Cane e gatto

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Anno: 1982
Genere: commedia (colore)
Note: Aka "Cane & gatto".
Numero commenti presenti: 17
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Alla ricerca di un partner che possa sostituire il non sempre disponibile Terence Hill, Bruno Corbucci affianca a Bud Spencer il proprio protetto Tomas Milian, reduce da uno dei tanti “delitti” risolti sotto le spoglie del commissario Nico Giraldi. E, per l'occasione, lo fa tornare ladruncolo di mezza tacca come ai tempi remoti del Monnezza. In verità il Milian qui offertoci ha poco a che spartire col fratello buono del Gobbo inventato da Lenzi: molto meno arguto e più sempliciotto, gigolò da quattro soldi che deruba le vecchie in adorazione, Tony Roma è un personaggio a suo modo originale, comprimario interessante per un Bud Spencer in ottima forma. Girato in Florida tra Miami e Palm Beach, introdotto subito dalle musiche scanzonate...Leggi tutto (in perfetto stile De Angelis) dei fratelli La Bionda, CANE E GATTO percorre sentieri già ampiamente battuti; ma la sceneggiatura solida firmata dagli inseparabili Amendola e Corbucci, un duo di protagonisti simpatici e profondamente antitetici (come nella tradizione dei più classici film da “guardie e ladri”) aggiunti a una regia spigliata fanno brillare, per quanto possibile, la formula scelta dalla produzione. Un Corbucci-movie dei più tipici, insomma, con i suoi pregi e i suoi difetti (un'inevitabile mediocrità di fondo, nessun picco comico). Tra i due, strano a dirsi, emerge di più il pacioso Spencer, meno “ottuso” del consueto e capace di rubare la scena a un Milian un po' troppo ripetitivo che, al di là di un inedito slang anglo-partenopeo e una simpatia innata, offre poco del suo carisma. Ciononostante, come poliziesco semicomico CANE E GATTO funziona. E il recupero, seppur limitato, di Margherita Fumero come spalla estemporanea di Milian ha il suo effetto. Da ricordare abiti e auto ultrakitsch di Tony Roma.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cangaceiro 10/05/08 15:59 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

La strana coppia Spencer-Milian diretta con esperienza da Bruno Corbucci riesce a fare centro. Bud è un rude poliziotto sotto copertura mentre Tomas un truffatore/gigolò con velleità artistiche. Dopo una serie di rocamboleschi inseguimenti i due si ritroveranno alleati per incastrare il boss mafioso Licuti e la sua organizzazione. Tra scazzottate, gag e dialoghi divertenti (Milian è doppiato in anglo-napoletano) le risate non mancano. Bellissime come sempre le musiche dei fratelli La Bionda.

Ianrufus 19/08/08 23:00 - 139 commenti

I gusti di Ianrufus

Nella Pasqua dell'82 l'ingresso del cinema Reposi (Torino) esponeva due cartonati che farebbero oggi la felicità di tanti appassionati: uno ritraeva il Bud di Occhio alla penna, l'altro il Tomas de La banda J. & S., con barba e cappellaccio. Questo per capire cosa i distributori avrebbero voluto offrire al pubblico, che invece si ritrovò un film con il fiato di un modesto telefilm ed un Milian irriconoscibile e, seppur sempre bravo, non efficace come nei panni del trucido. Un'occasione sprecata, incassi in affanno.
MEMORABILE: Osservare Tomas Milian in questa trasformazione può valere tutto il film, almeno per i suoi fans.

Galbo 3/11/08 13:01 - 11447 commenti

I gusti di Galbo

Film totalmente basato sull'incontro tra due personaggi capofila di un certo tipo di cinema popolare degli anni '70 e '80, Spencer e Milian. Il film strappa qualche risata ma avendo a disposizione questi due calibri (oltre ad un regista navigato come Corbucci) si poteva fare onestamente di più. La sceneggiatura è carente e il poco di buono che il film presenta deriva dalla bravura e simpatia dei due attori protagonisti, peraltro non affiancati da un cast all'altezza.

Homesick 11/04/09 08:59 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Stanca commedia tinta di poliziesco-noir in corsa sulle strade di Miami, tra grattacieli e palme. Ritmo, azione e simpatia non mancano e in certi momenti ci si può anche divertire, ma il prodotto si adagia sui clichés del genere e mollando il grosso del lavoro agli sganassoni di Spencer e alle mimiche di un Milian – ladruncolo gigolo dalle velleità canore - molto più contenuto del solito.

Disorder 4/07/09 15:15 - 1410 commenti

I gusti di Disorder

Non è male, ma nemmeno memorabile. I due protagonisti sono nettamente sottotono: Bud Spencer in versione poliziotto-padre di famiglia non convince troppo; meglio Milian, simpatico e scaltro ladruncolo. Viene da chiedersi se non fosse stato meglio fare incontrare i due protagonisti nei loro abituali personaggi, piuttosto che modificarli. Tutto sommato però, anche così non delude.

Puppigallo 17/05/10 22:46 - 4524 commenti

I gusti di Puppigallo

Allegra cavolatella sorretta dall'insolito duo Spencer-Milian, quest'ultimo in versione sciupafemmine con ciuffo riccio, movenze alla Little Tony e fascino alla Rodolfo "Lavandino". Purtroppo, le idee latitano e il copione tende a ripetersi, con gag non sempre riuscite, anche se i due sono comunque in una forma sufficiente da permettere allo spettatore di arrivare fino alla fine. Nota di merito per Margherita Fumero, qui cognata di Bud, che si sente dire: "Per te il tempo delle mele è finito ed è giunto quello dei fichi secchi". Vedibile.
MEMORABILE: Bud parla al cane in polacco, perchè dice che viene da lì: "E' un profugo di Danzica"; Milian interrogato, chiama il capitano della polizia "Maestà!".

Fabbiu 3/10/10 19:46 - 1952 commenti

I gusti di Fabbiu

un film (etto) in pieno stile Corbucci poco ispirato (o forse in ispirazione anglossassone) che si mantiene dall'inizio alla fine su un livello di mediocrità offrendo (nonostante la stranissima ma interessante coppia protagonista) ben pochi spunti umoristici e dove la sceneggiatura gioca intorno a figure fritte e rifritte (ancora una volta, la mafia da fumetto) con notevoli punti deboli (in particolare l'odiossissima famiglia di Spencer). Milian, pur poco caratterizzato, piace (per la particolarità del personaggio) ai fan ed è il piu curioso.
MEMORABILE: Credo che l'unica cosa facilmente ricordabile sia il riuscito motivetto musicale.

Rambo90 5/10/11 02:13 - 6427 commenti

I gusti di Rambo90

Divertente incontro fra i grandi Bud Spencer e Tomas Milian, che insieme offrono una delle coppie più simpatiche del cinema italiano. Il ritmo è molto alto e, sebbene la storia sia di una banalità unica, la sceneggiatura offre ai due molte occasioni per far ridere. Non manca una scazzottata finale ben orchestrata e una colonna sonora frizzante; e poi vedere Milian che fa Tony Roman è impareggiabile.
MEMORABILE: Bud Spencer al posto della mamma di Milian!

Markus 8/06/12 08:31 - 3329 commenti

I gusti di Markus

Il cinema popolare italiano è costellato da miriadi di coppie comiche, alcune delle quali strampalate e dettate da puro spirito sperimentale (della serie "se la cosa funziona, ci saranno dei seguiti") e questo è il caso: Milian/Spencer; strana coppia, è vero, ma in definitiva - per come posta allo spettatore - la cosa funziona, anche perché, a dire il vero, sono due personaggi diversi che nella pellicola sono intrecciati senza mai una vera sintonia. Vicenda "corbucciana" tipica che coniuga il poliziesco (all'acqua di rose) al comico.

124c 7/07/15 14:30 - 2778 commenti

I gusti di 124c

Qualcuno avrebbe preferito un'avventura del commissario Rizzo con l'ispettore Giraldi, magari diretta a quattro mani da Steno e Bruno Corbucci, invece l'incontro fra i due attori è una commedia d'azione che è un po' farsa, girata a Miami, dove se Bud Spencer rifà il commissario Rizzo, Tomas Milian fa il ladro anglo-napoletano che adesca le vecchiarde e prende le sberle (più di Bombolo) dal primo. Si dice che l'alchimia fra i due non sia buona, ma a me questa commedia diverte sempre; sarà per la presenza della Fumero e del boss Marc Lawrence...

Brik94 5/08/15 20:13 - 68 commenti

I gusti di Brik94

Divertente commedia con la coppia Spencer-Milian. Il film ricalca fedelmente la trama dei poliziotteschi dell'epoca ma, a mio giudizio, a sfumare è l'ambientazione americana, ovvero la solita Miami. Bud è come sempre simpatico, ma la vera sorpresa è Milian, che rinuncia al doppiaggio regalandoci un grande personaggio ovvero l'anglo-italo-paraguaiano Tony Roma, splendido in coppia con la Fumero dopo i precedenti episodi di Giraldi.
MEMORABILE: I discorsi di Milian; La canzone del film; Il finale che dà il titolo al film.

Pinhead80 10/10/15 10:52 - 4002 commenti

I gusti di Pinhead80

Quando ci sono due mostri sacri come Bud Spencer e Tomas Milian il divertimento non può che essere assicurato. Qui i due, come anticipato dal titolo, si rincorreranno per tutta la pellicola in una serie di situazioni via via sempre più incredibili. Grandissimo Milian a trasformarsi in un latin lover canterino pronto a infinocchiare ogni babbiona gli si presenti davanti e bravo Spencer nei panni del poliziotto mascherato da venditore ambulante. Tanto ritmo in un film per tutti e dalle risate garantite.

Il Dandi 5/07/16 01:19 - 1843 commenti

I gusti di Il Dandi

Forse la coppia Bud Spencer/Tomas Milian (una delle trovate più improbabili imposte dai blockbuster dell'epoca) avrebbe ingranato meglio se fosse stato il primo a entrare nell'universo del secondo. L'avventura invece è in classica trasferta americana con fuga da gangster fumettistici. Bud che si finge venditore di Folletto è passabile, mentre non funziona affatto Milian, che non riesce a dare carattere a un personaggio sbagliato. Resta la curiosità di cosa avrebbe potuto essere "Il trucido e Piedone".
MEMORABILE: Bud sul punto di andare in vacanza parte in missione facendo credere alla sua famiglia di vendere elettrodomestici.

Smoker85 28/08/18 18:40 - 393 commenti

I gusti di Smoker85

Stavolta al fianco dell'invincibile Bud viene proposto uno spassoso Tomas Milian, nei panni del ladrucolo che si trova al posto giusto nel momento sbagliato e assiste a un delitto eccellente. Così, il seduttore-gaglioffo si ritrova tra l'incudine di una scalcinata banda di mafiosi e il martello inesorabile del bonario Spencer, qui nei panni di un poliziotto che lascia all'oscuro della propria identità la sua numerosa famiglia (sebbene ciò non aggiunga granché alla trama). La coppia funziona ma non trova mai l'alchimia perfetta.

Gabrius79 5/01/19 00:43 - 1206 commenti

I gusti di Gabrius79

La strana coppia Spencer-Milian in una sorta di guardia e ladro che non diverte come dovrebbe a causa di una sceneggiatura non propriamente ad hoc. I due attori cercano di sopperire come possono con alcune gag elementari ma efficaci, ma è inutile aspettarsi da loro delle scintille come poteva sembrare sulla carta. Inseguimenti e qualche scazzottata bonaria a corredo. La Fumero viene usata poco ma bene.

Domila1 15/08/19 08:03 - 60 commenti

I gusti di Domila1

Poteva essere un film memorabile, dato il particolare incontro. Invece bisogna accontentarsi di una commediola con trama già vista e il personaggio di Bud Spencer che è una sorta di Piedone “vorrei ma non posso”. Eppure, visto che di momenti buoni ce ne sono, sarebbe bastato poco per produrre qualcosa di più interessante: eliminare molte scene con l’insopportabile famiglia di Spencer, ad esempio, o aumentare quelle con i soli Spencer e Milian, che sono i momenti più vivaci. Buono Lawrence come cattivo.
MEMORABILE: La scazzottata finale, con Milian che le prende più volte da Spencer.

Ryo 19/02/20 01:31 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Bud Spencer ha un innegabile talento comico. Sfortunatamente, in "Cane e Gatto" non c'è nessun altro che lo sostenga: Tomas Milian è una caricatura inconsueta di un gigolò italo-americano e Marc Lawrence una caricatura meno insolita, ma ancora poco divertente, di un don mafioso. Talvolta s'incontrano trovate divertenti ed è piuttosto azzeccato il personaggio di Tony Roma. Il film è leggero e solare, con una trama semplice. I fan di Bud apprezzeranno i momenti delle sue tipiche scazzottate, gli altri difficilmente troveranno l'intrattenimento desiderato.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Cangaceiro • 1/09/08 22:27
    Call center Davinotti - 742 interventi
    Milian diversissimo da tutti i suoi altri ruoli,molto simpatico.Vorrei sapere chi gli presta la voce in questo film,perchè è un doppiaggio divertentissimo,il vero punto di forza di questa bella pellicola!!
  • Discussione Ciavazzaro • 2/09/08 00:22
    Scrivano - 5608 interventi
    Ho ascoltato una clip,direi che Milian si doppia da se',infatti lo ha fatto spesso in un sacco dei suoi film.
  • Discussione Cangaceiro • 2/09/08 21:15
    Call center Davinotti - 742 interventi
    Certo Milian si è autodoppiato soprattutto negli western che ha fatto dove risalta il suo accento sudamericano.Qui propone un'esilarante slang anglo-napoletano che se veramente è farina del suo sacco dimostra una volta di più quanto sia un fenomeno Tomas.
  • Curiosità Cangaceiro • 14/07/09 13:26
    Call center Davinotti - 742 interventi
    Molto interessante questa intervista a Margherita Fumero.
    Ve la giro: http://www.youtube.com/watch?v=ynyC6MAvuEk
  • Discussione Fabbiu • 3/10/10 19:55
    Segretario - 655 interventi
    Ho comprato il dvd di questo film in una edicola in spagna , il titolo spagnolo è " el perro y el gato" (ovviamente tra le lingue a scelta c'è l'italiano oltre al castillano).
    E' risaputo che gli editori spagnoli non brillano nei lavori di doppiaggio (Il Milian spagnolo a differenza della versione italiana ha un molto vago accento italo-americano) ma Bud Spencer invece è piuttosto simile di voce, e tutto sommato mi sono divertito a guardare il film in lingua (piu che altro mi sta servendo come allenamento per apprendere un po di spagnolo)
    Ultima modifica: 7/10/10 11:41 da Fabbiu
  • Homevideo Xtron • 12/03/12 17:04
    Servizio caffè - 1833 interventi
    C'è il dvd DVDSTORM

    1h36m09s

  • Discussione Michelino • 17/09/20 18:30
    Galoppino - 3 interventi
    Film che sto guardando e riguardando spesso, durante i frequenti passaggi su un' emittente locale. L' unico neo del film è proprio l' antagonista: Marc Lawrence si cala poco nel ''cattivo'', replicando un pò lo stesso ruolo ricoperto in ''Poliziotto Superpiù''. Scena cult, la scazzottata finale, quando Bud, da una fitta coltre di polvere di gesso fa ''volare'' uno dietro l' altro cinque scagnozzi !