LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/05/12 DAL BENEMERITO GURU
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Guru 14/05/12 20:54 - 348 commenti

I gusti di Guru

Roma 1921: le vicende si sviluppano durante il nascente fascismo... E’una storia dai colori caldi e dalla retorica che celebra l’anarchia e la rivoluzione. Divertenti e originali alcune scene della prigionia e del “buco silvestre” con un affascinante e giovanissimo Delon che buca lo schermo. Ruolo secondario quello di Ugo Tognazzi, che caratterizza il suo personaggio con astuzia in un finale poco entusiasmante.

Panza 12/02/15 18:22 - 1538 commenti

I gusti di Panza

Riuscito affresco della Roma del '21 tra anarchici in discesa e fascistelli rampanti in procinto di salire al potere. I personaggi funzionano; tra questi spiccano Alain Delon in un ruolo davvero ben recitato, Cervi carismatico e Tognazzi, indimenticabile nel ruolo del vecchio rintanato in soffitta. La trama fila e il film si guarda con piacere, dal momento che scorre via piacevolmente. Il soggetto è stato scritto da quel geniaccio di Jacopetti. Fotografia vivace di Henri Decaë, uno dei decani di tale professione in Francia.

Vitgar 15/03/17 08:44 - 586 commenti

I gusti di Vitgar

Troppo lungo per il contenuto che propone, il film vuole essere una ironica ed edulcorata rappresentazione dell'Italia agli inizi del fascismo. Gli anarchici sono dei bonaccioni che scrivono volantini e i fascisti vengono presi a colpi di salame sulla testa e scivolano come nelle comiche di Ridolini sull'olio. Restano di sicuro alcune trovate gradevoli, oltre che un cast non da poco.

Kinodrop 3/03/21 19:33 - 1802 commenti

I gusti di Kinodrop

Il tentativo di alleggerire il peso delle conseguenze (e che conseguenze) dell'avanzata del fascismo attraverso una commediucola che vorrebbe ironizzare sul clima "bombarolo" degli inizi del regime in una Roma divisa tra anarchici e camicie nere. Un cast di ottimi interpreti per tv e grande schermo, con in più un giovanissimo Delon che dà alla modesta pellicola un quid di internazionale e perciò tutto sta "in piedi" per la grande notorietà (soprattutto televisiva) dei protagonisti, mentre ciò che latita sono la credibilità e l'opportunità della trama, ridotta a una sequela di gag.
MEMORABILE: Il nonno Meo autoisolato in soffitta; Ulisse fa "parkour" per issare la bandiera anarchica.

Gino Cervi HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Xtron • 2/03/16 20:04
    Servizio caffè - 1854 interventi
    Esiste il dvd MUSTANG

    Audio italiano
    Sottotitoli in italiano
    Formato video 2.35:1 anamorfico
    Durata 1h50m57s

    immagine a 52:27

    Ultima modifica: 3/03/16 07:56 da Zender