Leggi tutto Mani (Blanc), medico di base che ha il turno di guardia proprio a Natale, e Malek (Jemili), un fattorino che consegna crauti, hamburger e quant'altro con la sua bici (un rider insomma). Afflitto da un tremendo mal di schiena, cinico, piuttosto depresso, Manou svogliatamente passa di casa in casa fino a quando, quasi paralizzato dal dolore, chiede a Malek - incontrato nell'appartamento della ex ragazza (Rigot) del proprio figlio morto qualche tempo prima - di portare una ricetta per lui a casa di un suo paziente. Arrivato lì, Malek viene scambiato per il medico e gli viene chiesto di fare un'iniezione. Sarà sola la prima esperienza da “aiuto occasionale” di Manou, nel frattempo definitivamente bloccato dal mal di schiena. Non potendo salire le scale né quasi fare un passo, chiede a Malek di agire per lui, di presentarsi cioè come suo assistente e di elaborare diagnosi che il medico in segreto gli suggerirà via telefonino dopo aver ascoltato "in diretta" le parole dei malati (sempre via telefonino). Uno spunto spassoso, cui fanno gioco la bravura dei due protagonisti, un Blanc dall'aria perennemente disillusa e frustrata (sarà il Natale ma viene in mente lo Scrooge di Dickens) e un Malek al contrario forte della carica dei suoi trent'anni; non esplosiva, a dire il vero, perché il film è condotto a ritmi piuttosto bassi. Ha degli ottimi momenti però, che variano a seconda della patologia dei casi da curare: si scade un po' nel pierinesco (ma con molta più misura ovviamente) quando si parla di dolori intestinali, ci si mantiene invece più nella commedia tradizionale con gli altri casi e con il personaggio/tormentone rappresentato da un uomo (Gastambide) che in più occasioni (e in diverse vesti) si trova di fronte a Malek senza mai riconoscerlo. Garantito il versante blando sentimentale dalla presenza della triste ex fidanzata del figlio di Manou (figura comunque assai marginale, nel contesto), il film sa divertire con moderazione liberando di rado la risata piena che lo spunto sembrava sulla carta poter offrire senza difficoltà. Ma si è voluto guardare con attenzione alla profonda umanità dei due protagonisti (ad emergere naturalmente è quella del vecchio medico), trovando il modo di farli interagire in modo arguto anche senza che si sprechino le scene memorabili e attaraverso dialoghi non sempre ficcanti. Nel complesso non entusiasmante ma piacevole, con tracce drammatiche a stemperare gli accenni di farsa.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/09/20 DAL DAVINOTTI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Rambo90 16/09/20 23:59 - 6345 commenti

I gusti di Rambo90

Una commedia molto gradevole, che riesce a rimanere garbata nonostante alcune gag scatologiche e volutamente triviali (ma mai portate all'eccesso). Si ride spesso e i personaggi, pur semplici, dimostrano di avere un loro spessore, intenerendo anche in alcuni momenti. Molto bravi i due protagonisti, che duettano bene e fanno del loro affiatamento il motore principale del film. Qualche ripetitività nel meccanismo della "truffa" innescata dai due ma alla fine lascia piacevoli sensazioni.

Daniela 16/09/20 21:32 - 9393 commenti

I gusti di Daniela

Bloccato dal un mal di schiena fulminante mentre si trova al volante dell'auto, un medico in servizio di guardia notturna è costretto a ricorrere ad una "controfigura"... Partendo da uno spunto simpatico ma a rischio di degenerare nel pecoreccio, la commedia rinuncia alle più facili occasioni di riso per concentrarsi sul confronto caratteriale tra l'anziano medico misantropo ed il giovane pizza-runner ingenuo e pieno di entusiasmo. Grazie alla buona prova degli attori, il risultato è amabile e rilassante: si ride poco o nulla ma in compenso si sorride in varie occasioni. 
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.